domenica 9 ottobre 2011

Anteprima - Eaten by Zombies

Scritto da Iziosbiribizio

Da qualche anno a questa parte, prima nel cinema, poi nel mondo dei videogiochi, ed infine nei giochi da tavola, è tornata la mania degli zombie. Last night on earth, Zombies, All things zombie, Zombie in my pocket... e la lista è ancora lunga ! In questo caso il tema dei non morti si affianca ad un genere di gioco che sta avendo molto successo di recente, ovvero il deck building. Ma addentriamoci nello specifico in questo mix di carte e carne putrefatta! "Le città sono invase da famelici zombies, branchi di queste bestie sciamano inseguendo i pochi sopravvissuti. Cerca le risorse per reggere per quanto puoi prima che i tuoi occhi. Per combattere chi ti ha lasciato per unirsi all'orda dei non morti.Chi vincerà, gli umani... o gli zombies??" L'ambientazione e il titolo chiariscono quindi lo scopo del gioco. Non essere MANGIATO DAGLI ZOMBIES (Eaten By Zombies). L'ultimo giocatore che rimane umano, vince! Ma attenzione a chi si provoca durante la partita, perchè non appena uno dei tuoi compagni giocatori diventa zombie... può giocare contro di te!
C'è la possibilità di vincere tutti insieme, un happy ending... ovvero se le  carte zombie del mazzo finiscono! Così tutti i sopravvissuti vincono.. purtroppo...

Eaten by zombies è un gioco di carte, ideato da Max Holliday, per 2-4 giocatori della durata di 20 minuti.
Come ogni deck building game che si rispetti, tutti i giocatori iniziano,dopo aver scelto il loro personaggio, con il survivor's deck, il quale rappresenta ciò che il personaggio scelto è riuscito a racimolare da casa sua prima di fuggire dall'orda. Le carte del mazzo di partenza sono 12, di cui 6 pescate come mano: 5 bastoni, 2 sandwich e 5 "carte nascondiglio".
Come si gioca
Come in ogni gioco del genere, per terminare il setup vengono posti dei mazzetti di carte che i giocatori  potranno acquistare, per garantirsi così dei mezzi per sopravvivere con successo. Per il mazzo zombie si parte dal setup per due giocatori (ovvero 5 zombie di livello 1, 4 di livello 2, 3 di livello 4, 2 di livello 6 e 1 di livello 8), per aggiungere uno zombie di ogni livello per ogni giocatore in più. Come viene scelto il primo giocatore? Ovviamente chi riesce a imitare meglio uno zombie !
Ogni turno di gioco ha una fase di crescita dell'orda di cadaveri assetati di cervelli, e della decisione di ogni singolo giocatore se combattere o scappare: - Crescita dell'orda:   Ogni turno i giocatori aggiungono un nuovo zombie all'orda alla destra dell'ultimo zombie aggiunto, per rappresentare la vicinanza nelle fasi di combattimento o fuga.  Dopodichè, ogni giocatore può aggiungere uno zombie all'orda dalla sua
mano, se però la carta ha un valore di logoramento maggiore al numero di zombie in gioco. Se il mazzo zombie termina, vengono rimischiati gli scarti e messi in tavola 2 zombie. Ogni volta che il mazzo termina si ricomincia con uno zombie in più. - Combattere:  Se un giocatore decide di combattere, deve eseguire le seguenti azioni in ordine:   a) Giocare carte combattimento o carte pesca. Si possono giocare tutte le carte attacco e pesca finchè possibile, ovviamente le carte attacco permetteranno di incrementare il valore di combattimento, mentre le carte pesca avranno azioni speciali e faranno pescare ulteriori carte. 
Una volta che una carta è stata giocata, bisogna risolverne TUTTI gli effetti.   b) Attaccare gli zombie. Se il valore di attacco supera il valore dello zombie più vicino, quest'ultimo viene ucciso e messo nei propri scarti. Se il valore di attacco meno lo zombie appena ucciso è superiore a zero, si può continuare ad uccidere zombie.  c) Se tutti gli zombie sono stati uccisi, si possono prendere le carte dei mazzi "mucchio", il cui valore totale deve essere inferiore al valore di combattimento di partenza. Le carte così guadagnate finiscono direttamente nella propria mano, che non può superare le 6 carte. d) Pulizia. Smembrare zombie è un casino, e dopo aver sparso membra non morte ovunque è il caso di pulire un pò. Tutte le carte usate e tutti gli zombie uccisi in questo turno vanno nella pila degli scarti del giocatore. e) Scartare carte per logoramento e disperdere l'orda. Se non è stato possibile uccidere nessuno zombie, si scartano carte dalla cima del mazzo del giocatore (gli zombie finiscono negli scarti del mazzo zombie) in numero uguale al valore di logoramento di tuti gli zombie rimasti nell'orda. Tutte le carte scartate in questo modo tornano ai loro mazzi "mucchio" di appartenenza.
- Fuggire:   Come per combattere, ci sono diverse fasi anche per fuggire:   a) Giocare carte fuga o pesca. Si svolge come la fase omonima di combattere, con la differenza che il valore che importa in questo caso è il
valore di fuga, che in totale deve essere maggiore al valore di logoramento degli zombie per scappare con successo.  Se non si riesce a fuggire, si salta la fase successiva.   b) Frugare nei mazzi mucchio. Una volta fuggiti con successo, è possibile pescare carte dai mazzi mucchio di valore inferiore al valore di fuga, le carte così pescate andranno sempre nella propria mano che deve essere inferiore a 6 carte. c) Pulizia. d) Scartare carte per logoramento. Dato che fuggire non è facile, nemmeno se il risultato è un successo, bisogna scartare carte dal proprio mazzo fino a superare la metà del valore di logoramento dell'orda. Se invece la fuga non ha avuto successo, si conta il valore di logoramento totale. e) Se la fuga ha avuto successo, lo zombie che ci seguiva perde interesse, e viene scartato. Se la fuga non ha avuto successo, gli zombie sono soddisfatti del loro operato e l'intera orda viene scartata. 
- Pescare fino ad avere 6 carte in mano. 
- Fame di Cerveeeeeelli:   Se nella fase di pesca per arrivare ad una mano di 6 carte, il mazzo termina... siamo stati sopraffatti dall'orda!! Lo sfortunato giocatore si unisce all'orda mugolante, restituendo tutte le carte ai rispettivi mazzi.   Dopo la trasformazione, il giocatore-zombie svolge così il suo turno:
  - Aggiunge come gli altri giocatori carte zombie dalla sua mano all'orda.
  - Pesca da una a 4 carte dal mazzo zombie.
  - Aggiunge nel suo turno una carta zombie alla zona minaccia zombie*, ma se ci sono più di 3 zombie sostituisce la sua carta con lo zombie più vicino.
  - Può far tornare fino a 3 carte nel mazzo zombie.
  - Nel suo turno toglie uno zombie come nei turni dei sopravvissuti. 
*Minaccia zombie :  Quando un giocatore muore, gli altri zombie capiscono che è cambiato qualcosa. Infatti grazie ai poteri del nuovo giocatore zombie viene formata una nuova pila, di massimo tre zombie, la somma dei livelli dei quali sblocca dei poteri speciali che aiuteranno il giocatore zombie a far impazzire i sopravvissuti rimasti!
Fine del gioco: Il gioco finisce quando è rimasto un unico sopravvissuto, che è il vincitore, oppure quando il mazzo zombie è esaurito. In quest'ultimo caso il vincitore è il giocatore con più carte nel mazzo. Se un giocatore non può giocare carte, mostra la sua mano e se ha 6 zombie e il gioco termina immediatamente con la vittoria dei giocatori zombie, in quanto i sopravvissuti sono diventati PAZZI!

Opinioni sul gioco:
Eaten by zombie riprende un pò il classico film americano sul genere. Ovvero nonostante la minaccia comune, ognuno combatte per se... fregandosene degli altri(o, meglio ancora, danneggiandoli!). I materiali sembrano ben curati, le carte sono ben disegnate con una forte vena ironica e fumettistica. Inoltre la scatola, decisamente molto portatile per il genere di gioco (delle dimensioni circa della scatola speciale di Ascension) che è a forma di cartucciera, in modo da potersi portare il gioco ovunque occupando poco spazio.

Il gioco è della durata di 20 minuti, quindi data la velocità di preparazione si potrebbe ben presentare come un horror filler. Le novità non stravolgono di certo il genere, ma da l'idea di un gioco molto dinamico e molto competitivo... sopravvive solo il più forte! Sicuramente agli appassionati del genere zombie non potrà mancare questo gioco, da inserire magari nel programma per la serata di halloween!
-- Le immagini sono tratte dal manuale del gioco, da BoardGameGeek (postate da Max Holliday, Chris Miller  )    o dal sito della casa produttrice (Mayday Games) alla quale appartengono tutti i diritti sul gioco. Le immagini e regole sono state riprodotte ritenendo che la cosa possa rappresentare una gradita forma di presentazione del gioco. --

Nessun commento:

Posta un commento