giovedì 14 gennaio 2010

Giochi da tavolo online: Yucata.de

I giochi da tavolo sono sopravvissuti all'avvento delle consolle e dei pc, riuscendo non solo a tenersi in vita, ma anche a intraprendere nuove strade, offrendo profili di innovatività importanti, soprattutto negli ultimi 15-20 anni. Molti avevano visto le due forme di divertimento, ossia i video games ed i boardgames, come rivali, teorizzando che l'avvento dei primi avrebbe distrutto i secondi e, se è pur vero che a lungo le nuove leve si sono indirizzate principalmente verso i primi, mentre una volta erano i secondi a godere delle attenzioni dei gamers, attualmente assististiamo, per certi aspetti, ad un maggiore interscambio tra i due generi, a volte con mutuo beneficio. E' infatti con sempre maggior frequenza che siamo spettatori, devo ammettere dal punto di vista dei boardgamers con un attimo di sorpresa, dell'uscita di videogiochi su licenza dei boardgames, che sono proposti spesso su piattaforme di consolle, aperti al multiplayer. Il divertimento quindi sembra non conoscere confini ed i giochi da tavolo dimostrano di essere in grado, grazie alla profondità delle idee che stanno alla loro base (si può sempre dire lo stesso dei videogames ?), anche alla perdita del loro aspetto materiale e del contatto con i pezzi di gioco, risultando appetibili pure nella loro forma digitale.

Nell'accogliere con piacere questa piccola rivincita, introduco con questo articolo una ulteriore nuova serie di approfondimenti (sto cercando infatti di variare i contenuti, ampliando il blog rispetto allo schema-base della semplice e sola recensione di titoli), ossia quelli dedicati ai siti che offrono la possibilità di giocare ai nostri titoli preferiti online, con migliaia di giocatori spersi per tutto il globo.


Il primo che propongo  il sito Yucata (www.yucata.de), tedesco, ma con una interfaccia disponibile anche in inglese.
Il sito è accessibile previa registrazione, ma la stessa è del tutto gratuita e può anche essere effettuata, se proprio siete allergici a dare la vostra mail, utilizzandone una di quelle provvisorie (servizio che su internet si trova senza problemi). Non ci sono, come accennavo, costi di utilizzo e moltissimi sono i titoli offerti, che sono oltre 40. Tra di essi vi sono alcuni filoni, nel senso che si trovano vari titoli da scacchiera, astratti (tipo COn Hex, del quale parlavamo poco tempo fa, il Ponte del Diavolo, Six, Aronda), nonchè giochi da tavolo anche piuttosto nuovi. Nella seconda categoria compaiono, per esempio, il recentissimo Finca, oltre a Stone Age, Oregon, Yspahan, Carcassone (nella sua versione Hunters e Gatherers) Vikings e vari altri.


Senza entrare per ora (magari in futuro potremo farci una chiacchierata sopra) nel merito del dibattito che può essere impostato sulla opportunità di dedicarsi a questa forma di gioco da tavolo in alternativa a quella classica, face to face, devo dire che Yucata si pone come sito ben organizzato e ricco di titoli, oltre che di giocatori. Interessante è inoltre il meccanismo ideato per cercare di spingere gli utenti a provare più titoli, dedicandosi anche a giochi che di primo acchito non piacerebbero: è stato infatti creato un sistema di livelli classico, con attribuzione di punteggi per vittorie e sconfitte basati sul rapporto tra i livelli dei giocatori, ma si è nel contempo creata una progressione di livelli comune a tutti i giochi e si è previsto che per accedere ad ogni livello successivo i giocatori debbano aver vinto almeno una partita ad un ulteriore gioco. In altri termini, per se per passare al secondo livello è sufficiente aver assommato 45 punti, vincendo partite anche in solo gioco, per passare al terzo di devono aver vinto partite in due giochi diversi, al quarto in tre e così via. Il bello è che quindi, almeno chi è stimolato da questo meccanismo da RPG, è spinto a provare parecchi titoli (per passare ai livelli più alti), ampliando la propria esperienza di gioco anche ad ambiti (vedi generi) verso i quali altrimenti non si sarebbe indirizzato.
Il meccanismo citato, chiaramente, presta pure il fianco ad alcune critiche, visto che in questo modo è difficile avere classifiche realmente affidabili in senso assoluto: c'è la possibilità che alcuni rimangano comunque ancorati ai pochi giochi che gli piacciono, rimanendo così bassi di livello e facendo perdere con regolarità molti punti ai loro avversari, più versatili di loro, ma meno bravi in QUEL gioco specifico. Nel contempo non vi è nessuno specifico meccanismo che impedisca di scalare le classifiche di ogni singolo gioco (che sono stilate SOLO sulla base della percentuale di vittorie), giocando solo contro avversari notoriamente deboli.


Ciò detto segnalo, per concludere, che tutti i giochi prevedono una modalità 'a turni', che prescinde dal tempo per mossa, per cui ogni giocatore è libero di fare anche solo una mossa al giorno: per evitare però che si possa pensare di 'congelare' all'infinito le partite in cui si perde, ogni giocatore è costretto a rispondere alle mosse degli avversari nel'ordine in cui le stesse pervengono al server. QUindi, non si può procedere con la partita successiva sino a che non si è risposto anche in quella in cui si sta perdendo. Bella idea per scoraggiare i rimpiscatole che non sanno perdere ! Anche qui un effetto collaterale c'è ed è quello che, non essendoci una sconfitta 'per tempo' a volte le partite, tra asincronia dei collegamenti degli avversari, può durare giorni e giorni, perdendosi un pò il 'filo' della partita, che è spesso ciò che affascina nei giochi da tavolo.

Il sito è quindi a mio avviso ben fatto, propone molti titoli validi ed interessanti, oltre ad una buona varietà. Le interfacce sono in genere comprensibili e graficamente adeguate, per cui lo consiglio. Resta, chiaramente, ma questa è una mia idea di fondo, sempre preferibile giocare 'dal vivo', ma quando mancano gli avversari o ci sono difficoltà logistiche nell'incontrarli (o anche solo per provare titoli che non si possiedono), questo sito, come gli altri di giochi da tavolo online, è una buona scelta per passare un pò di tempo a giocare ...

Nessun commento:

Posta un commento