mercoledì 2 febbraio 2011

Norimberga 2011 e dintorni - II parte

Secondo appuntamento per la rassegna di novità della collezione primavera - estate ;)
Il primo lo trovate a questo link: buona lettura !


The Game Master BV
La casa olandese annuncia per il 2011, senza specificare il mese esatto di uscita, un titolo ideato dalla coppia Rieneck - Stadler, ovvero di due autori, tra gli altri, de I pilastri della terra e Cuba. Quale grafico è stato poi incaricato Franz Vohwikel, altro professionista, per cui Fortuna, gioco per 2 - 4 persone, ambientato nell'antica Roma imperiale, parte da buone aspettative.
Quanto alle dinamiche poco si sa, aldilà della presenza di varie carte, che serviranno a sviluppare diverse linee di 'carriera', tra le quali quelle del commercio, della politica, la militare o l'agricola. Il titolo era stato dato inizialmente come da presentare ad Essen, per cui dovrebbe se non altro essere a buon punto. Maggiori info sul sito della casa (in olandese).

Le Scorpion Masquee
La casa canadese (francofono) propone tra le sue uscite imminenti Trafffic , di Annick Lobet. Si tratta, come da immagine a lato, di un semplice titolo di riconoscimento schemi: dopo aver piazzato sul tabellone di gioco i segnalini colorati a forma di automezzi, ognuno riceve un set di carte, che può scartare, una alla volta, quando riconosce l'esatto schema di auto come presente sul tabellone. Tutto si svolge in contemporanea, per cui il più attento ha sicuramente un bel margine: per far procedere il gioco è poi possibile prendere una carta 'semaforo', che consente di spostare un'auto da una posizione ad uno spazio vuoto adiacente (si potrà muovere ancora dopo che qualcuno lo abbia fatto a sua volta). Titolo semplice, con poche regole ed interattivo, grazie alla contemporaneità delle mosse: per chi volesse provare il concetto base, ne potete trovare qui una versione online in solitario ;)

Hans im Gluck
Carcassonne è qui sugli scudi, con una serie di uscite a tema della franchigia di successo.  La prima è costituita dal gioco di dadi (foto a lato tratta da BGG, di Eric Martin), la seconda dalla edizione speciale per l'anniversario (10 anni) dall'uscita (il gioco, arricchito da una decina di tessere, sarà contenuto in una confezione metallica a forma di trippolo e conterrà omini trasparenti), la terza è costituita da scatoline contenenti i soli omini addizionali. Si parla inoltre di altre uscite della casa tedesca, ma per ora non ci sono info precise al riguardo.

 Intellego Holzspiele


La casa in questione si dedica alla produzione di giochi astratti in legno e propone un interessante e visivamente molto gradevole titolo, ossia ZaunKonig, gioco a scacchiera che contiene 130 pezzi di legno di ciliegio e 12 biglie colorate, oltre ad un dado. Poco si sa per ora sulle meccaniche di gioco, mentre sul prezzo direi che quanto richiesto rispecchia la particolarità del prodotto, visto che il costo è di 98 euro consigliati ..

Libellud

La casa francese propone un nuovo gioco coideato da Faidutti, dal nome Bugs and co. Si tratta di un titolo molto veloce ed adatto anche un pubblico di bambini, stimolando, nelle sue dinamiche, anche la memoria: i meccanismi prevedono una azione contemporanea e per chi desiderasse approfondire rinvio alle regole (due paginette, in multilingua, senza l'italiano) sul sito dell'autore.

Ludimaniac

Sempre da oltralpe arriva un gioco di carte dalla grafica molto intensa, a tema zombie. Si tratta di Off the dead - chapter 1, titolo che mette i partecipanti (da 1 a 4) di fronte alla classica sfida umani sopravvisuti - zombie. Degni di nota, come dicevo, sembrano essere le illustrazioni: rinvio al sito ufficiale gli appassionati .. Il prezzo è fissato per ora in 19 euro, con una carta speciale omaggio. Occhio però: il gioco (con qualche scritta) è in francese ..

NG International

La casa editrice ha reso noto che è stato recentemente battuto, ovvero il 24 gennaio, in California, il record di partecipanti ad una partita di Wings of War, il fortunato titolo di combattimento tra aerei, che ha evidentemente conosciuto un gran successo anche negli States. 92 sono i partecipanti al maxi duello (tutti partecipanti ad un convegno di tecnologia), che ha visto prevalere gli alleati, con quattro velivoli, al termine di una sfida durata poco più di due ore e mezzo (manco tanto ... ). E' stato così battuto il precedente record, di 81 giocatori, che apparteneva a Pisa Gioca dell'estate 2009.

Nota: i diritti sui titoli citati spettano alle rispettive case produttrici, sempre indicate nel parlare dei vari giochi. Le immagini sono state tratte dai siti delle case in questione e/o dal Boardgamegeek : ai proprietari dei giochi e delle immagini spettano tutti i diritti su di esse: vi è piena disponibilità a rimuovere ogni notizia od immagine su semplice richiesta o ad aggiungere specificazioni o chiarimenti --

8 commenti:

  1. L’immagine di Fortuna mi ricorda qualcosa… forse un film che parla di un comandante ispanico delle legioni romane?

    RispondiElimina
  2. hai ragione!! lì per lì non avevo guardato bene ma ora che me lo fai notare forse l'ispirazione l'han preso proprio da li' .. ;)

    RispondiElimina
  3. i giochi in legno sono bellissimi da vedere ricordano i giochi di quando i bambini non avevano tutte le diavolerie odierne

    curioso google mi da scricciolo come traduzione del termine Zaunkönig

    per Fortuna (potevano chiamarlo Alea vista l'ambientazione) in effetti ricorda l'immagine della casa di Massimo Decimo Meridio
    Comandante dell'esercito del Nord
    Generale delle Legioni Felix
    Servo leale dell'unico vero imperatore, Marco Aurelio
    Padre di un figlio assassinato
    Marito di una moglie uccisa

    RispondiElimina
  4. Concordo sul discorso del legno: non a caso anche per i bambini e' consigliatissimo, rispetto alla plastica, perchè e' qualcosa che comunque era vivo .. Per il resto ho idea che il film in questione sia tra i tuoi preferiti :) :) :)

    RispondiElimina
  5. e poi i giochi in legno fanno anche arredamento...

    RispondiElimina
  6. al di là del fatto che non si conosce ancora il gioco però 98 euro per una scacchiera di legno (anche se di ciliegio) forse mi sembrano un po' eccessivi, non dico 9 euro ma nemmeno 98 euro

    per quanto riguarda il film il gladiatore diciamo che si lascia guardare anche se contiene diverse imprecisioni storiche

    RispondiElimina
  7. eddai che per certe c@gate di centrotavola c'è chi spende anche di più...

    RispondiElimina
  8. Spulciando sul sito della casa ho notato che per molti dei loro titoli parlano di 'legni pregiati' per la componentistica: visto che la tiratura di questi giochi è sempre molto ridotta, forse cercano di giocare sul margine di guadagno per copia per starci dentro, fornendo un prodotto di fascia alta, anche molto gradevole al tatto, più di un 'compensato' standard. E' un pò come acquistare una scacchiera in legno, di quelle 'belle', invece di una più basica ..

    RispondiElimina