domenica 22 gennaio 2012

Recensione - Cyclades: Hades

CYCLADES: HADES Recensione di Nero79


Probabilmente anche voi avete, tra gli altri, un gruppo di amici che non sono dei nerd dei giochi da tavolo, i cosiddetti giocatori occasionali. A sentire loro non esiste gioco più perfetto di Risiko e se proprio ci si deve sedere attorno ad un tavolo lontano dai pasti, allora meglio farlo con il gioco perfetto, tutti ci sanno giocare, conoscono le regole, non bisogna spiegare niente e il divertimento (non meno di 180 minuti di insulti e trash talking psicologico) è assicurato.


A loro ho proposto Cyclades, gioco di Bruno Cathala e Ludovic Maublanc che si presenta come un ibrido tra un gioco di civilizzazione e il classico wargame.
Se non conoscete il titolo consiglio di leggere la recensione qui prima di proseguire la lettura.
Il gioco attrae per la grafica e la componentistica e si rivela più semplice del previsto finendo col piacere a tutti. Partita dopo partita però i miei giocatori occasionali evolvono, cercano qualcosa di più…
Vorrei provare a presentargli altri giochi, ma questo li ha catturati, diventando ufficialmente il rimpiazzo di Risiko. Fortunatamente l’editore, Matagot, ha pubblicato da poco Hades, l’espansione di Cyclades, che sembra proprio fare al caso mio. Vediamola più nel dettaglio.

In questa espansione, troviamo una serie di 4 moduli indipendenti che possono essere aggiunti gradualmente (o in qualsiasi combinazione) per fornire un’esperienza di gioco più profonda e accattivante per tutti quelli a cui il gioco base sta iniziando a stare troppo stretto. Ecco una panoramica dei nuovi moduli:
Modulo 1 - questo modulo permette di introdurre una fase di piazzamento truppe che va a sostituire la posizione di partenza fissa del gioco base. Niente di troppo complesso, ma aggiunge un tocco strategico dato che alcune isole hanno una posizione più favorevole o sono in grado di ospitare più edifici.
Modulo 2 - questo modulo aggiunge Ade, i nonmorti e la Necropoli. Ade verrà evocato periodicamente ad un certo punto nel gioco sostituendosi ad uno degli dei disponibili nell’asta.
Ottenere i suoi favori permette di:
- evocare e controllare truppe non morte (fanteria e navi) che valgono come utili soldati e navi extra in combattimento.
- spostare gruppi di navi o fanteria in cui sia presente almeno una unità nonmorto (cosa che si rivela ottima per spostare le proprie truppe pur non avendo ottenuto i favori di Ade e Poseidone)
- costruire la Necropoli. Questo nuovo edificio è una sorta di Assicurazione sulla vita in quanto permette di ottenere soldi per ogni propria truppa regolare persa in combattimento. C’è sempre solo una Necropoli in gioco, quindi se un giocatore ne costruisce una in un’altra isola la precedente sarà distrutta.
Modulo 3 - questo modulo aggiunge nuove creature mitologiche (Cerbero con la sua ottima miniatura, Caronte, le Furie ed Empusa), una versione aggiornata alle nuove regole di Chirone (da sostituire a quella vecchia) e gli Eroi. Gli Eroi sono reclutabili come le creature mitologiche, hanno tutti un potere militare (attivo quando l’eroe è coinvolto in una battaglia) e un potere speciale che si attiva se si decide di sacrificare l’eroe (l’eroe sacrificato non comparirà più per il resto della partita). Gli eroi hanno il loro costo di mantenimento e una miniatura che li rappresenta.
Modulo 4 - questo modulo aggiunge i favori divini, introducendo tutta una serie di divinità minori (Afrodite, Demetra, Era ecc…), affiancabili alle divinità maggiori, che danno oggetti magici e poteri speciali in aggiunta al favore del dio maggiore ottenuto all’asta.
Con questo modulo si utilizzano anche le nuove carte oggetto magico (sempre a tema mitologico hanno potenti effetti one-shot) e le carte Sacerdotessa che azzerano il costo di mantenimento di un Eroe o permettono di utilizzarlo per un ulteriore turno gratis.
Oltre alla Necropoli viene inserito anche un nuovo edificio, il Teatro, che diventa una sorta di jolly senza capacità speciali. Lo si può infatti sacrificare per costruire la Metropoli e varrà come un edificio a scelta tra quelli che è necessario sacrificare per ottenere la Metropoli.

Componenti

L’espansione è contenuta in una scatola leggermente più piccola della scatola originale ma altrettanto corposa (cosa che giustifica almeno parzialmente il prezzo abbastanza elevato). La qualità grafica si mantiene ad alti livelli, paragonabile a quella del gioco base grazie ai disegni di Miguel Coimbra. Ottime anche le nuove miniature, in particolare quelle dei nonmorti (navi e soldati). Nel gioco ogni giocatore/colore utilizza un diverso tipo di modelli a rappresentare soldati e navi, le nuove miniature nonmorte pur avendo tutte lo stesso colore (grigio), mantengono le differenze di modelli già vista nel gioco base (solo in versione zombificata). Un tocco davvero apprezzabile e che farà la felicità di chi adora dipingere miniature.
 
Impressioni

Hades non è un prodotto indipendente (serve il gioco base per giocare), il suo prezzo abbastanza alto mi ha inizialmente frenato ma devo dire che le innovazioni introdotte danno veramente nuova vita al gioco. Non sono regole complicatissime per hard-core gamer ma sicuramente adesso anche il loro palato può essere quantomeno stuzzicato.
Trovo molto interessante la possibilità di inserire i Moduli gradualmente o secondo i propri gusti/bisogni anche in base al livello del proprio gruppo di gioco (odio iniziare una partita e piantarla a metà perché uno dei giocatori trova tutto troppo complesso). Il gioco integrato di tutti e 4 i moduli si fa davvero più corposo (senza esagerare) e le novità introdotte permettono tutta una serie di vie alternative alla vittoria difficilmente contrastabili semplicemente giocando tutti contro il leader. Chi è davvero in vantaggio poi? Con tutte le variabili in gioco, diventa davvero difficile capire chi dei giocatori sia più vicino alla vittoria. Le partite sono piacevoli e una buona strategia, nonostante l’elemento aleatorio del dado, vince sempre sulla fortuna. Se vi è piaciuto il gioco base e ci giocate con regolarità è un acquisto indispensabile per aumentare la longevità e le possibilità di gioco, se non l’avete mai provato cercate di farci almeno una partita per decidere se è il vostro genere.

Il gioco base è disponibile sul negozio online di Egyp a 49,90 euro, mentre l'espansione al prezzo di 34,90 euro.
-- Le immagini sono tratte dal manuale, da boardgamegeek.com o dal sito della casa produttrice (Matagot) alla quale appartengono tutti i diritti sul gioco di cui si parla. Le immagini e regole sono state riprodotte ritenendo che la cosa possa rappresentare una gradita forma di presentazione del gioco. --

3 commenti:

  1. Questo devo proprio provarlo, essendo un appassionato dell'originale Cyclades (e anche di Risiko, perché no?)

    RispondiElimina
  2. Bell'articolo, ma 2 righe sul materiale promo le avrei messe.

    RispondiElimina
  3. Sempre più convinto ad acquistare gioco base+esp. Ma sento che manca qualcosa!La lotta è tra Cyclades e Mage Knight, e il secondo ha molto più carisma. Non vorrei ritrovarmi in mano un gioco bello da vedere, ma troppo semplicistico nelle meccaniche

    RispondiElimina