lunedì 4 giugno 2012

Essen 2012 - Le anticipazioni (IV)

scritto da Fabio (Pinco11)

Quest'anno sembra che che un pò tutti abbiano compreso la lezione del 2011, ossia che arrivare troppo a ridosso della fiera per annunciare le proprie novità non sia esattamente un'ottimissima idea, visto che in quel periodo i radar di tutti sono letteralmente ingolfati dalle centinaia di tracce che compaiono sullo schermo. Siamo quindi a maggio e già il flusso di annunci è quindi relativamente consistente, tanto che siamo già arrivati al quinto appuntamento (conto anche l'articolino sulla Alderac) di anticipazioni sulle uscite di ottobre e teniamo conto che spesso seleziono i titoli da inserire ...

Artipia Games

I greci, lo scorso anno sugli scudi grazie al loro titolo ambientato nel mondo del circo, ossia Drum Roll, sono molto attivi: è di poco tempo fa la proposizione sulla piattaforma Indiegogo del loro Briefcase, gioco di carte sul gestionale (che ragionevolmente vedremo disponibile per il pubblico non prenotante ad Essen) e già arrivano le news legate ad Among the stars di Vangelis Bagiartakis (lo scorso anno autore di Souvlaki wars). Per ora si sa che si tratterà di un gioco di carte per 2-4 persone, caratterizzato da dinamiche legate alla scelta simultanea di ruoli - azione, il tutto ambientato in un mondo futuristico.
Le carte avranno del testo stampato, per cui ci si attende una edizione in più lingue, se i ragazzi del circo saranno riusciti a consolidare i contatti avviati lo scorso anno. Per il resto la strada della grafica attraente, che già fece conquistare una certa fetta di popolarità a Drum Roll , è nuovamente percorsa, con gli effetti che potete vedere. Anche qui è previsto l'avvio, a breve, di una campagna di crowdfunding su Indiegogo.

Wizard of the coast

Gli americani della serie Magic    hanno deciso di sfruttare a fondo le licenze di Dungeons and Dragons (Conquest of Nerath, Lords of Waterdeep, The Legend of Drizzt, ecc.), per cui sui tavoli piomberanno a brevissimo una serie di scatole appartenenti alla linea Dungeon Command, titolo di combattimento per due giocatori (almeno all'inizio) che si svolge su di un tabellone a formazione progressiva, con tessere da incastrare. 
Tra le dinamiche previste c'è l'uso di carte azione (variabili a seconda della fazione prescelta) e di miniature (una dozzina per pacchetto), le quali hanno caratteristiche specifiche, che influiscono sull'utilizzabilità delle carte. Ci sono poi meccanismi per ricompensare l'uccisione dei pezzi altrui, così come per calmierarne l'uso: il tutto sarà nei negozi a breve (per i produttori a stelle e strisce Essen non è affatto il momento centrale dell'anno produttivo) ed è attesa l'uscita di una serie di pacchetti, ciascuno con apposite fazioni (abbiamo già previsti per luglio ad una quarantina di dollari Sting of Lolth, poi Curse of the undeath, Hearth of Cormyr e Tyranny of Goblins).

Per ottobre invece dovrbebe uscire un gioco da tavola di esplorazione labirinti, con tratti da rpg, leggero, dal semplice titolo Dungeon!. Anche il prezzo dovrebbe essere leggero, per la felicità degli appassionati del settore, visto che si parla di una ventina di dollarozzi ..

Gryphon Games

Resto negli USA con un nuovo titolo che sembra voler fondere i più ricorrenti luoghi comuni del recente, proponendo Pirate dice: voyage on the Rolling Seas seas, titolo che prevede l'utilizzo, indovinate un pò, di una manciata di dadi, i quali possono essere rollati più volte, scegliendo ogni giocatore (da 2 a 4) all'inizio del turno di volta in volta quali dadi prelevare (preparando così la lista della azioni da svolgere nel turno). 
Un'azione alla volta si svolgono quindi gli effetti dei dadi, muovendo su di un percorso a tessere precostruito le navi (dado) dei giocatori, con battaglie, movimenti e via dicendo. Tutto piuttosto rapido e veloce, rollando dadi qua e là: mooolta fortuna ed un pò di riflessione in un'oceano che rolla alla grande .. ;)

Nota: i diritti sui titoli citati spettano alle rispettive case produttrici, sempre indicate nel parlare dei vari giochi. Le immagini sono state tratte dai siti delle case in questione e/o dal Boardgamegeek (postate da Clint Herron ) : ai proprietari dei giochi e delle immagini spettano tutti i diritti su di esse: vi è piena disponibilità a rimuovere ogni notizia od immagine su semplice richiesta o ad aggiungere specificazioni o chiarimenti --

4 commenti:

  1. Among the stars: Race for the Galaxy 2 la vendetta?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. .. con un pizzico di 'Briefcase' ;)

      Elimina
    2. a me sembra il mix di 2 giochi: 7 wonders (draft) e alhambra.(se non ho capito male dalle immagini di bgg) le "stazioni" che vai a costruire devi piazzarle con determinati criteri per sfruttarle al meglio e fare più punti vittoria...ciò mi ricorda le tessere di alhambra.

      Elimina
  2. A veder le immagini pubblicate Dungeon Command sembra una bieca messa in scatola del gioco di miniature collezionabili che la WotC vendeva fino a 1-2 anni fa... forse leggermente pimpato, ma veramente di poco. Spero non sia questo il caso.

    RispondiElimina