giovedì 22 marzo 2012

Rattus Africanus - Recensione


Scritta da Chrys.

Rattus è un gioco che ha avuto molto successo nonostante il tema un po' cupo (per chi non lo sapesse vince chi fa sopravvivere più cubetti della sua popolazione durante l'ondata di peste del 1300), probabilmente per il mix di semplicità nello spiegarlo e di varietà strategica. Si sa che quando un gioco ha successo le espansioni sono dietro l'angolo, e Rattus Africanus (della White Goblin Games) è esattamente questo.

Evito di rispiegare le meccaniche del gioco che trovate ben esposte nella recensione di Fabio, con tanto di video tutorial. In precedenza era anche già uscita un'espansione (Pied Piper) di cui vi abbiamo già presentato una recensione con anche qualche strategia di gioco (se ve la siete persi cliccate qui) nella quale venivano forniti nuovi personaggi alternativi per avere un set di 6 ruoli sempre diversi. 

NELLA SCATOLA

In questo caso l'espansione è più corposa e presenta un nuovo tabellone da affiancare al precedente che mostra il nord dell'Africa, cubetti extra bianhi ed arancioni per il 5° e 6° giocatore, una nuova classe di personaggi (gli Islamici), 65 nuove pedine ratto, 51 carte regione (associate a una nuova meccanica), quindici dischetti diplomazia e un meeple a forma di cammello (più qualche altra minuteria).

COME CAMBIA IL GIOCO
La meccanica di base resta la stessa ma l'espansione mette chiaramente molta carne sul fuoco... in particolare spicca la possibilità di giocare anche in 5 o 6: in questo caso vi saranno non 6 ma 8 carte ruolo invece delle solite 6 oltre naturalmente alla nuova plancia e ai nuovi rati che rendono il mondo grande abbastanza per tutti.

Carte Regione
Questo mazzo di 41 carte viene mescolato e vengon date 3 carte ad ogni giocatore; ogni carta rappresenta una regione (tre carte per ogni regione) e due simboli classe, oppure dei punti interrogativi. Durante il gioco è possibile usare le carte regione per proteggersi dagli effetti della peste: scartando una carta con raffigurato un simbolo classe che si possiede si rende immune quel ruolo dagli effetti della peste (per capirci se ho il mercante e gioco una carta con il simbolo moneta, in caso nei segnalini ratto ci fosse quel simbolo non perdo popolazione). In alternativa è possibile non giocare le carte regione e tenersele fino alla fine per ottenere un bonus di 1 punto vittoria se nella regione raggigurata dalle carte si ha la maggiornaza di cubetti.


Nuova classe
I quattro ruoli aggiuntivi della classe Islamica sono l'Astronomo, l'Esploratore, il Sultano e il Carovaniere.. i loro effetti, in sintesi, sono i seguenti:

Astronomo:
Chi lo controlla può pescare tre carte regione, guardarle e aggiungerne una alla propria mano

Esploratore:
Permette di pescare tre carte regione e piazzare un proprio cubetto in una delle regioni su queste raffigurate.

Sultano:
Attivandolo è possibile mettere un dischetto diplomatico sotto un proprio cubetto (massimo un cubetto per regione per colore) trasformandolo in un ambasciatore del sultano: a fine partita chi ha il maggior numero di ambasciatori sommando tutte le regioni riceve 4 punti vittoria, ed il secondo ne riceve 2. Per il resto i cubetti "ambasciatori" sono trattati come normali cubetti. 

Carovaniere:
Permette di muovere il segnalino Carovana (il cammello) di due regioni e come si sa le carovane portano prosperità (ma piove sempre sul bagnato), quindi... il giocatore col maggior numero di cubetti nella casella di partenza e in quella attraversata dalla carovana può aggiungere un cubetto extra.


CONSIDERAZIONI
Il grande plus di questa espansione è il poter giocare fino in sei giocatori (ho sempre patito un po' non poter tirare fuori questo gioco quando siamo in più di quattro) senza nulla togliere ai 4 nuovi personaggi che comunque aumentano le possibilità strategiche e la varietà del set-up iniziale di ruoli. 

Sono un po' più perplesso sul mazzo di carte, chiaramente fondamentale per due dei 4 ruoli, che pur aggiungendo qualcosa sia in termini di protezione pianificata che in termini di strategia a lungo termine (diventando una sorta di carta obbiettivo) secondo me non è una aggiunta così interessante essendo comunque una cosa in più da spiegare a chi gioca e che esula da una situazione che per il resto è di informazione totale (ma molti l'hanno apprezzato, quindi forse è solo una mia idiosincrasia). ^__^

La nota dolente è però il prezzo: già Pied Piper aveva un costo di 20 euro... in questo caso arriviamo addirittura a 35 euro (e non è un caso in cui l'importazione influisce in quanto ad Essen 2011 lo vidi nei negozi tedesci a 29 euro prezzo fiera nell'edizione tedesca). Si tratta dello stesso prezzo del gioco base che a conti fatti non posso non trovare un po' eccessivo, sebbene il contenuto non sia scarno (in peso/volume è quasi lo stesso della scatola base). Se come me amate molto questo gioco e volete trasformarlo in qualcosa di giocabile anche in tanti probabilmente finirete con il prenderlo, ma non posso non notare che l'edizione completa che ho io in questo momento (base + pied piper + africanus) arriva a circa 80 euro di costo (seppur pagato a rate).


Io l'ho comprata per amore del gioco base (ed anche un po' per amore del blog... così ho potuto scrivere questa recensione) e non ne sono pentito, ma ognuno si faccia i suoi conti. Se volete aggiungere pepe al gioco e non vi interessa giocare in 6 vi suggerisco l'altra espansione che aggiunge più rigiocabilità e varietà strategica rispetto a questa ad un prezzo più contenuto.

L'espansione comunque mi è piaciuta... ma non faccio segreto di essere un fan di questo gioco che affronto sempre volentieri e tiro spesso fuori, sia per far giocare chi è alle prime armi che come gioco breve da fare con i miei gruppi più scafati, e non me ne sono mai pentito.

Se lo cercate potete, come al solito, trovare il gioco anche su Egyp.it dove è disponibile anche i sopracitato Pied Piper; se non avete ancora la scatola base potete trovare alcune offerte interessanti in bundle, ad esempio Base + Africanus a 49 euro oppure Base + Pied Piper a 42 euro. Per la lista completa delle offerte cliccate qui.

-- Le immagini sono tratte da BGG, dal manuale e/o dal sito della casa produttrice (White Goblins Games) alla quale appartengono tutti i diritti sul gioco. Le immagini e regole sono state riprodotte ritenendo che la cosa possa rappresentare una gradita forma di presentazione del gioco. ---  

3 commenti:

  1. due domande:
    1) è valida anche se giocata in meno di 4?
    2) è valida anche se giocata senza Pied Paper?
    grazie!

    RispondiElimina
  2. Scusa se rispondo solo ora ma oggi il lavoro non mi ha dato respiro... andando in ordine:
    1) per questioni ovvie di bilanciamento dei territori la mappa del Nord Africa si usa solo in 5 e 6 giocatori, mentre la nuova classe (usando il nuovo set di ratti) può essere usata anche in 4 o meno (escludendo qualcos'altro perchè i ruoli devon sempre essere solo 6 fino in 4) così come le carte regione, anche se secondo me l'espansione merita se conti du usarla in 5 o 6.
    2) non richiede in alcuna forma o modo il possesso di Pied Piper per essere usata ma, come detto nella recensione, se non hai nessuna delle due ti consiglio spassionatamente Pied Piper (costa meno e aggiunge tantissima varietà) a meno che naturlmente il tuo obbiettivo finale sia usare il gioco in 5 o 6 giocatori.

    RispondiElimina
  3. ci mancherebbe!
    ti ringrazio per la risposta, ora è tutto chiaro, grazie mille Chris!

    RispondiElimina