lunedì 19 luglio 2010

Espansioni: Bang ! Wild West Show

Intorno alla fine del 1800 Buffalo Bill, alias di William Cody, organizzò uno spettacolo itinerante (una sorta di circo, per capirci), dal nome Wild West Show, all'interno del quale proposte varie attrazioni, a sfondo western, con una ricostruzione, tra il resto, della battaglia di Little Big Horn (quella nella quale perse la vita il generale Custer): tra i partecipanti allo show, che fece una lunga tournee in Europa, vi erano anche figure leggendarie come il capo Toro Seduto e Calamity Jane.
Il pistolotto storico di apertura serve da introduzione per l'ultima espansione del fortunatissimo titolo, Bang!, della dV Giochi, frutto della fantasia inesauribile del game designer Emiliano Sciarra, la quale mutua il suo titolo proprio dallo spettacolo di cui parlavamo, ossia il Wild West Show.
Partecipa a questo articolo il gentile amico catanese Max Cuccia, appassionato della serie Bang!

Ciao Fabio e grazie per avermi coinvolto anche in questa presentazione dell'uscita di una nuova espansione del gioco, idea che trovo ottima, per ridare un po' di slancio al gioco e un po' di variazioni nelle partite.

I materiali e le regole
L'espansione consta in una scatola di piccole dimensioni (poco più grande delle carte) la quale reca il simbolo, ritagliato sulla sua sua faccia anteriore, di un cavaliere su di un cavallo che si erge su due gambe e contiene al suo interno 18 carte da gioco, oltre ad alcune che contengono, in due lingue (italiano ed inglese) le istruzioni per l'espansione ed i credits.
Dieci di esse vanno a comporre un apposito mazzo, denominato Wild West Show, in fondo al quale deve essere collocata l'omonima carta. Il gioco procede normalmente, sino a che non viene giocata da qualcuno una carta diligenza o Wells Fargo: a quel punto viene infatti girata la prima delle carte del mazzo WWS e la partita prosegue con l'effetto indicato su di essa operante. Per esempio una di essa, Sacagaway, costringe tutti i giocatori a giocare a carte scoperte (tranne il ruolo), così come un'altra, ossia il Camposanto, fa tornare in gioco ogni giocatore eliminato con un punto vita (e con un ruolo pescato a caso tra quelli dei giocatori eliminati). Quando è giocata la successiva carta diligenza o Wells Fargo si scopre la carta successiva e la partita prosegue con QUELL'effetto (SOLO quello nuovo) in funzione. L'ultima carta ad essere giocata sarà quella del Wild West Show, la quale rimarrà attiva fino alla fine della partita: essa fa si che l'obiettivo di ogni giocatore diventi quello di rimanere semplicemente l'ultimo in gioco.
Le altre otto carte raffigurano invece otto nuovi personaggi, i cui nomi ricordano abbastanza facilmente protagonisti dei film della nostra infanzia (o almeno della mia ..), con John Pain, Youl Grinner o Big Spencer, alcuni con capacità speciali davvero interessanti (come da immagini).

Impressioni
Si tratta sicuramente di un must per i collezionisti della serie, che non vorranno farsi mancare nuovi spunti per le loro partite, mentre è forse meno indicata come 'espansione unica' per chi ha solo il gioco base, ma sottolineo che questa è solo una mia impressione soggettiva. Quello che mi trasmette l'espansione, e questo lo dico in senso positivo, sottolineando la sua idoneità ad adattarsi bene al tema di fondo prescelto, è una sensazione di volersi legare ad un concetto di west nella sua fase del tramonto, quale era appunto quello del Wild West Show, una sorta di museo vivente di un'epoca che si era oramai conclusa. In questa logica anche il gioco conosce alcuni stravolgimenti, quali quelli portati dalle carte WWS, primo fra tutti quello della shootout finale della carta che dà il nome all'espansione, ma non solo (con il Bavaglio per esempio non si può più parlare e con il menzionato Camposanto si resuscita). Gli effetti sulle dinamiche di gioco sono quindi piuttosto 'forti' e per questo penso che l'espansione abbia una potenzialità di riavvicinare al gioco chi magari lo aveva ritenuto oramai finito.

Il prezzo previsto è intorno ai 10 euro e dovrebbe essere disponibile nei negozi proprio in questo periodo. Sul negozio online Egyp.it il l'espansione Wild West Show è disponibile a 9,90 euro, così come anche il gioco base nella versione pallottola (contennete anche diverse espansioni) a 33,90 euro o in bundle con altre espansioni.

Condivido in buona parte le impressioni che Fabio ha riportato, pur avendo qualche riccola riserva su alcune delle carte e degli effetti proposti dall'espansione. Partendo dall'aspetto grafico devo dire che ritengo che le illustrazioni siano davvero belle, i personaggi vengono richiamati senza incertezze e sembrano riportati dalle pellicole più famose, garantendo un gradevole effetto deja vu.
Nel complesso comunque le mie impressioni sono complessivamente positive! Sono entusiasmato dai nuovi personaggi, sono il piatto forte di questa espansione: avendo caratterizzato il genere Western non potevano mancare in Bang! Big Spencer con 9 punti vita è irresistibile e anche gli effetti degli altri personaggi raggiungono lo scopo di movimentare il gioco, far girare le carte e mettere un po' di pepe nelle partite.
Il mazzo WWS è efficace, ci sono solo alcune carte che non mi piacciono. Il camposanto allunga il brodo inutilmente, la carta bavaglio vorrebbe spingere il gioco nella direzione del party game, ma dubito che questo possa piacere al pubblico di Bang! ... almeno per mio gruppo di giocatori credo che sarà così. Invece Helena Zontero aggiunge confusione li dove il gioco dovrebbe rimanere più stabile: mischiando i ruoli si ricomincia da capo e di solito questa cosa è una seccatura.
In definitiva penso che l'espansione valga la spesa ... al limite qualche carta che non incontra i vostri gusti potrete sempre evitare di metterla in gioco.


-- Le immagini sono tratte da una copia del gioco o dal sito della casa produttrice (dV Games) alla quale appartengono tutti i diritti sul gioco. Le immagini e regole sono state riprodotte ritenendo che la cosa possa rappresentare una gradita forma di presentazione del gioco. --

Nessun commento:

Posta un commento