giovedì 13 gennaio 2011

News Flash - Days of Wonder

La casa nota per la serie Ticket to Ride è in questo periodo molto attiva e dimostra di aver in preparazione una spumeggiante primavera, visto che dall'inizio dell'anno sono già due gli annunci fatti riguardo a nuove uscite.

Parte di questo articolo, ossia quella dedicata a Cargo Noir, uscirà, in contemporanea, anche sul sito Gioconomicon, i curatori del quale mi hanno proposto di avviare una collaborazione con loro, per cui, periodicamente, andrò ad infestare anche il loro sito con i miei sproloqui ... ;)

Ticket to Ride
 Il primo annuncio è legato ad una espansione per la serie dei treni, Alvin e Dexter, applicabile a tutte le scatole del gioco (sia base, che Europe, che Marklin). La scatola contiene due miniature di due ipotetici 'mostri' i quali flagelleranno le vostre sessioni di gioco, impedendo di volta in volta di realizzare collegamenti che coinvolgano città da loro occupate ed incideranno a fine gioco sul valore dei collegamenti che contengano le città nelle quali si troveranno a fine partita. Nel corso del match i giocatori avranno a disposizione carte che consentiranno di spostare i mostri da città a città.
L'espazione di presenta come divertente, ma qualche perplessità francamente sorge sul tema prescelto , visto che l'idea di mostri che si aggirano per l'Europa o l'America non è certo quanto il giocatore medio dei titoli in questione di aspetta normalmente di avere a che fare, per cui la 'contaminazione' del genere ferroviario che la cosa comporta può non risultare necessariamente gradita.
In senso assoluto l'idea mi ricorda un poco il concetto alla base della espansione del drago di Carcassonne, il quale a sua volta, aggirandosi per la mappa, eliminava i seguaci presenti : la cosa si rivelò a suo tempo divertente per un poco, ma poi l'espansione raggiunse rapidamente lo scaffale. Vedremo quindi come sarà accolta anche Alvin & Dexter: Tenendo conto che i titoli del gioco base sono destinati ad un pubblico ampio, è comunque possibile che l'idea sia accolta con il giusto entusiasmo che la casa si aspetta ...

Cargo Noir

Sergio Laget è l'autore di questo titolo, ambientato nei ruggenti anni '50, nel quale i giocatori sono chiamati a rivestire il ruolo di capi di famiglie che trafficano in merci di contrabbando attraverso i porti europei e mondiali. Il tema di fondo prescelto è reso con la consueta attenzione che denota i titoli della casa delle meraviglie ed i disegni, sia del tabellone che delle carte, hanno tutti una connotazione fumettistica ben precisa, con colori 'dark', utili a rendere l'idea della attività svolta, nonchè parecchi personaggi ben definiti, tra i quali scegliere il proprio.
Il gioco si svolge intorno ad un tabellone che raffigura varie aree portuali, destinate ad ospitare carte merci et similia e le meccaniche proposte dalle regole sono quelle proprie dei giochi di asta: l'autore stesso spiega di aver volutamente ricercato una via di mezzo tra la semplicità, tratto essenziale per le produzioni della casa editrice, e quel tot di potenziale pianificazione necessaria, utile per interessare i giocatori più smaliziati (in pratica le dichiarazioni di principio sono: 'è un gioco adatto per tutti!').

Ognuno dei partecipanti riceve poi una scheda personale, caratterizzata graficamente, nella quale collocare quanto andrà accaparrandosi nel corso della partita. Quanto alle carte, ve ne saranno alcune destinate a conferire punti vittoria finali ed altre utili per essere 'reinvestite' nel corso della partita.

Particolare attenzione, sempre secondo quanto è lasciato trapelare, sarebbe stata posta nella modalità di gioco per due, aspetto questo inusuale per il tipo di meccaniche coinvolte e che quindi lascia incuriositi sulle modalità adottate per raggiungere questo risultato.
L'uscita del titolo è prevista per marzo 2011 ed il prezzo preannunziato è sui 45 euro. Maggiori info (e le regole, quando le metteranno online), sul sito della casa.

Sempre sul sito, tra l'altro, è possibile trovare anche un simpatico video promozionale realizzato per presentare le varie fazioni e la grafica del gioco. 

-- Le immagini sono tratte dal sito della casa (Days of Wonder), alla quale appartengono tutti i diritti sul gioco. Le immagini e regole sono state riprodotte ritenendo che la cosa possa rappresentare una gradita forma di presentazione del gioco e saranno rimosse su semplice richiesta. --

Nessun commento:

Posta un commento