venerdì 16 luglio 2010

Essen 2010 e dintorni ..

Quello estivo è, normalmente, agli occhi degli acquirenti di giochi da tavolo, un periodo di relativa tranquillità, nel senso che il caldo e le ferie normalmente spingono i gruppi organizzati a diradare i loro incontri ed anche sul piano delle uscite di novità certo i numeri non sono altissimi.
Quello che però caratterizza sempre questa stagione è la grande messe di titoli che le varie case preannunziano in uscita per l'autunno, quando ha luogo, intorno alla fine di ottobre, la mitica Spiel, ossia la più grande fiera specializzata del settore che si tiene ad Essen.
Ho quindi pensato di cercare di essere di aiuto ai lettori, dando un piccolo orientamento nel mare di news che le varie case propongono, stilando una sorta di elenco dei titoli principali che usciranno nell'imminente futuro di cui parliamo. Si tratta di una lista di prodotti in uscita in questo periodo oppure che saranno proposti direttamente all'evento tedesco (a volte poi i programmi delle aziende saltano, per ritardi di produzione o pubblicazione). Specifico che la scelta dei titoli che indicherò è mia personale e che potrebbero sfuggirmi tranquillamente molti prodotti (in fin dei conti sono solo io a scrivere ..) e che cercherò, anche se l'articolo rimarrà sempre al suo posto nel blog, di aggiornarlo con l'avvicinarsi di Essen.
Questo è il progetto: vediamo poi se riuscirò a seguirlo e per quanto tempo ;)
Tornate quindi a leggere questo articolo anche in futuro: potrete così verificare se è stato aggiornato con qualche ulteriore titolo rispetto alla precedente lettura !!!
Tra le altre cose apprezzerò molto l'aiuto dei lettori, per cui se noterete che alcuni titoli sono mancanti nell'elenco, ditemelo, che provvederò subito ad inserirli !!
Parto con alcune case sulle quali ho svolto un primo approfondimento: vediamo poi come procedere, mano  a mano :)

Cranio Creations
I pazzi amici di Horse Fever, dopo essersi fatti un nome già alla loro prima uscita, sono ora in procinto di lanciarsi nello spazio con la loro opera seconda, ossia Fuga dagli alieni nello spazio profondo, ossia, detto in inglese, Escape from aliens in outer space (suona meglio in inglese, eh ?). Per ora si sa relativamente poco di questo titolo, se non l'ambientazione e qualche illustrazione. Ecco qui il link al loro sito, in continuo aggiornamento, per i più curiosi !!

Giochix
La casa italiana propone per Essen  ben due titoli nuovi, da inserire nella categoria dei pesi massimi, ossia due boadgames di un certo spessore. Del primo, Rio della Plata, di Michele Quondam, trovate una ampia anteprima qui, mentre il secondo sarà un nuovo Mario Papini, ossia De Vulgari Eloquentia.  
Oltre ad essi sono in cantiere, come Gamesinitaly (l'etichetta che riunisce la Giochix alla Ghenos), anche tre espansioni di race for the galaxy ed una ristampa di Strada Romana, il titolo dell'allo scorso di Walter Obert, del quale qui trovate la mia presentazione.



Hall Games
La casa produttrice che ha proposto lo scorso anno il 'pesante' Loyang di Rosemberg, esce quest'anno con un altro autore di prestigio, ossia Stefan Feld, in Luna, titolo che dovrebbe svolgersi su di un arcipelago di isole, con i giocatori che muovono i propri 'novizi' in una competizione tra giocatori (curiosamente da 1 a 4 ... per cui dovrebbe essere anche un solitario) per eleggere la nuova Moon Priestess.Qui trovate un video, in tedesco, di preview del prototipo del gioco ..

Iron Games
La casa fondata dall'autore Bernd Eisenstein, che l'anno scorno aveva edito Peloponnes, titolo gestionale che ha riscosso un buon successo, programma er quest'anno Porto Cartagho, altro prodotto da inserirsi nel genere gestione risorse, ambientato nella colonia fenicia distrutta ad esito delle guerre puniche. Per ora poco si sa del gioco, ma l'autore promette di inserire novità sul suo sito, che quindi linko qui. L'immagine a fianco, postata dall'autore su BGG, ricorda comunque molto da vicino il predecessore Peloponnes e le indicazioni fornite, che parlano di un titolo ancora 'troppo complesso' per le case editrici alle quali era stato proposto, lo rendono un probabile obiettivo per i core gamers che hanno già apprezzato il titolo ambientato nell'antica Grecia.



Krok Nik Douil
La piccola casa francese editrice del Maamut del quale abbiamo parlato tempo fa, dovrebbe proporre un nuovo titolo di piazzamento / maggioranze, ossia Regents, di Joel Boutteville, del quale per ora non ho altre info, salvo che si dovrebbe inserire nella linea 'per esperti' del giovane editore (nel catalogo del quale compare, oltre a Maamut, per ora solo il gioco di carte Samarkand).

Libellud
La casa francese, reduce dall'enorme successo di Dixit, propone, battendo il classico ferro finchè è caldo, un nuovo titolo dello stesso autore, Roubira, basato su meccanismi che ricordano molto il suo predecessore (per altro già seguito dal Dixit 2, con nuove immagini, ma regole identiche o quasi). Fabula mette quindi i giocatori (da 3 ad 8) nei panni di altrettanti eroi fantasy, spingendoli a raccontarne le gesta, utilizzando nel fluire del racconto varie illustrazioni, carte ed altro materiale. Lo spirito è sempre quello del cercar di far sviluppare il divertimento partendo dalla creatività dei partecipanti, coinvolgendoli in una narrazione collettiva.

Portal
La casa polacca, già divenuta nota per il suo Neuroshima Hex e per Stronghold, torna quest'anno nel suo mondo favorito, ossia quello posto apocalittico nel quale già aveva ambientato il primo dei due titoli citati, per proporre un gioco di carte, ossia 51th State, di Ignacy Trzewiczek, nel quale ci troveremo ad assumere il ruolo di una delle quattro fazioni proposte (mutanti, commercianti, newyorkesi ed appalacchiani), in competizione tra loro per la costruzione del loro nuovo stato (il 51°, appunto). Le carte consentono di acquisire abilità, guadagnare risorse e via discorrendo e dovrebbero essere utilizzabili in diverse modalità (per ricevere un introito una tantum, oppure una rendita fissa oppure annettendo il territorio corrispondente): maggiori indicazioni a breve ... 
Ancora nel tentativo di sfruttare la scia di precedenti successi arriva anche Zombiaki II, dello stesso autore, altro gioco di carte, stavolta per due giocatori, sulla lotta tra umani, che vogliono sopravvivere, e zombi, che vogliono papparseli ...

Queen Games
La casa tedesca ha compiuto un certo sforzo nel recente, facendo uscire, in controtendenza, due titoli importanti, come Fresko e Samarkand, in primavera. Il successo ottenuto fà si che nei programmi della casa compaiano quindi due espansioni, ossia una per ciascuno di essi: la prima avrà il nome di Master Glaziers, mentre ancora non si sa nulla della seconda. Ad esse si aggiungerà anche una espansione per Shogun ed il gioco di carte di Alhambra, di Dirk Henn. Quanto alle nuove produzioni comparirà un titolo indirizzato verso un target di età più basso, dal nome Ri Ra, di Gebruder Frei, nonchè il da me molto atteso German Railways, di Wu, ossia il 'seguito' di Chicago Express, già prodotto dalla Winsome Games, il quale, verosimilmente sottoposto allo stesso pesante make - up subito (con ottimi risultati !) dal suo predecessore, dovrebbe riproporne i temi (competizione peri l controllo di compagnie ferroviarie), adeguatamente rivisti e corretti. Per me imperdibile !!!

Stratelibri
La casa italiana, in questo periodo al centro di varie notizie di 'mercato', propone per Essen un titolo dalla grande appetibilità, ideato dalla coppia Chiervesio - Iannaco, la quale, dopo l'enorme successo ottenuto con Kingsburg, si cimenta in un  gestione risorse che promette essere di grande 'peso specifico' e profondità strategica. Tra le premesse / promesse del gioco, ambientato nell'antica Grecia e nel quale ai giocatori sarà proposto di prendere la guida di altrettante città stato, cercando di ottenere, nello svilupparsi, il favore degli dei che si decideranno di prescegliere (da qui il nome del gioco), vi sono la dichiarata assenza del fattore alea, la presenza di una pletora di edifici da costruire (si parla di ben 45 di essi!) e la possibilità di assumere atteggiamenti di gioco anche molto aggressivi (cosa non propriamente tipica di molti eurogames) nei confronti degli altri partecipanti. Le premesse sono quindi intriganti e siamo tutti in attesa di sapere di più di questo prodotto, che spera di ripercorrere la strada del successo già tracciata nel recente passato da Kingsburg, proponendosi di attirare sia i fan della loro precedente produzione, che i core gamers più attenti alla 'matematicità' dei giochi.

Valley Games
La casa canadese, attiva da qualche anno (qui il loro sito), dopo essersi dedicata primariamente alle riedizioni (normalmente con modifiche e miglioramenti grafici) di titoli già usciti si sta ora organizzando anche per proporre la prima produzione di loro giochi. Tra le loro news compaiono quindi, per la prima linea, Libertè, un classico Wallace del 2001, nel quale i giocatori entrano in competizione tra loro sullo sfondo della Francia della rivoluzione, confrontandosi con dinamiche di controllo territorio, gestione risorse e maggioranze, nonchè Bargain Hunter, un Rosemberg (ricordate, mister Agricola ?) del 1998, gioco di carte incentrato sulla collezione set.
Tra i nuovi compare invece un coloratoso gioco incentrato sulla raccolta di animali per riempire l'Arca di Noè (lo sapevate che erano più di una ...?  io no  ... ), ossia Two by two, gioco 'strategico per famiglie', di Rob Bartel, designer sinora attivo nel settore dei videogiochi ed alla sua prima uscita nei boardgames. Si tratta qui di un titolo (qui il regolamento in inglese) nel quale, su di un tabellone che raffigura un'isola, si trovano numerose tessere che raffigurano gli animali e che i giocatori, che controllano ciascuno un'arca, dovranno caricare, a coppie: a prima vista credo che la profondità del gioco non sia estrema, rientrando più nei titoli per famiglie che negli strategici, ma nel contempo la produzione sembra essere stata curata in modo adeguato. L'autore ha pure scritto qualche articolo di presentazione del suo iter creativo del gioco, per cui i più curiosi potranno apprendere di più andano a leggerli. Da notare che le uscite della casa canadese saranno dotate di istruzioni multilingua, compreso l'italiano !!!

- Nota: i diritti sui titoli citati spettano alle rispettive case produttrici, sempre indicate nel parlare dei vari giochi. Le immagini sono state tratte dai siti delle case in questione e/o dal Boardgamegeek: ai proprietari dei giochi e delle immagini spettano tutti i diritti su di esse: vi è piena disponibilità a rimuovere ogni notizia od immagine su semplice richiesta o ad aggiungere specificazioni o chiarimenti --

4 commenti:

  1. Ciao, ti segnalo che i giochi Valley Games avranno tutti il regolamento italiano incluso!

    RispondiElimina
  2. Grazie per la segnalazione, che ho già inserito direttamente nell'articolo, per chi non leggesse i commenti ;)

    RispondiElimina
  3. mi sembra che anche Magestorm della Nexus venga presentato a essen

    RispondiElimina
  4. Si, infatti sono in attesa di conferma, da parte loro, di ciò che presenteranno ... ;)

    A breve dovrebbe seguire un aggiornamento con varie altre case :)

    Stay tuned ... same bat channel ;) .. same hour :)

    RispondiElimina