mercoledì 25 gennaio 2012

IDeAG - Report dell'evento

Scritto da Chrys

Quest'anno si è tenuta l'ottava edizione di IdeaG (Incontro Degli Autori di Giochi) la manifestazione italiana dedicata ai creatori di giochi, dove questi possono riunirsi testando i propri prototipi con tutti i visitatori dell'evento ma soprattutto mostrarli agli editori che ogni anno vengono a scoprire e curiosare in cerca di idee interessanti da pubblicare.

L'afflusso di autori e di playtesters è stato come sempre notevole con oltre 100 prototipi e in occasione dell'evento cè stato anche un interessantissimo workshop per autori esordienti dal titolo "L'evoluzione di un gioco: dall'idea alla scatola". Anche quest'anno è stato tenuto da Spartaco Albertarelli, autore professionista da ormai 30 anni (tra i suoi giochi ricordiamo Coyote, Dust, Metropoli, Kaleidos, FutuRisiko, ecc.) con alcuni autori ed editori italiani.

Il workshop è stato molto interessante vertendo soprattutto dulle dinamiche che motivano le scelte fatte dalle case editrici per quanto concerne produzione, distribuzione, componentistica e design grafico dei giochi e delle scatole, ma spaziando per molti altri argomenti. Mi ha fatto piacere veder ribadito un pensiero che ho più volte espresso su questo sito, cioè come l'innovazione sia una cosa giustamente rara, perchè il 99% delle produzioni d'ingegno si basano sulla rielaborazione di idee esistenti (e i giochi non fanno eccezione)... le innovazioni sono infatti rarissime ed anche il mercato spesso non le premia. E' stato interessante anche scoprire come ad esempio le meccaniche base dei Coloni di Katan siano una rielaborazione mascherata e ribaltata di quelle del Monopoli.

Tra i prototipi c'erano diversi giochi di sicurissimo interesse e numerose idee interessanti... alcuni prototipi come notate nella gallery erano quasi a livello di preproduzione, anche se naturalmente non mancavano prototipi più abbozzati (in fondo è l'idea che conta in questa fase).

Ospite estero di questa edizione (ogni anno è presente un famoso designer differente e le precedenti edizioni hanno visto la presenza di Chvatil, Bauza, Cathala e molti altri) è stato Stefan Stadler autore de "Pilastri della Terra", "Cuba", "Fortuna" e sviluppatore presso uno dei principali editori tedeschi, ossia la Kosmos.

Per chi non lo sapesse ricordo che l'evento è organizzato come sempre da IDG (www.inventoridigiochi.it) grazie all'insostituibile impegno di GiocaTorino e alla conduzione esperta di Walter Obert autore nostrano molto attivo e di lunga esperienza.

Vi lascio ora ad alcune fotografie dell'evento:









Nessun commento:

Posta un commento