domenica 4 settembre 2011

NolegGiocare

Intervista con il responsabile di www.NolegGiocare.it (a cura di polloviparo):



Quando si parla di noleggio la prima cosa che viene in mente probabilmente è un film su DVD, forse proprio per questo motivo,  lo slogan in home page recita: “Spegni la TV”.
Giacomo Cioja è il responsabile del neonato sito NolegGiocare (www.noleggiocare.it), che offre una nuova opportunità ad appassionati giocatori e non dello “Stivale” (a differenza degli Stati Uniti dove questa opportunità esiste già da tempo).
Stiamo parlando della possibilità di noleggiare giochi da tavolo per  il semplice gusto di giocarli o per verificare se vale la pena di procedere con l'acquisto. Molti collezionisti (me incluso) per i propri acquisti si basano sulle opinioni che leggono in rete, sulla qualità e aspetto della componentistica, sull'ambientazione del gioco, ma a volte capita che l'acquisto comunque si dimostri non soddisfacente alle aspettative, con tutto quello che comporta in termini di costi sostenuti e costi da sostenere per procedere ad una eventuale rivendita o scambio successivo.


Prima di procedere con questa intervista, ho chiesto con alcuni hard gamer (collezionisti possessori di svariate centinaia di titoli) cosa ne pensassero del noleggio e mi sono sentito rispondere che non la ritengono una buona idea, che non concepiscono il noleggio in luogo dell’acquisto.

A questo punto è giusto che il fondatore del sito abbia la possibilità di controbattere questo pensiero, e mi fa molto piacere che Giacomo, che prima di tutto è un giocatore, abbia accettato di tenere questa intervista.

Ma bando alle ciance e andiamo ad iniziare…

Polloviparo: Giacomo, benvenuto su “Giochi sul nostro tavolo”!

Giacomo: Ciao a tutti voi e ad i vostri lettori e grazie per questo spazio che mi offrite.

Polloviparo: Sembra che i collezionisti non ritengano che il noleggio di giochi da tavolo sia destinato a prendere piede, tu cosa rispondi?

Giacomo: Il mio pensiero realistico è che non tutti hanno lo spazio, i soldi e il desiderio per collezionare tutto, ritengo quindi che anche il noleggio possa ritagliarsi un proprio spazio.

Polloviparo: I nostri lettori si chiederanno come ti è saltato in mente di creare questo sito e perché pensi che ci possa essere interesse da parte dei giocatori?

Giacomo: I motivi che mi hanno portato a creare questo servizio è stata una mia esperienza personale. Un mio amico mi fece provare un gioco in scatola un anno fa che mi piacque molto e così decisi di comprarlo, ma l'acquisto non fu affatto semplice, perché nei negozi della mia città non era disponibile. Alla fine lo trovai online al costo di Euro 55 + spese di spedizione. Devo ammettere che prima di acquistarlo esitai parecchio, ma il gioco mi piaceva veramente tanto e così lo acquistai comunque. Appena me lo recapitarono ci giocai per diverse settimane, ma poi, come accade a tutti i giocatori, iniziai a provare il desiderio di provare nuovi giochi.

Andai così su BoardGameGeek e vidi che al primo posto della classifica c'era Agricola. Così decisi di acquistarlo, pagando ben Euro 65 e anche di questo gioco rimasi molto soddisfatto. Il problema è che dopo poco tempo avevo voglia di giocare a qualcosa di nuovo, ma continuare a spendere 50/60 euro a botta era un po' controproducente per le mie finanze. Così mi misi a cercare in internet un servizio di noleggio per l’Italia e, seppur con una ricerca approfondita, non trovai nulla.



Molte persone si chiedono come sarebbe se qualcosa esistesse, bene io non me lo sono solo chiesto, l'ho realizzato!



Le persone a cui ho presentato il servizio e quelli che già lo usano ne sono entusiasti e questa è la migliore soddisfazione.



Polloviparo: Bene, per far capire meglio ai lettori di questo sito di cosa si tratta NolegGiocare, puoi darmi una breve spiegazione di come funziona, in modo che possano capire se può interessare loro?

Giacomo: Fondamentalmente si tratta di un servizio ad abbonamento. Ogni giocatore che desidera noleggiare dei giochi può scegliere uno dei piani di sottoscrizione previsti dal servizio:



Ponte: adatto a chi vuole provare il servizio o a chi è nuovo al mondo dei giochi. Questo livello di abbonamento permette di ricevere comodamente a casa giochi di piccole dimensioni, ad un prezzo molto basso, però potendo scegliere da una lista ridotta.



Argento: si tratta dell'abbonamento standard che permette di poter scegliere praticamente sull'intero catalogo



Oro: è un abbonamento che permette di poter giocare anche a giochi rari



L'abbonamento si sottoscrive direttamente sul sito, scegliendone la durata e pagando con carta di credito. Poi, una volta iscritti, bisogna compilare la lista dei giochi preferiti, in modo da farci sapere a cosa vorresti giocare. Nel giro di 24 ore ti verranno spediti 2 giochi (o 1 nel caso dell'abbonamento Ponte) presenti nella tua lista di preferiti, senza dover pagare alcun costo di spedizione.



Col tempo, amplieremo costantemente il catalogo, che già adesso conta più di 150 titoli.

Polloviparo: Ok, sembra molto semplice in effetti. Puoi spiegare meglio la differenza fra Argento e Oro? Puoi fare qualche esempio di gioco disponibile solo nell'abbonamento Oro?

Giacomo: I giochi Oro sono giochi rari, fuori produzione, tipo la prima pubblicazione di Acquire, Axis&Allies della MB, Focus, Serenissima, Vampiri in Salsa Rossa.



In più gli abbonati Oro possono ricevere oltre ai giochi richiesti anche altri giochi messi a disposizione da provare da parte delle case produttrici o da autori indipendenti. Altro privilegio degli abbonati Oro è che se nel medesimo periodo ci pervengono più richieste per uno stesso gioco di quante sono le copie presenti nel nostro magazzino, loro hanno la precedenza.

Polloviparo: Ok, scendiamo un po' nel dettaglio. L'Abbonamento Oro costa da euro 35,99 per un mese, fino a 33,99 se si decide di abbonarsi per 3 mesi, per un totale di 101,99. Non è poco per il giocatore medio e ci sono persone che possono dire che sarebbe molto meglio spendere questi soldi per acquistare un gioco, piuttosto che per noleggiarlo. Come puoi controbattere a questa critica?

Giacomo: Se sei abbonato Argento o Oro, ricevi 2 giochi al mese. Questi giochi ti arrivano a casa senza alcun costo di spedizione e li puoi trattenere per tutto il tempo che vuoi, poi puoi decidere di acquistarli ad un prezzo particolarmente vantaggioso o restituirceli, sempre senza costi di spedizione. Appena restituiti i giochi che avevi noleggiato e nel limite di un invio ogni 30 giorni, ti verrà spedito un nuovo pacco contenente altri 2 titoli della tua lista preferiti.



Il servizio è molto meglio che acquistare 10 giochi o giù di lì per diverse ragioni, ma il motivo principale è che ci sono diversi giochi che non valgono i 30-50 euro necessari per acquistarli o che costano molto di più di questo prezzo medio. Con un abbonamento costante per un anno intero, puoi giocare fino a 24 giochi diversi e anche se alcuni dei titoli che hai ricevuto non ti sono piaciuti, non hai speso inutilmente parecchi soldi per acquistarli e, anzi, per quelli che ti sono piaciuti potrai procedere all'acquisto spendendo meno di quanto avresti speso comprandoli normalmente.



Facciamo un rapido calcolo, se decidi di sottoscrivere l'abbonamento argento per un anno intero, finisci per spendere 351 euro e avrai giocato a 24 giochi. Se li avessi dovuti acquistare, quanto avresti speso? Da 720 euro a 1200 euro!

Polloviparo: Ho letto sul tuo sito che fai anche scambio di giochi. Dimmi se ho capito bene, se io avessi qualche titolo nella mia libreria che non mi piacesse ed io non riuscissi a vendere o scambiare diversamente, tu me lo ritireresti in cambio di crediti? Puoi spiegarmi bene questa cosa?

Giacomo, Sì, al momento ritiro giochi in cambio di crediti di abbonamento. In pratica viene valutato il valore dei giochi che vuoi darmi e tale valore viene utilizzato pr estendere la durata del tuo abbonamento. In diversi casi questo può volere dire che per 1 gioco che non usi ne ricevi 2 da giocare di tuo gradimento.

Bene, a questo punto, se la cosa vi incuriosisce, non resta che dare un’occhiata al sito www.noleggiocare.it, salutiamo Giacomo augurando un "in bocca al lupo" per il suo progetto.


9 commenti:

  1. Lo dico con dispiacere: non mi sembra una iniziativa che abbia possibilità di successo e nemmeno di sopravvivenza. Ma sarei felice di essere eventualmente smentito, tengo a precisare.

    RispondiElimina
  2. Grazie Bruno del tuo commento, mi piacerebbe approfondire gli elementi che ti portano a tale conclusione, così da avere spunti di riflessione su cui riflettere per eventuali miglioramenti. Grazie, Giacomo

    RispondiElimina
  3. così a sensazione sarei pessimista anche io, a malincuore, ma pensando che il videonoleggio ha riscosso un buon successo negli anni passati forse anche questa attività troverà il suo pubblico.
    mi chiedo se sia possibile partecipare con una quota o un investimento...

    RispondiElimina
  4. Per me è una gran bella idea che funzionerà.
    Domada: ma se io posso ritirare il gioco a mano averò un vantaggio, dato che non avete spese di spedizione?

    RispondiElimina
  5. @khoril: il videonoleggio è morto perché la gente ha iniziato a scaricare illegalmente i film e perché la pay per view ha di molto ridotto i tempi di attesa fra la discesa del film dalla sala e la sua disponibilità in tv, soprattutto senza dover uscire di casa). In ogni caso, la comodità di ricevere giochi sempre nuovi direttamente a casa e poterli tenere per un mese intero dovrebbe essere un elemento interessante.
    Per quel che riguarda l'investimento o la quota, non ci abbiamo pensato, magari puoi scrivermi una email all'indirizzo che trovi nel sito con le tue proposte
    @landar si può fare, magari prima di abbonarti mandami una email, così ti fornisco l'indirizzo email su cui pagare tramite paypal, con l'importo esatto e poi ti attivo l'abbonamento a mano

    RispondiElimina
  6. @ Giacomo: ci sono vari elementi di difficoltà che mi vengono in mente. Innanzitutto l'iniziativa si rivolge a un "nucleo duro" di giocatori accaniti che spendono senza troppi problemi e giocano molto, e bisogna vedere quanti ce ne sono e quanti vogliono questo servizio. Proprio i giocatori accaniti potrebbero essere i meno propensi all'idea del noleggio (per ansia di collezionismo: in verità io non ne soffro, ma molti altri sì). Inoltre in un gruppo è facile che alternandosi due o tre persone con gli acquisti si finisca per avere tutto quello che si vuol giocare senza spendere troppo.
    Poi ci sono i problemi soliti di questo tipo di business: nel momento che il gioco è famoso tutti ti linciano perché lo vogliono, ma se ne compri troppe scatole dopo un po' ti rimangono in mano; poi c'è quello che perde un po' di trippoli o di cubetti che tu avevi verificato prima di consegnare il gioco ma giura che non è stato lui; poi c'è il cornuto che si rende irreperibile e dopo un anno sorridendo ti riporta il gioco dicendo che è stato un anno a fare un master negli USA e si era proprio dimenticato.
    Poi se la spedizione è postale, la gente scopre che non ha voglia di andare in posta a fare code per spedire il gioco indietro (ma attenzione, mica è detto che allora tiran fuori i soldi e te lo comperano!). Poi la posta perde il gioco che doveva ritornarti.
    Ok, magari la metto giù troppo dura, comunque non la vedo bene. Non siamo negli USA.
    Però ripeto che se mi sbaglio sono contento per te...

    RispondiElimina
  7. @Bruno: nel tuo messaggio ci sono alcune inesattezze e alcuni problemi già affrontati e risolti.
    Partiamo con le inesattezze: il servizio non è rivolto ad un nucleo duro di collezionisti, in quanto il collezionista, giustamente, difficilmente noleggia; mi rivolgo al giocatore medio, che ha una certa conoscenza dei giochi, ma che, per motivi vari, non li acquista; pertanto il servizio è rivolto principalmente al giocatore, non al collezionista. Il collezionista, dal canto suo, può essere comunque interessato al servizio per provare un gioco prima di acquistarlo, con l'enorme beneficio di ridurre il rischio di un acquisto sbagliato a zero.
    La seconda inesattezza è legata al servizio postale. Le spedizioni avvengono con corriere, o comunque con servizio che permette il tracciamento e la sicurezza del transito postale. Pertanto è assolutamente impossibile una situazione di perdita del gioco. Oltretutto, nel caso di spedizione con corriere, è previsto anche il ritiro a casa del giocatore al momento della riconsegna del gioco.
    Veniamo adesso ai problemi. All'interno del sito è presente una pagina piuttosto lunga contenente i termini del servizio che riporta per filo e per segno come funziona il servizio. Un punto ben preciso è dedicato alla mancata riconsegna del gioco e alle sue perfette condizioni. Non siamo degli sprovveduti e non abbiamo alcun problema ad andare per vie legali nel momento in cui ci troviamo di fronte ad abbonati disonesti, e ti assicuro che esistono strumenti molto efficaci per farsi pagare quanto dovuto.

    RispondiElimina
  8. Anche per me l'idea è buona, ma sarà fondamentalmente il mercato a decidere quanto. Spero sinceramente che il servizio riesca a raccogliere una sufficiente dose di abbonati per sostenersi.
    Due cose:
    - mi unisco a Landar per l'idea del ritiro senza spedizione: abito a qualche decina di chilometri dalla vostra sede e se fosse possibile avere un valido sconto non esiterei ad abbonarmi;
    - non mi è chiaro, anche dopo aver letto il funzionamento del servizio sul vostro sito, come viene scelto di mese in mese il gioco da inviarmi tra la mia lista dei preferiti. Credo sarebbe più attraente, almeno per l'utente, se gestiste una lista dei giochi disponibili e lasciaste agli utenti la richiesta di fare di volta in volta scelte specifiche.

    RispondiElimina
  9. per il noleggio con ritiro in zona, posso fare uno sconto di 10 euro sul costo degli abbonamenti argento, oro e club e di 5 sull'abbonamento ponte;
    i giochi da spedire vengono scelti fra quelli inseriti nella lista dei preferiti in base alla disponibilità per il noleggio;
    appena avremo sufficienti abbonati effettueremo una modifica al sistema di preferenze per permettere l'ordinamento di tali giochi in base al livello di desiderio di provarli

    RispondiElimina