venerdì 2 luglio 2010

Espansioni: Finca - El Razul

Con il numero dello scorso mese di Spielbox è stata allegata alla rivista una piccola espansione per il gioco Finca, uscito lo scorso anno e rimasto sino all'ultimo in corso per lo Spiel des Jahre 2009. Il titolo in questione, ideato dalla coppia Ralf zur Linde e Wolfgang Sentker (edito dalla Hans im Gluck), era andato lo scorso anno assai vicino alla conquista dello Spiel des Jahre, rappresentando probabilmente, all'interno della cinquina dei papabili, il più 'familiare' dei titoli, però fu alla fine superato dal successo planetario che stava riscuotendo Dominion e, a mio modestissimo parere, da qualche secondaria pecca nella componentistica dle prodotto, che risultava per certi aspetti ricchissima (con tonnellate di segnalini di legno colorati) e per altri poco felice (con un tabellone piuttosto piccolo e dai colori poco accattivanti.
In ogni caso Finca è sicuramente un titolo che ha ottenuto nell'anno passato dalla sua uscita un gran successo, per cui giustificata è l'iniziativa presa dalla rivista tedesca Spielbox di allegare al suo numero 2/2010 una espansione gratuita, detta El RazuL per questo gioco. Ne parlo qui per due motivi: il primo è che in genere non è troppo difficile procurarsi, per pochi euro, una copia della rivista, potendo valere la pena di acquistarla per avere anche la sola espansione (magari però prendere la versione inglese, se pensate anche di leggerla) ed il secondo è che in buona parte le nuove regole possono essere applicate anche sostituendo il materiale originale con segnalini o copie autoprodotte ...
Non sto qui a ripetere le regole originali del gioco, rinviando a tal fine al breve articolo che avevo scritto su di esso lo scorso anno,concentrandomi invece solo sulle novità.

Materiali e regole
L'espansione consiste in una scheda di cartoncino, dalla quale possono essere staccati comodamente (punch out) i segnalini da utilizzarsi nell'ambito del gioco.
Le aggiunte sono, di fatto, quattro e possono essere applicate anche individualmente al gioco base, potendo quindi ogni giocatore scegliere quanto dell'espansione utilizzare.
La prima novità è rappresentata dalla tessera 'marionetta', la quale consente ai giocatori (ve ne è una distribuita per ognuno ad inizio partita) di svolgere una mossa muovendo, al proprio turno, un trippolino appartenente ad un avversario, lucrandone i frutti (ed aventuale asino) che il movimento dà diritto di ricevere. Il proprietario del trippolo mosso non riceverà nessun risarcimento per la cosa ..
La seconda addizione è costituita da due nuove 'pale' del mulino che anima il gioco: all'inizio della partita se ne eliminano due a caso di quelle esistenti, che sono sostituite da quelle nuove, le quali consentono, rispettivamente, di ottenere due frutti (uguali) del tipo desiderato da parte di chi vi capita sopra (senza che conti quanti omini ci sono sulla pala all'arrivo) e di ottenere il tipo di frutto desiderato quando vi si capita sopra (stavolta rispettando la regola del numero di frutti corrispodente ai trippoli presenti in loco).
La terza variante prevede la presenza di due nuove tessere 'frutta' che sono mescolate assieme alle altre che indicano le richieste delle comunità dell'isola. Queste due tessere recano il valore '2', ma simulano il verificarsi di una siccità: possono essere prese da chi lo desidera giocando solo un asino (carretto) in un turno di 'consegna' nel quale non si onori nessun altra richiesta e come conseguenza si toglieranno dal gioco, fino a fine partita, due frutti dalla riserva per ogni tipo di frutto.
L'ultima regola è invece quella legata al personaggio, da costruire assemblando i due pezzi di cartone, che dà il nome al gioco, ossia il fantomatico El RazuL, ossia una specie di contadino / proprietario terriero con un forcone in mano, il quale è collocato su di una comunità a caso all'inizio della partita e spostato dove si desidera da chi capita sulla pala del mulino che attribuisce due frutti a scelta. L'effetto della presenza dell'omino in una comunità è quella di consentire ai giocatori di 'consegnare' le commesse richieste, ottenendo le tessere corrispondenti, sostituendo i tipi di frutta indicati nelle tessere con altri di propria scelta (a patto che però siano consegnati nelle quantità richieste e senza miscelare i tipi - es. 3 limoni e 2 arance possono essere sostituiti da 3 fichi e 2 mandorle, ma non da 4 uve ed un limone).

Impressioni
Si tratta di una espansione simpatica, perchè interviene sulla struttura del gioco, senza stravolgerla, ma inserendo alcuni twist interessanti, che donano varietà alle partite.
Personalmente inserisco però volentieri, lo ammetto, solo le due tessere siccità (o le due pale) e quella 'marionetta', per i motivi che vado a spiegare.
Le due pale nuove infatti provocano, in definitiva, il solo effetto di velocizzare il gioco, in quanto rappresentano due occasioni di prendere, in quantità anche consistenti (una di esse) il tipo di frutto che si desidera. Ciò implica una maggiore rapidità nel venire incontro alle esigenze che emergono dal tabellone, visto che chiunque potrà, sfruttando questi Jolly, completare rapidamente le commesse. Anche El RazuL provoca però lo stesso effetto, in quanto rende tutti i tipi di frutta dei punti interrogativi, tuttavia si deve tenere presente che il compito di muoverlo spetta a chi sia capitato sulla prima delle pale Jolly, per cui egli, mettendolo in una comunità dove provoca un qualche effetto, automaticamente andrà ad avvantaggiare i giocatori successivi che intendano fare delle consegne. Di fatto nel corso delle partite nelle quali lo abbiamo usato l'omino è stato spesso inviato in finca esaurite od in altre dove già c'era una richiesta con punti interrogativi, provocando quindi un effetto marginale.
La siccità invece risulta interessante, perchè diminuisce il numero totale di frutti a disposizione, dando un  minimo taglio alle tattiche di 'accumulazione' che in alcuni casi si verificavano, così come assai tattica è la possibilità di prendere, per una volta, il controllo di un trippolo avversario.

Nel complesso siano davanti, quindi, ad una espansione che spinge il gioco, che comunque risulta di suo già abbastanza celere, verso un minimo di rapidità in più: alcune delle regole hanno però anche un profilo tattico (siccità e marionetta) per cui, incidendo anche un pochetto sulle dinamiche di vittoria, possono attrarre maggiormente i fan del gioco, mentre altre (pale e contadinotto), influendo solo, alla fine, sulla durata, hanno, a mio parere, una minor portata 'rivitalizzante' del gioco, obiettivo che dovrebbe contraddistinguere, di solito, le espansioni. Ultima nota: i jolly contribuiscono però anche a diminuire il senso di frustrazione che a volte si prova ad arrivare al proprio turno senza avere la minima idea di come riuscire a completare una commessa, pur avendo una manata di 'fruttini' in mano, per cui forse forse qualcuno potrà apprezzare anche questa variante ..
Come vedete alcuni dei pezzi possono essere facilmente sostituiti da diversi materiali prelevati da altri giochi, per cui può valere la pena di provare l'effetto che le nuove regole producono ... Buon divertimenti ai giocatori di Finca !!
p.s. segnalo che il gioco è disponibile, per chi lo desidera, anche online, sul sito di Yucata.de.


-- Le immagini sono state scattate su di una copia del gioco. Alla casa produttrice (Hans im Gluck) ed alla rivista che la ha pubblicata (Spielbox)  appartengono tutti i diritti sul gioco. Le immagini e regole sono state riprodotte ritenendo che la cosa possa rappresentare una gradita forma di presentazione del gioco. --

Nessun commento:

Posta un commento