sabato 12 maggio 2012

Anticipazioni: Libertalia di Paolo Mori dalla Asterion

scritto da Fabio (Pinco11)

Che la Asterion, giovane ma molto attivo editore italiano, avesse in lavorazione un nuovo gioco ideato da Paolo Mori si sapeva da tempo, (ne avevamo parlato in questa preview) ma il tutto era ancora nella fase di playtesting, con grafiche da prototipo e con il titolo provvisorio di Damascus.

Ora è stato compiuto il grande passo, con un annuncio ufficiale, che parla di Libertalia, titolo per 2-6 giocatori, da 14 anni in su (durata sotto all'ora), che sarà coprodotto da Asterion e Asmodee in edizione multilingua (italiano, francese, inglese, olandese, spagnolo e tedesco ed in uscita nel pre-Essen (si parla di settembre 2012).


L'ambientazione prescelta non è più quella araba ma è quella dei pirati, che si fronteggeranno (allo scopo di mettere da parte un gruzzolotto sufficiente per potersi ritirare su una bella isola sperduta, più o meno quella che dà il nome al gioco) in 3 campagne, con un utilizzo, di volta in volta delle carte personaggio che gli altri avranno posseduto in precedenza, quindi avremo dinamiche legate all'uso di ruoli - personaggio e di carte.

I materiali saranno, così come da elenco fornito dalla casa: 1 plancia di gioco; 6 covi dei pirati (uno per giocatore); 6 segnalini punteggio (uno per giocatore); 6 indicatori d’equipaggio; 180 carte personaggio (30 per giocatore); 1 tracciato del punteggio; 50 parti di bottino (4 forzieri, 6 gioielli, 10 mercanzie, 6 ufficiali spagnoli, 6 sciabole, 8 mappe del tesoro, 10 reliquie maledette); 13 dobloni di valore 10; 10 dobloni di valore 5; 45 dobloni di valore 1; 1 sacchetto; 1 regolamento.


Siccome la grafica è ancora in fase di realizzazione per ora ci sono in giro solo le due immagini che vedete riprodotte sopra (la copertina ed il 'capitano', a sua volta ancora in fase di lavorazione): per stuzzicare un pò la fantasia degli appassionati però posso dire che è stato scelto, quale disegnatore, l'ottimo Benjamin Carrè, al cui estro sono da attribuirsi le immagini (compresa quella del combattimento tra guerrieri subito qui sopra) che seguono (tratte dal suo sito).

L'autore è noto per aver realizzato diversi fumetti in ambientazione Guerre Stellari ed ha lavorato di recente sulla grafica di Divinaire, a sua volta di imminente uscita (per la Asmodee).
Che dite: sufficientemente stuzzicante ?



10 commenti:

  1. Se i componenti sono sempre divisi per 6 giocatori, il gioco è da 2 a 4 o 2 a 6?

    La grafica sembra spettacolare dalle poche immagini postate, speriamo che non sia un "giochino" dove l'impatto della fortuna ne fa da padrone, se così non fosse acquisto da valutare ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da 2 a 6 giocatori! Refuso corretto: grazie per la segnalazione !!

      Elimina
    2. Ci mancherebbe ;) grazie a te e ha tutto lo "staff" per l'impegno delle rensioni/anteprime che ci offrite sempre.

      Elimina
    3. Posso assicurarti caro Plesk che non è un giochino in cui la fortuna la fa da padrone: ho avuto modo di provarlo 6 mesi fa (ne feci un anteprima) e devo dire che ha una meccanica elegante ed è incredibilmente strategico (ogni giocatore parte con lo stesso set di personaggi e tutto sta alla capacità di valutare gli altri e di ottimizzare gli effetti).

      Provandolo posso dirti che la componente alea è pressochè nulla e che è molto profondo.

      Se vuoi lo trovi spiegato in dettaglio nella mia anteprima (all'epoca si chiamava Damascus ed era a tema mille ed una notte):
      http://pinco11.blogspot.it/2011/11/damascus-anteprima.html

      Elimina
    4. Immagino che Plesk sia io? ahahahah

      Non ero aggiornato che fosse Damascus di cui mi ero un pò aggiornao in Tana a suo tempo, Fabio aggiorna se puoi anche questa news ;)

      Aspetterò LuccaComics per provarlo a questo punto, poi valuterò l'acquisto grazie della info Giove.

      Elimina
    5. Beh, a dir la verità il link alla pagina di anteprima su Damascus lo avevo inserito a riga 2 dell'articolo ;)

      Elimina
    6. ho letto l'articolo ma non ci ho fatto proprio caso al link, ora passandoci sopra con la freccettina del mouse mi è apparso ;)

      Elimina
    7. In effetti Fabio è un po' troppo ottimista sulla vista da falco dei nostri lettori e aveva impostato la cosa in modo non molto visibile... ora si dovrebbe notare di più e ho anche esplicitato il collegamento tra i due titoli (che in effetti non era scontato). ^__^

      PS: scusa Pask.. per colpa della mia goffaggine ti ho ribattezzato a casaccio ;)

      Elimina
  2. Io preferivo l'ambientazione mediorientale...

    RispondiElimina
  3. Grafica spettacolare, avrei preferito l'ambientazione araba sarebbe stata più intrigante di quella ultrabusata piratesca.

    RispondiElimina