giovedì 28 luglio 2011

Recensione - Carcassonne Dice Game

Recensione di Carcassonne: Dice Game
scritta da Chrys

Sempre restando in tema di giochi da viaggio vi propongo una breve recensione di un gioco di dadi semplice e compatto fresco di pubblicazione, che fa parte della linea di uscite parallele collegate alla famiglia di carcassonne per festeggiare il decimo anniversario.

Il gioco è pubblicato dalla Rio Grande e dalla Hans im Gluck e permette una sfida veloce per 2-5 giocatori.

 

I COMPONENTI
Si tratta di un gioco di dadi quindi nella scatola trovate i 9 dadi, le regole, un piccolo blocchetto di fogli ed un amatita. Piccola menzione merita la scatola in sè a forma di meeple e di metallo, a mio parere molto bella, che rende il gioco un idea regalo carina per fare un pensiero a un amante di Carcassonne. 
I dadi sono di dimensioni normali e incisi (quindi anche usandoli tanto non c'è rischio che si cancellino o rovinino).

COME SI GIOCA
Se volete leggere il regolamento completo potete trovarlo qui in inglese, ma le regole sono veramente una manciata quindi se non sapete l'inglese vi basta leggere 5 minuti in più questo articolo.

Lo scopo del gioco è totalizzare 42 punti. AL proprio turno si tirano tutti i dadi che si hanno davanti a sè (in teoria 9 ma talvolta, come vedremo, potrebbero essere meno). Le facce possibili sono una catapulta, un meeple e diverse rappresentazioni schematizzate di tessere con le città di Carcassonne.

Qualunque catapulta esca va immediatamente scartata e data al giocatore successivo. I risultati con le città possono (non è obbligatorio) essere presi e usati immediatamente per costruire una città (o parte di essa) e non potranno più essere spostati. I meeple possono essere messi da parte e se si riesce a totalizzarne tre uno di questi viene tenuto e non va al giocatore successivo (per questo al proprio turno si può arrivare a tirare anche meno di 9 dadi): avere un meeple da parte permette di ignorare il calcolo del punteggio questo turno ma raddoppiare i punti ottenuti al prossimo, il che è un bonus notevole. 

I dadi non messi da parte possono essere ritirati; dopo i classici 3 tiri di dadi si calcolano i punti, che variano in base alla città più grande completa realizzata quel turno (conta il numero di dadi usati per realizzarla):
  • 3 dadi = 1 punto
  • 4 dadi = 3 punti
  • 5 dadi = 6 punti
  • 6 dadi = 10 punti
  • 7 dadi = 15 punti
  • 8 dadi = 21 punti
  • 9 dadi = 28 punti
Il gioco aggiunge anche una piccola regola che da la vittoria anche se in un turno si ottengono 9 catapulte (come dire... se sei così sfortunato da tirare 9 catapulte ti meriti una vittoria a tavolino)... le catapulte devono però essere esattamente nove, quindi tenersi un meeple significa anche assicurarsi da vittorie a tavolino altrui.

CONSIDERAZIONI FINALI
Poco da dire sul gioco... è un semplice gioco di dadi che si risolve spesso in un quarto d'ora, adatto quindi a una piccola pausa, ad essere giocato in spiaggia o sul treno, o per riempire quei 20 minuti buchi in attesa che arrivino tutti i giocatori per la serata.
C'è una parte (minima) di strategia nella scelta di cosa tenere e cosa no e anche nell'affiancamento spaziale dei dadi, ma si tratta di un gioco di dadi dove il fattore fortuna è dominante e che non ha alcuna pretesa di essere qualcosa più di un filler.

VARIANTI
Proliferano sulla rete numerosi varianti; imprescindibile è secondo me quella che quando un giocatore supera i 42 punti si finisce il giro, dopodichè vince chi ha più punti (così si elimina il vantaggio di chi inizia).
Un'altra variante a mio parere abbastanza carina che ho provato è quella che modifica l'uso dei meeple togliendo la regola del set da tre che permette di tenerne uno e raddoppiare il punteggio: con questa variante i meeple che si tengono da parte vengono usati per il punteggio del turno in corso.. invece di prender punti per la città più grande si conteggia una città completa per ogni ogni meeple che si ha, a 2 punti per settore (o volendo anche le incomplete a 1 punto per settore) come nel Carcassone originale: in questo caso anche le città complete da due contano.

DOVE TROVARLO
Il gioco esiste sia in versione inglese che in tedesco, ma è inutile dire che se avete letto fin qui sapete già giocare quindi la scelta di quale prendere è ininfluente.  Non lo si trova nei negozi ma è possibile trovarlo nei negozi online più forniti: ad esempio Egyp.it lo vende a 12,90 euro.


-- Le immagini sono tratte dal sito della casa (Rio Grande Games / Hans im Gluck), alla quale appartengono tutti i diritti sul gioco. Le immagini e regole sono state riprodotte ritenendo che la cosa possa rappresentare una gradita forma di presentazione del gioco e saranno rimosse su semplice richiesta --

Nessun commento:

Posta un commento