venerdì 17 settembre 2010

Preview - Il fenomeno GOSU

Navigando per internet, scrivendo la parola gosu, troverete prima di tutto che si tratta di un termine utilizzato nel gergo dei giocatori online per identificare una persona particolrmente abile nei titoli in tempo reale, ma questo è anche il titolo di un gioco di carte, per ora relativamente poco conosciuto, ma che già sembra avere un gran numero di fan ed una attivà community. Il gioco in questione (per 2-4 giocatori) è l'abbreviazione di GOblin SUpremacy ed è un card game ideato da un giovanissimo (neppure maggiorenne!) nippo coreano,ovvero Kim Sato, la cui idea è stata immediatamente recepita dal francese Emmanuel Beltrando, il quale ha  fondato una piccola casa editrice (Moonster Games) per commercializzare il titolo, vedendo in esso grosse potenzialità (il sito, linkato, è in inglese / francese).

L'idea del gioco ed i materiali
 
Per dire in poche parole di che si tratta è un card game non collezionabile, i cui materiali sono rappresentati da cento carte, riccamente illustrate, che raffigurano altrettanti goblin, divisi in 5 clan (Ancient, Alpha, Dark, Meka e Fire). 75 carte sono uniche, mentre 25 sono presenti in due copie. Ogni carta reca, oltre alla illustrazione, un simbolo in numeri romani, che ne indica il livello, tra i tre disponibili, ossia i soldati base (bakutos), i veterani (heroes) e i generali (ozekis), nonchè, in basso, una finestra, che contiene la spiegazione degli effetti che quel goblin può produrre, o quando è messo in gioco, oppure quando è attivato. Vi sono poi altre potenzialità che ogni goblin può avere, ossia quella di 'mutare', ossia essere sostituito  nello schieramento del proprietario da un'altra carta goblin (eventualmente, per i dark goblin, puè aver luogo una zombie mutation, prendendo una carta dal 'cimitero), quella di 'intrappolare' una carta avversaria  e così via.
Completano la dotazione di gioco 2 tokens attivazione per giocatore, 1 token 'vantaggio' ed alcune tessere 'punti vittoria'.
Scopo del gioco è di costruire un proprie esercito, cercando di mantenere in vita il maggior numero possibile di propri goblin, il tutto nel colpire gli eserciti avversari. Vi sono diverse modalità di gioco e regole addizionali per a due, a due contro due e (già) per il gioco in modalità 'torneo'. Il gioco si apre distribuendo ad ogni giocatore sette carte: uno di essi riceve l'advantage token e parte per primo. La partita di svolge in round. Ogni round è diviso in turni. Ad ogni turno il giocatore a cui sta può compiere una azione, scegliendo tra: mettere in gioco un goblin (gratis il primo, scartando due carte quelli successivi  di primo livello non dello stesso clan), mutare un proprio goblin già in gioco (scartando carte nel numero indicato), spendere un activation token per pescare una carta, spenderli entrambi per pescare tre carte, attivare il potere di un proprio goblin in gioco spendendo un activation token.
Si noti che l'esercito deve essere messo in campo seguendo uno schema fisso, ossia deve essere schierato sempre partendo dal basso, ossia mettendo un campo prima un soldato (si possono avere fino ad un massimo di cinque soldati), quindi si possono mettere in campo eroi  (che sono posti sopra i soldati) solo se si possiede almeno un soldato di quella tribù e mai in numero superiore ai soldati. Stesso limite vale per i generali. Il numero massimo di goblin che si possono avere è inoltre di 15 (5 per livello).Sotto un esempio di disposizione dell'esercito.

Si procede in questo modo, alternandosi nel compiere una azione ciascuno, fino a che tutti i giocatori non abbiano deciso di passare. A questo punto si procederà a contare il valore di ogni esercito (ossia dei goblin sopravvissuti!), tenendo conto che i soldati base valgono 2 punti, gli eroi 3 ed i generali 5 punti e chi avrà il valore più alto riceverà un token vittoria. Finito in questo modo il round, ognuno riceverà indietro i  propri due activation token e libereranno le carte intrappolate ed avrà inizio un nuovo round, mantenendo in gioco ognuno il proprio esercito. Si procederà quindi come prima, procedendo nei vari turni, nella conta di fine round e nella attribuzione di un nuovo token vittoria. Chi ottiene per primo tre token vittoria, vince.

Impressioni
La grafica del gioco è davvero da urlo ! I goblin, già di per sè soggetto ideale per il disegno, sono stati resi in modo davvero eccezionale: le immagini che corredano l'articolo direi che dovrebbero da sole dare bene l'idea di cosa voglio dire. Gli effetti bizzarri che ogni carta può produrre diventano logici, parlando di creature così anomale come i goblin ed anche l'idea delle razze vale a differenziarne le linee di potenziali attività. A livello di meccaniche si è cercato di riassumere in un mazzo di cento carte un gioco potenzialmente collezionabile: le strategie da applicare sono molteplici, dovendo scegliere ognuno con attenzione come sviluppare il proprio esercito. Per esempio la varietà nei soldati di base costa, perchè ogni tipo diverso di soldato giocato richiede di scartare due (preziose) carte e le possibilità di pescare sono limitate nel corso del gioco, ma più tribù si hanno e più potenziali eroi e generali (pesanti come effetti!) si potranno utilizzare. Gli activation token inoltre sono solo due e si deve scegliere se investirli solo per la pesca di carte oppure per produrre alcuni dei leggendari effetti resi disponibili da un singolo goblin. La guerra sarà quindi combattuta senza esclusione di colpi, con possibilità di colpire gli eserciti avversari, intrappolando le carte nemiche più forti o distruggendole addirittura. Potenzialmente la fortuna può avere qui un grosso peso, perchè, come avrete capito, la pesca iniziale è casuale, per  cui, non essendoci nessun deck building, i più 'matematici' possono obiettare che il gioco sia irrimediabilmente guidato da ciò che la sorte regala all'inizio. A parte il fatto che comunque, pur partendo da una mano potenzialmente 'debole', ci dovrebbe essere lo spazio (se, come credo, hanno creato un mazzo 'bilanciato') per recuperare, ho notato che sono già state proposte le prime varianti, nelle quali le sette carte iniziali sono attribuite con meccanismi 'misti' di pesca e scelta.
A quanto detto aggiungiamo che il gioco è potenzialmente espandibile all'infinito, che il suo costo, nell'edizione francese, è bassino, ossia di circa venti euro (beh, del resto vi danno un mazzo di carte, per cui è pagato ...), che la stessa è già andata esaurita, secondo quanto la casa riferisce, nel giro dei primissimi giorni e che l'edizione inglese è in arrivo, direi che potremmo essere davanti al classico successo annunciato. Anche il marketing è stato assai ben studiato, visto che già sono disponibili piccoli 'manifesti' in jpg che pubblicizzano il gioco (ovvero 'l'arruolamento' nell'esercito goblin). Il prossimo futuro ci dirà se ho azzeccato la previsione ! Per chi ne avesse e sapesse come utilizzare questo programma, segnalo che  disponibile anche un modulo Vassal per questo gioco, utile per provarlo prima dell'uscita della versione inglese !

Come d'uso, quando possibile, mi sono sforzato di integrare la presentazione con alcune curiosità sul gioco e sul cammino che ha portato alla versione che vediamo oggi sugli scaffali, il tutto con l'aiuto del gentile Emmanuel Beltrando, fondatore della Moonster Games.

To begin with, please introduce yourself briefly ..
Hi,I am Emmanuel Beltrando (Italian Origins), I am 37 and working in game market since 19 years.
How did you decide to become a game editor ?
After I meet Kim Sato, I decided to create my own game company, with close to 20 year of experience in game market I know it was about time !

Ok, now let's talk about GOSU. Has the name you chose for the game something to do with the computer geek slang for 'strong online player' ?
Yes, it s a Korean name, GOSU mean Chief, and the autor of the game is half japanese and half korean. GOSU mean GOblin SUpremacy too.

Did you decide the setting (goblin wars) of the game or was it an idea of the youg author ?
I created this univers, steampunk and goblin for the game.

The graphic of the game is really awesome !! Can you tell ud something more about how you developed it ?
1 year of devellopement with 2 illustrators and 1 designer, it was very long but it worth it !
Now about the game mechanics: it seems to be a collectible card game shrinked into a one hundred card pack game. Do you find this definition correct ?
Yes, it can. But I think today TCG is too expensive, so GOSU is all in one included for around 20€. Of course we are woking on a expension for 1st quart 2011.

The only possible downside of the game appear to me to lie in the luck factor in the draw of cards, but i see that you're working on it with new rules .. Something about this matter ?
Like all TCG there is a luck factor in the draw... but you can build a army with more « draw control » if you want, but it s gonna be less agressive. 1st expension and tournament rules will change this a little.

Can you tell us something about the playtesting (you mentioned on your site to have been huge!) ?
There was 3 phase of tests : 1phase is about 10 players during 2 month, then 2 phase with 25 players during 4 month, then last phase with open download, more than 3000 testers during 3 months.

Are there expansions already planned ? Will we find also elements of deck building in one of the future expansions ?
1st expension planned for 1st quart 2011. About Deck building, why not... don't know yet.

Are other rules (or rules set) variants on playtesting ?
Team rules are out on the blog (2v2). No more variant in testing now.

It seems that the game is already a big success: how many copies were already printed (and sold) and how many will be printed again in the second run ?
We sold our 3000 copies in 9 days (sold out). Next print is 5000 copies.

I know that an english edition of the game is arriving: when and how much will it cost ?
23€ in europe. ~29$ in US.

Have you already agreements in order to have an italian version of the game available ?
Not yet, I don't have any contact yet, all is going very fast actually ^^

Future plans for your game house / for this young game designer ?
Don't know yet...

And now, a little space for marketing: in a nutshell, why my readers could be  interested to (or really have to) buy the game ?
If you like TCG, you gonna like GOSU, it cost only 23€ and it offer lot lot lot fun and combos ! Goblin power !!!

-- Le immagini sono tratte dal manuale, dal sito della casa (Moonster Games) . Alla casa produttrice (Moonster Games)  appartengono tutti i diritti sul gioco. Le immagini e regole sono state riprodotte su autorizzazione dell'editore e ritenendo che la cosa possa rappresentare una gradita forma di presentazione del gioco. --

2 commenti:

  1. Le interviste le fai via mail?
    Se hai bisogno di tradurre le domande in francese in modo che gli intervistati transalpini si sentano a proprio agio e facciano commenti più estesi batti un colpo. Poi anche la traduzione delle loro risposte in italiano non è un problema. Se invence preferisci l'internazionalità dell'inglese anche per utenti stranieri allora continua così.
    Complimenti anche per questo articolo.

    RispondiElimina
  2. .. toc toc .. ho battuto un colpo ;) a parte scherzi: un esperto in francese mi manca .. contattami pure via mail per future necessità (l'indirizzo lo trovi nel mio profilo (clicca a destra in alto) grazie per la disponibilità !!

    RispondiElimina