venerdì 15 giugno 2012

Essen 2012 - Le anticipazioni (V)

scritto da Fabio (Pinco11)

Vedo che questi brevi flash riscuotono un certo entusiasmo tra i nostri lettori, sempre impazienti di aggiungere nuovi titoli alle loro liste dei desideri ;) per cui proseguo imperterrito nell'elenco, che sembra essere quasi infinito, delle uscite annunciate ..
Oggi partiamo dalla Francia, con la Ludonaute

Ludonaute

Phantom, titolo per due giocatori ideato da Xavier Lardy (esordiente), vedrà i partecipanti assumere gli opposti ruoli dei fantasmi e degli occupanti umani di una villa americana (siamo a Jamestown, Virginia, ai primi del 900), impegnati i primi a cercare di sfrattare gli inquilini in carne ed ossa ed i secondi a liberare la propria dimora. Il tutto avverrà a colpi di carte, ciascuna delle quali idonea a produrre specifici risultati all'interno delle varie locazioni nelle quali si articolerà la casa. 



Le illustrazioni, a giudicare dalla copertina e dalle prime immagini (tratte dal suo sito), promettono di essere interessanti e sono state affidate al francese Morlock (qui il suo sito su devianart). 

Sempre l'editore d'oltralpe proporrà anche Crimebox investigation, pure ideato da un esordiente, Cymon Kraft, il quale metterà da 2 ad 8 giocatori nei panni di altrettanti investigatori incaricati del compito di scoprire l'autore di un delitto (nuova, stà cosa ...). Qui però ci sarano diverse fasi, tra investigazione e processo, ed i giocatori assumeranno anche i ruoli di avvocati difensori o dell'accusa, il tutto con meccaniche che prevedono l'uso di carte e lo storytelling. Si dovrebbe quindi uscire dal campo del classico gioco da tavolo: vedremo se il livello di innovazione sarà adeguato!



 Okazu Brand

Viaggio ora in Giappone, con questo editore che propone un titolo ferroviario, dal nome a sua volta piuttosto classico, ovvero Trains. Il titolo, ideato da Hisahi Hayashi (quello di String Railways) propone di essere interessante per l'idea di coniugare le dinamiche del deck building (quindi, l'avrete capito, ci saranno carte - e quindi dipendenza dalla lingua, che qui è il giapponese! -) con quelle della costruzione di network, il tutto su di un tabellone classicamente esagonato. 

L'ambientazione è il paese del sol levante tra il XIX ed il XX secolo, i partecipanti da 2 a 4 e le carte circa 500!!! (le immagini sono state postate su BGG da Ryoko Hayashi).

Pd Verlag

Mac Gerdts proporrà quest'anno un gioco di carte (ok, ok, l'avete capito: questo è il trend dell'anno!), abbandonando (ma lo farà davvero?!) il suo stile rondella. Roma caput mundi  è il titolo del gioco che vedrà sino a 5 giocatori opporsi nella lotta per il primato nella città eterna, combattendo a colpi non solo di eserciti, ma anche di migliori approvvigionamenti dei vari materiali (siamo quindi anche nel gestionale) disponibili (oro, vino, vestiti, ferro, mattoni e cibo). Speriamo che quest'anno la produzione parta prima (il titolo di Gerdts dello scorso anno non fu prodotto in tempo, per cui ne fu messa a disposizione solo una versione simil prototipo) e di avere quindi maggiori info a breve!

Moonster Games 

L'editore francese torna, dopo Gosu,  a proporre un gioco ideato da Kim Sato, ossia Ryu, ambientato nell'universo di Croc (quello di Claustrophobia ed Hell dorado)Si dovrebbe trattare di un gestionale per 2-5 persone con dinamiche di aste, nel quale i partecipanti si affanneranno nel costruire le navi madre viventi (le Ryu - in giappone 'dragoni'), dovendosi allo scopo accaparrare i necessari materiali. L'editore promette che le meccaniche delle aste saranno innovative, ma siamo ancora, come noterete dall'assenza anche di un'immagine, davvero ai primi comunicati! Il disegno a fianco è tratto dal portfolio di Christine Dechamps, uno degli illustratori ai quali è stato affidato il compito di lavorare su questo titolo.

 

Nota: i diritti sui titoli citati spettano alle rispettive case produttrici, sempre indicate nel parlare dei vari giochi. Le immagini sono state tratte dai siti delle case in questione e/o dal Boardgamegeek (postate da  ) : ai proprietari dei giochi e delle immagini spettano tutti i diritti su di esse: vi è piena disponibilità a rimuovere ogni notizia od immagine su semplice richiesta o ad aggiungere specificazioni o chiarimenti --

6 commenti:

  1. bella segnalazione per Crimebox investigation, sono curioso anche io di vedere come l'hanno reso.

    RispondiElimina
  2. A me quello che interessa maggiormente sapere come funzioni è Trains ... poi c'è sempre il buon vecchio Mac, che spero torni quello di Navegador ;)

    RispondiElimina
  3. Però, interessante la storia di simulare ludicamente anche il processo: in anni di gioco non mi era ancora capitata....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà non è una novità: la parte del processo con accusa, difesa, prove ed alibi è stata già introdotta 4-5 anni fa in un gioco che si chiama "Accused!". Non l'ho mai giocato e ovviamente nemmeno quello che uscirà, ma la struttura di massima mi sembra simile, col gioco diviso in 2 parti: nella prima si raccolgono indizi, ci si crea un alibi e si cerca di incolpare gli altri, nella seconda c'è il processo.

      Se vuoi altre info su Accused le trovi su BGG:
      http://boardgamegeek.com/boardgame/38747/accused-getting-away-with-murder

      Elimina
  4. Possibilita che Crimebox esca anche in italiano? Mi sembra interessante in verita...

    RispondiElimina
  5. Direi che è presto per dirlo, a meno che qualche editore nostrano non sia rimasto entusiasmato da queste poche notizie quanto i nostri lettori ;)

    RispondiElimina