giovedì 6 agosto 2009

Neuroshima Hex (4) - Le espansioni: Doomsday Machine

Neuroshima Hex, come già segnalato nei precedenti aggiornamenti, si distingue per la propria elasticità, risultando facilmente espandibile, sia da parte della casa produttrice che dai fan, i quali non hanno problemi nel dar vita a nuovi eserciti, dotati di unità speciali, diverse dalle quattro fazioni originarie (quelle a lato). Una delle primissime espansioni uscite è stata, nel 2006/2007, Doomsday Machine, un set di tessere che sono state regalate, in via promozionale, nel corso della fiera Spiel 2007 ed in seguito è risultato esaurito, per cui, pur trattandosi di un prodotto ufficiale, è ora reperibile solo in forma di pdf sul sito di Boardgamegeek, dal quale può essere scaricato e realizzato a mano. E' comunque una epansione importante, perchè ha inserito alcuni nuovi simboli ed azioni, che sono state in seguito utilizzate dai fan per produrre nuovi eserciti.



L'esercito in questione risulta comunque nel complesso uno dei più deboli e la caratteristica speciale del suo quartier generale (a fianco) è nuova, consistendo nella facoltà, concessa alle unità alleate, di ruotare su se stesse, senza però muoversi (da qui il nuovo simbolino di freccia più lunga.



Altra particolarità introdotta quella che alcune unità godono della possibilità di ridirezionare il fuoco amico: si intende che funzionano un pò come uno specchio, sul quale rimbalza lo sparo che la unità amica direziona su di loro (senza danneggiarle): dove si sono le frecce di entrata lo sparo entra, per uscire poi in una delle direzioni dove c'è, sul bordo, la freccia verso l'esterno.




Ok, proseguendo poi con le tessere azione, si nota la presenza della possibilità di tirare verso di sè una unità nemica collocata a due caselle dalla propria, avvicinandola. Il proprietario della unità avvicinata deciderà in quele senso ruotare la propria tessera.



Compaiono poi alcuni moduli che funzionano ad una distanza di due caselle, invece che solo a contatto, nonchè una tessera che consente di scambiare la posizione di due unità già presenti sul tavolo (cosa che rappresenta, per questo esercito, l'unica possibilità di muovere pedine, che è altrimenti preclusa. A livello pratico è considerato un esercito assai debole, con poche unità, molte delle quali nemmeno sparano, ma 'ridirezionano' il fuoco amico: nei commenti si sottolinea come l'unica vera speranza di vincere dei 'doomsday' sia quella che gli escano presto i moduli di potenziamento del fuoco da distanza (+2), i quali possono consentire di fare forti danni al nemico all'inizio. Nel contempo però è più facile, con questo esercito, subire forti sconfitte. In definitiva una simpatica aggiunta al gioco, non della stessa forza degli altri eserciti, ma valida per le novità apportate anche al meccanismo di gioco ...

2 commenti:

  1. Pinco, scriverai qualcosa anche su babel 13?

    RispondiElimina
  2. .. hai ragione ... sono rimasto indietro con Neuroshima ;) Tra l'altro c'è in arrivo ad Essen anche la versione 'Duel', per cui grazie per lo stimolo a parlarne: a breve dedicherò un articolo alle novità su Neuroshima !!! Ciao

    RispondiElimina