giovedì 7 giugno 2012

Mice & Mystics - Anteprima


Scritta da Chrys.

La prossima uscita della Plaid Hat (la casa che ha creato l'ottimo Summoner Wars) è stata per me una piacevolissima sorpresa perchè unisce una meccanica accattivante a una componentistica e ad una grafica che sono allo stato dell'arte.

Sto parlando di Mice & Mystics, un gioco per 1-4 giocatori (in alcuni scenari si arriva fino a 6) che si pone l'ambizioso obbiettivo di entrare a gamba tesa nel settore del "dungeon crawler" (stile Descent) ma con un approccio estremamente più narrativo ed interattivo.

A prima vista queste premesse porterebbero a pensare a Le Case della Follia, ma in questo caso abbiamo un approccio completamente diverso.


Prima di accennare la struttura delle regole porrei l'accento sull'ambientazione che come potee vedere è estremamente originale, mettendoci nei panni di un party di topini avventurieri, il che si riflette in tutto nel gioco: sui nemici (ratti, gatti, scarafaggi), sulle armi (ricavate da oggetti di piccola dimensione), sugli oggetti e sul tabellone (con aree impassabili come un pezzo di tavolo, o un barile) oltre che naturalmente sulla storia in sè.

L'ambientazione mi ricorda lo splendido capolavoro a fumetti di David Petersen, e cioè Mouse Guard (vedi immagini) che purtroppo non esiste che io sappia in italiano, ma per chi mastica l'inglese è facilmente recuperabile su Amazon dove trovate sia gli tutti gli albi in inglese sia "Guardie d'Onore" che è l'unico volume tradotto in italiano (tra l'altro a un prezzo ridicolo). Segnalo anche, per gli appassionati, dai suoi fumetti è stato tratto anche uno splendido gioco di ruolo, monomanuale e con un sistema di gioco semplice, originale ed elegante.

Ma ora basta con le digressioni e torniamo al gioco ^__^...


NELLA SCATOLA
I disegni come detto sono spettacolari e la quantità di componentistica all'interno del box (che si presenterà in formato quadrato grande 35x35 e forse più spesso della media) è eccezionale.

Vi saranno diversi mazzi di carte (eventi, oggetti, abilità, nemici, ecc.) un gran numero di token, una plancia (che tiene traccia di avanzamento della storia, iniziativa, ecc.), una serie di grosse tessere di cartone componibili che creano il terreno di gioco, schede personaggio, dadi speciali, token di vario genere, tessere varie, due manuali (manuale delle regole e lo Story Book), schede personaggio e miniature sia dei topi che dei nemici.

Lo Story Book contiene una campagna composta di più avventure, ciascune con trama, obbiettivi, tessere, boss e regole speciali: le avventure se giocate in successione portano avanti una storia. Il manuale base specifica che usciranno altri manuali di avventure con nuove saghe.


LE REGOLE IN BREVE
Il manuale è già stato reso disponibile... a seguire mi limito a dare una panoramica di massima delle regole e dell'impressione che ho avuto dalla lettura (se volete leggervi le regole in dettaglio potete scaricare il manuale in pdf): quanto ho letto mi ha personalmente già convinto ad acquistarlo quindi troverete più in avanti una recensione dettagliata, dopo che avrò potuto provarlo. ^__^

Non ho modo di valutare bene come sono impostate le missioni in quanto il manuale scaricabile è solo quello delle regole: in ogni caso so che ogni missione ha una trama (breve racconto) iniziale ed una trama finale in caso di chiusura positiva. Ogni avventura prevede la partecipazione di un certo numero di avventurieri/topini, delle regole speciali (che dovrebbero renderle molto diverse), un certo set di stanze, un boss specifico ed un obbiettivo ben preciso, così come delle condizioni di sconfitta particolari.

Nel box ci sono un gran numero di stanze speciali e l'avventura ne specifica gli effetti e le caratteristiche attivabili. Dimenticavo di dire che nessuno fa il narratore: lo story book e le regole del gioco determinano tutta l'avventura (movimento dei nemici, eventi, ecc.).



Infatti le stanze contengono zone invalicabili (muri), aree problematiche come pozzi o buchi, zone non raggiungibili perchè troppo alte e zone interagibili, in cui è possibile spendere azioni per attivare gli effetti descritti nello Story Book. Inoltre alcuni oggetti permettono di interagire con lo scenario tramite l'ausilio di tessere specifiche (ad esempio la forchetta può essere usata a mo' di ponte appoggiandola su un buco della plancia (realmente.. se non basta  coprire lo spazio non funziona), il rampino è agganciabile a tavoli o elementi alti, ecc.

Ogni giocatore riceve quindi il suo personaggio con il suo equipaggiamento specifico e si compongono le tessere iniziali, dopodichè inizia il gioco. Ogni avventura si dipana in una serie di "capitoli" che progrediscono col passare dei turni, oppure in seguito ad eventi della trama.

Ogni turno a rotazione i topi possono muovere ed eseguire in più una delle seguenti azioni (prima o dopo il movimento):
  • Scattare (movimento extra)
  • Combattere
  • Rovistare (alla ricerca di oggetti utili)
  • Riposarsi (per recuperare effetti tipo stordimento)
  • Esplorare (per aggiungere una nuova tessera non esplorata)
  • Attivare un effetto plancia (vedi sotto)

Inoltre possono svolgere anche una delle  seguenti azioni extra:
  • Scambiarsi oggetti
  • Equipaggiare un oggetto nello zaino
  • Passare di livello (ottenendo una nuova abilità)
Per attivare l'effetto di una plancia bisogna essere in un determinato punto di essa (indicata da un simbolo) e soddisfare i requisiti dell'avventura (ad esempio accendere il camino, usando un fiammifero trovato altrove): questo fa si che la tessera della plancia venga girata dall'altro lato (dove troviamo ad esempio la stessa stanza illuminata che contiene quindi nuovi oggetti ora visibili e nuove aree attivabili).

Il combattimento è interessante... ogni avversario nella stanza ha una sua carta che viene mescolata e disposta nella colonna dell'iniziativa (che determina in che ordine topi e nemici si attiveranno): tutti i danni inflitti al nemico vengono posti sulla sua carta, che raggiunto il valore della vita viene scartata (questo significa che l'iniziativa è strutturata in modo simile ad un gioco di ruolo e non nella forma tipica di alternanza nemici-avventurieri... il che mi da l'idea di aggiungere spessore tattico). Attacchi e difese vengono poi effettuati tirando un certo numero di dadi e verificando i simboli che escono (e qui non mi dilungo).

La cosa interessante e che i boss ricevono più carte e quindi agiscono più volte in un round, ma man mano che vengono feriti e le loro carte scartate hanno sempre meno azioni (daltronde sono sempre più feriti) e vengono sconfitti quando perdono l'ultima.

Altra dinamica interessante è la forma di formaggio: ogni fine turno in cui non ci sono nemici si aggiunge uno spicchio di formaggio sulla plancia dell'iniziativa: riempita la forma (6 spicchi) avviene un evento che dipende dalla stanza in cui si è e dal capitolo si è arrivati dell'avventura che si sta giocando.

Anche le stanze da esplorare sono interessanti, infatti al di là di effetti speciali ed elementi specifici (scavalcabili, scalabili, spostabili ed interagibili) sono prive della classica divisione in quadretti alla Descent/Doom e simili, ma le caselle sono parte integrante della grafica (lastre irregolari, ed altri elementi) il che aggiunge un altro livello di analisi tattica (non tutte le strade sono uguali).

Infine c'è un sacco di cose che non ho detto... abilità speciali giocabili spendendo token formaggio, trappole (per topi) da evitare, nemici che cambiano a seconda del capitolo dell'avventura, imboscate, elementi speciali, achievements ottenibili in gioco, effetti (stordimento, ragnatele, catture, possessione, ecc.) la possibilità di giocare le varie avventure in successione come campagna (portandosi dietro topi, punti esperienza, e parte dell'equipaggiamento...), regole di combattimento in corpo a corpo o a distanza, ecc.


PRIMA IMPRESSIONE
Non so voi, ma io non vedo l'ora di provarlo... è uno di quei casi in cui per me è amore a prima vista, e la lettura del regolamento me ne ha fatto innamorare ancora di più.

Sembra un esplorativo molto ben ambientato, originale e con delle svolte innovative... e poi la grafica, almeno per me, gli da un paio di punti in più: perfetta e curata in ogni particolare.

L'assenza di un narratore lo rende giocabile come un cooperativo, che promette di essere però molto di più di un "gira la tessera e picchia il mostro" in virtù di uno Story Book che sulla carta agisce come un narratore virtuale... il tutto con un senso della storia eccezionale e decisamente più narrativo di quasi ogni altro titolo (sempre sulla carta.. in attesa della prova su strada).

Qua ci fermiamo perchè finchè non leggerò anche lo story book e non lo proverò è difficile dire qualcosa di più... voi cosa ne pensate?

AGGIORNAMENTO NOVEMBRE 2012
Seppure con un ritardo imbarazzante (lo avrebbero dovuto distribuire in Europa a fine settembre) è finalmente arrivato da noi Mice & Mystics, ad un prezzo di vendita al pubblico di 69 euro. Non è un gioco economico ma come potete immaginare è anche molto corposo e pieno di materiale. Come al solito lo trovate su Egyp.it o in altri negozi specializzati in giochi da tavolo.

UNBOXING SU FACEBOOK
Mi è arrivato da pochi giorni e ne ho immediatamente fatto un unboxing ad uso e consumo dei curiosi (potete accedere alla galleria fotografica cliccando qui) che ho subito postato sul nostro canale Facebook. ^__^

-- Le immagini sono tratte dal regolamento o dal sito della casa produttrice. Tutti i diritti appartengono alla casa produttrice (Plaid Hat) le immagini e regole sono state riprodotte ritenendo che la cosa possa rappresentare una gradita forma di pubblicizzazione del gioco. ---

27 commenti:

  1. http://www.plaidhatgames.com/images/games/mice-and-mystics/mmstorybook.pdf
    Da qui è possibile scaricare una parte dello story book!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille... quando scrissi l'articolo non l'avevo notato (o forse non c'era... boh?). Comunque ottima dritta ^__^

      Elimina
  2. Sicuramente da provare....l'ambientazione e i componenti mi piacciono molto. Bisogna vedere la "prova su strada" che cosa evidenzierà...

    RispondiElimina
  3. In realtà il fumetto di Mouse Guard esiste in italiano, o almeno ne esiste uno, il primo (tutti gli altri non sono mai usciti), pubblicato con il titolo Guardie D'onore dalla Deagostini nel 2008, purtroppo da allora non è più uscito nulla.

    Ti consiglio di prenderlo perchè il formato e la qualità della pubblicazione meritano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho presente, però io ho preso tutta la serie direttamente in inglese... non so com'è l'edizione ITA ma in inglese sono splendidi volumi cartonati e con carta di qualità. Lo trovo geniale. Ed anche il gioco di ruolo merita!

      Elimina
  4. M&M è l'unico gioco che aspetto al momento,
    come dici tu "amore a prima vista" :)
    romendil

    p.s. grazie al vostro suggerimento ho preso in italiano su amazon.it "Autunno 1152. Guardie d'onore" a 3,10 euro... :)

    RispondiElimina
  5. l'ho appena preso anche io :D grazie per la dritta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma figurati.. personalmente mi piace tantissimo quindi son ben felice di farlo conoscere un po' in giro. Tra l'altro ho notato che il link ad amazon non funzionava (cioè portava su amazon, ma non nella pagina con i vari albi... chissà perchè). Ora è a posto! ^^

      Elimina
  6. Immagino per il momento nessuna casa editrice nostrana si sia proposta di tradurlo e pubblicarlo?

    Sembra un buon gioco da come lo descrivete, ma solo lo Story Book è di ben 55 pagine e poi ci va aggiunto il regolamento e le carte, per uno come me che l'inglese non lo mastica rimarrà sugli scaffali dei negozi :(

    RispondiElimina
  7. Io sono a conoscenza di una casa editrice italiana interessata. Ma ci vorrà del tempo (tempo per far uscire questa versione inglese, per vedere come verrà accolta dal mercato, per vedere in che tempi verrà proposta un'edizione internazionale che risentirà naturalmente dei tempi di traduzione di tutti gli editori coinvolti). Insomma, io sto meditando di prendere quella inglese un po' perché non so aspettare, e un po' per insegnare un po' di termini inglesi a mio figlio ;) Ovviamente un'edizione italiana sarebbe una bella cosa.
    romendil

    RispondiElimina
  8. Io ne ho sentito parlare. Dalla recensione mi sembra molto molto interessante. Domanda, ho letto che è adatto anche a ragazzi piuttosto piccoli (10 anni). Questo perché è semplice, o perché è narrativo, o è invece una bufala?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il regolamento non l'ho trovato così adatto a bambini piccoli: se lo apri vedi che ha la complessità e la dimensione (24 pagine A4) di un normale gioco di quelli che considero per adulti. Non lo metterei in mano ad un bambino di 10 anni ma sicuramente se un genitore glielo spiega può giocare con lui (tra l'altro è un cooperativo).
      Non voglio minimamente sminuire i bambini: io a 11 anni coi miei amici giocavo a Talisman e Hero Quest e ne conosco che (ma sono tutti figli di gamer) giocano a cose assai complesse già a 10 anni.

      Tieni però presente che non conosco bene il criterio con cui assegnano le età dei giochi: questo è coerente con la norma usata che però mi è sempre sembrata molto ottimista.
      Tanto per capirci (e per darti un metro di paragone su cosa significa 10+ scritto sulla scatola) considera che Descent è un 11+, mentre Agricola, Troyes e Le Havre sono dei 12+ (!!!... io ho amici di 30 che ne sono spaventati) come anche Alta Tensione. Dei giochi 10 anni in su sono 7Wonders, Fresco e Kingsburg, quindi non proprio "giochini da bambini". ^^

      Elimina
    2. Sì il regolamento non è adatto a bambini. Ma l'indicazione 7+ non si riferisce al fatto che un bambino prende in mano il regolamento e lo gioca (come per giochi 4+ in cui il bambino non sa leggere :)).
      Però come complessità M&M mi sembra adatto per bambini di 7 anni guidati dai genitori (essendo un collaborativo che non comporta carte nascoste il bambino non si trova a gestire aspetti complessi da solo).

      Con l'occasione segnalo un primo video, in cui il giovane boss di phg spiega il gioco (in slang ammericano):
      http://www.boardgamegeek.com/video/17749/mice-and-mystics/mice-and-mystics-at-origins-a-play-the-game-podcas

      romendil

      Elimina
  9. Lo seguo da parecchio. Mi appena viene distribuito in europa!! :-)

    RispondiElimina
  10. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  11. Lo voglioooooooo!!!! :D

    RispondiElimina
  12. Mmmh... sembrerebbe un "travestimento" dell'ottimo Gears of War! :-D
    Forse è l'unica occasione che avrei per far fare un Dungeon Crawling a mia moglie, vista l'ambientazione carina e narrativa... voi che dite?!
    Credo passerà ancora del tempo per poterlo reperire, e molto altro per averlo in italiano... e credo anche che costerà un sacco, visto come è descritto il materiale. Tuttavia, credo anche che cederò alla tentazione di prenderlo! ;-)
    -ea- della Tana dei Goblin

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente Gears of War può vantare delle influenze su alcune delle meccaniche master-less, ma leggendo il regolamento secondo me se ne sono poi scostati parecchio, generando un approccio che pare più narrativo... tra l'altro intravedo alcune idee sulla carta interessanti come l'iniziativa che mescola giocatori e mostri (un po' come nei classici giochi di ruolo) che spezza la classica routine alternata "azioni dei giocatori/turno dei mostri". Comunque anche io so già che cederò ^__^

      Il gioco costerà non poco: di listino lo danno a 75$ (col preordine 50$, peccato che la spedizione in italia la faccian pagare +50$.. XD ).

      Elimina
  13. mi raccomando, appena sarà disponibile in italia ce lo fai sapere, vero ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Contaci!! La data ufficiale di uscita è agosto 2012... ho già chiesto segnalato il gioco ad Egyp parlandogliene e chiedendogli di ordinarne qualche copia appena può (e di tenerenme una prenotata per me... hehe :P ). Comunque tra importazione e tutto credo se ne parlerà a settembre.

      Ovviamente parlo dell'edizione inglese... sul quando e sul se dell'eventuale edizione italiana non so nulla se non quanto accennato accenno da un lettore in un commento (non appena ci sarà qualche info ufficiale ve lo faccio sapere). ^__^

      Elimina
  14. Che durata prevista ha una partita?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sulla carta 60-90 minuti ma alla prova pratica si vedrà... dovrebbe arrivarmi in capo ad una settimana, quindi presto ti saprò dire ^__^

      Elimina
    2. Aspetto la prova su strada, allora.
      Sono molto orientato su Leggende di Andor, ma dopo aver scoperto Mice and Mystic, sono alquanto dibattuto su quale dei 2 giochi acquistare.

      Pigi

      Elimina
  15. Ciao,
    sono molto interessato a questo gioco, volevo sapere se lo avevi provato e come ti era sembrato ^_^ (si sa niente di una eventuale edizione italiana?)

    Paolo

    RispondiElimina
  16. Ieri ho visto la versione italiana... e sto pensando di prenderlo

    RispondiElimina