domenica 1 aprile 2012

[nonsolograndi] Recensione - Zebra-Schwein

Recensione di Nero79

Quest'oggi ho pensato di contribuire alla rubrica di Fabio con un gioco appena giunto sugli scaffali tedeschi dei grandi magazzini, destinato, come potete immaginare non solo agli adulti.
Sto parlando di Zebra-Schwein (Zebra-Maiale) un gioco per 3-6 giocatori ideato da Emely e Lukas Brand e pubblicato da Schmidt Spiele. Si tratta di un gioco che ha alla base un'idea semplicissima e che come tale potrebbe piacere molto ai vostri bambini, specialmente se adorano disegnare.


I Componenti
Nella scatola troviamo 6 plancette numerate da 1 a 6, 30 carte raffiguranti diversi animali (maiale, zebra, giraffa,  ragno, topo, elefante ecc...), 1 bicchiere tiradadi con coperchio in cartoncino (a forma di grugno di maiale per restare in tema), due dadi a 6 facce, un blocchetto e una matita e un zebramaiale di gomma che grugnisce quando viene schiacciato. I materiali sono buoni e lo stile delle illustrazioni è decisamente fumettoso, per attirare il target (6+) a cui si rivolge il titolo, vale a dire principalmente i bambini. Il tutto è completamente indipendente dalla lingua, ma trovate comunque nella scatola anche il regolamento in italiano.

Il gioco
Il gioco è talmente semplice che la scatola stessa lo spiega mostrandoci il zebramaiale del titolo con in bocca una matita e accanto un foglietto con una sorta di autoritratto, vale a dire un incrocio tra un maiale e una zebra. Sulla destra sono visibili le carte dei due animali che compongono questo strano ibrido, mentre in basso a sinistra una foto ci mostra il pupazzetto di gomma che verrà usato come pulsante per prenotarsi.
Se gli indizi non vi hanno aiutato, ecco in dettaglio come funziona il gioco.
Le sei plancette si posizionano in circolo dall'uno al sei. Su ognuna si posiziona una delle carte che raffigurano diversi animali. Il resto del mazzo viene messo da parte. Il giocatore di turno prende il bicchiere con i due dadi, scuote i dadi nel bicchiere e li guarda segretamente senza farli vedere agli altri giocatori.
Se i dadi mostrano entrambi lo stesso numero, il giocatore mostra la coppia e ritira fino a che non riesce ad ottenere due numeri diversi. I due numeri gli indicheranno quali sono i due animali che comporranno l'ibrido che il giocatore dovrà disegnare (facendo riferimento alle carte sulle plancette).
A questo punto il giocatore inizierà a disegnare mentre gli altri cercheranno di indovinare il nome dello strano animale che verrà disegnato. Quando un giocatore pensa di conoscere la soluzione, questi schiaccia il maialino di gomma e dice il nome composito dei due animali disegnati (ad esempio elefantopo, zebragno ecc...). Se l'ibrido indicato risulta sbagliato, il giocatore che non ha indovinato non potrà più prenotarsi per questo turno. Se un giocatore indovina, il giocatore che ha disegnato e quello che ha indovinato ricevono ognuno una delle due carte che componevano l'animale. Dal mazzo vengono estratte due nuove carte che andranno collocate al posto delle carte appena vinte. Il turno passa al giocatore alla sinistra del primo che tirerà i dadi e disegnerà il suo strano animale.
Il gioco finisce quando non ci sono abbastanza carte per riempire tutte le plancette sul tavolo. Chi ha più carte vince e in caso di parità vincono tutti quelli che hanno pareggiato.

Impressioni
Come già premesso, si tratta di un gioco rivolto principalmente ai bambini. Non so se potrebbe funzionare come filler anche per gruppi di adulti, direi che dipende dal gruppo e dal tipo di serata che avete in mente (dopotutto c'è ancora gente che si diverte cercando di arrivare al centro della plancia di Trivial Pursuit, sperando di indovinare l'ultima domanda dopo tre ore estenuanti di lanci di dado e domande impossibili, non vedo perché disegnare un animale strambo debba essere meno divertente).
Se volete tenere lontani dalla tv per un po' un gruppo di bambini o volete passare un po' di tempo con loro, questo è un ottimo diversivo per tenere i vostri marmocchi buoni e seduti attorno ad un tavolo (Il numero di clic su Interessante che riceverà questo articolo ci dirà probabilmente quanti boardgamer con prole ci seguono... per tutti gli altri... circolare, qui non c'è niente da vedere!).  

-- Le immagini sono tratte dal manuale del gioco, da boardgamegeek (grazie a Daniel Danzer) o  dal sito della casa (Schmidt Spiele), alla quale appartengono tutti i diritti sul gioco. Le immagini e regole sono state riprodotte ritenendo che la cosa possa rappresentare una gradita forma di presentazione del gioco e saranno rimosse su semplice richiesta. --

3 commenti:

  1. Mmh, io non ho prole, ma mi piacerebbe schiacciare quel maialino gommoso... posso cliccare su interessante lo stesso? :)

    RispondiElimina