lunedì 5 ottobre 2009

Lexio


Lexio è un gioco prodotto da una casa coreana, la Dagoy, basato su di un meccanismo mutuato (ecco il regolamento, in inglese) da un gioco tradizionale cinese ed è stato messo sul mercato a partire dal 2005. Il suo meccanismo ed i simboli raffigurati sui pezzi con i quali si gioca (tessere di materiale plastico piacevoli al tatto e ben disegnate, sulle quali compaiono semplicemente numeri da 1 a 15), che ricordano visivamente il mah jong o il domino, ne fanno un titolo che può essere tranquillamente giocato con un mazzo di carte standard, tuttavia il gioco fa affidamento sull'impatto visivo e materiale dato dal contatto con le tessere di gioco, che rende assai più appagante giocarci con le tessere, piuttosto che con un banale mazzo di carte.

Il meccanismo di gioco è piuttosto semplice, ossia ad ogni mano sono distribuite equamente tra i giocatori (ognuno tiene, naturalmente, nascoste le proprie) tutte le tessere disponibili (se si gioca in tre si usano solo i numeri dall'1 al 9, in 4 dall'1 al 13 ed in 5 dall'1 al 15) ed il giocatore di turno (parte per primo chi ha in mano il 3 blu, ossia la tessera più bassa) inizia scartando una combinazione,di tessere tra quelle consentite, ossia:
1. tessera singola ;
2. coppia ;
3. tris ;
4. scala (5 tessere) ;
5. colore (5 tessere dello stesso colore) ;
6. full (tris + coppia) ;
7. poker (4 tessere con lo stesso numero + 1 a scelta) ;
8. scala colore.

Il giocatore seguente ha la possibilità di scartare a sua volta tessere SOLO se può giocare una combinazione DELLO STESSO NUMERO DI TESSERE di quella appena giocata, ma di valore più alto. Per esempio, se Tizio gioca una coppia di 4, Caio può scartare una coppia di 5, ma non una di 3 e se Caio non ha coppie (o ha combinazioni più forti, ma con più tessere, per esempio una scala) deve passare. Per calcolare la forza di combinazioni uguali si fa riferimento prima di tutto al valore dei numeri o al colore, quando i valori sono pari (l'ordine è rosso - più forte - verde, giallo, blu). Ad esempio un 5 rosso vale più di un 5 giallo, per cui se Tizio gioca un 5 rosso, Caio non potrà giocare (scartare) un 5 giallo, perchè più basso, ma solo una tessera più alta, tipo un 7 od un 9 (di qualsiasi colore, perchè con il numero più alto). Quando tutti i giocatori passano la giocata è chiusa e chi ha scartato l'ultima combinazione (la più alta quindi) può rigiocare per primo. Le tessere scartate rimangono visibili sul tavolo, così non c'è bisongo di fare troppi conti a memoria ...

Vince la mano chi riesce per primo ad esaurire le proprie tessere: ogni giocatore pagherà agli altri un numero di punti pari alla differenza tra il numero di tessere rimastegli in mano e quelle in mano degli avversari. Ad esempio, se Tizio finisce le tessere, Caio ne ha 1 e Sempronio 4, Sempronio paga 4 a Tizio e 3 a Caio, mentre Caio paga 1 a Tizio. Tizio quindi prende 5 punti, Caio ne prende 1 e Sempronio ne perde 5. Si parte con 149 $ e si può finire la partita quando si manca uno dei giocatori in bancarotta o dopo un numero fissato di mani. NOTA: nella scala dei valori il 2 è il numero più alto, poi viene l'1, poi il 15 ed a seguire tutti gli altri numeri a scalare. Chi alla fine del gioco rimane con un due in mano, paga doppio.

Del gioco è disponibile un versione online, predisposta per giocare contro il computer (nell'immagine sotto una schermata).

Veniamo ora a qualche commento finale sul titolo in questione. Il gioco è basato su alcune regole, decisamente facili (classicamente son più difficili da spiegare che da capire e dopo poche mani si è già in grado di mettere in opera i primi trucchetti) ed il meccanismo dello scarto furioso è coinvolgente. Poichè permette varie strategie (che consentono di minimizzare i danni anche con mani poco buone) non è nemmeno un titolo banale e la velocità di gioco lo rende attraente. Capisco inoltre perchè molti sottolineino l'importanza di giocarci con tessere di plastica, invece che con un mazzo di carte, perchè l'esperienza tattile è incomparabile. Direi quindi che è decisamente un giochino attraente, per quanto poco innovativo (meccanismi similari sono presenti in Tichu ed in The Great Dalmuti, che però sono giochi di carte). La versione originale del gioco, prodotta da una casa coreana, è quasi irrintracciabile, per cui alcuni si sono ingnegnati a costruirsela, ma l'alternativa migliore dovrebbe essere quella di comprarsi un set di Rummikub, non altrettanto belle di quelle originali, ma almeno di materiale plastico (eccole nella foto sotto).

Provatelo comunque online, vi assicuro che può produrre assuefazione e sappiatemi dire (anche se il computer non è poi così forte ...).

Variante per due giocatori !
p.s. Se volete provare a giocarlo in due, segnalo che potrebbe essere adattabile a Lexio una regola creata per un altro gioco del tutto similare, ossia Big Two (altrimenti detto poker Cinese, gioco di carte spesso, nei paesi asiatici, d'azzardo, che si gioca con 52 carte, ossia le stesse previsto per il Lexio a 4 giocatori). Girando per internet potrete trovare versioni online anche di questo titolo. ma occhio a dove si gioca a soldi e non per semplice divertimento ! Si gioca in questa variante con le tessere da 1 a 13 e quelle residue vengono messe da parte. Ad ognuno dei due giocatori sono attribuite 13, 17 o 21 tessere (a seconda di come si preferisce) ed il gioco si sviluppa come nel gioco normale: è possibile prevedere che chi passa debba pescare una tessera a caso tra quelle sul tavolo (finchè ce ne sono disponibili).

Per chi volesse lanciarsi nello studio di questo gioco, propongo infine il link ad un approfondimento (di 28 pagine !) in inglese, sulle sue strategie (si parla nell'articolo del Dai Di, ma è in sostanza lo stesso gioco, anche se con 52 tessere / carte, invece che 60 come nel Lexio).

--- Le immagini sono tratte dal regolamento o dal sito della casa produttrice. Tutti i diritti appartengono alla casa produttrice (Dagoy) le immagini (tratte da BGG, di Geo, Matthew Marquand, EndersGame) e regole sono state riprodotte ritenendo che la cosa possa rappresentare una gradita forma di pubblicizzazione del gioco. ---

Nessun commento:

Posta un commento