martedì 19 giugno 2012

Penny Arcade: The Game - Gamers vs. Evil


Scritta da Chrys.

Ed oggi torniamo a parlare dei meccanismi di deck-building con Penny Arcade: The Game - Gamers vs. Evil (2-4 giocatori); come facilmente immaginabile questo gioco è ispirato alle strip comiche online di Penny Arcade, create da Jerry Holkins e Mike Krahulik e che escono regolarmente da ormai 14 anni... si tratta di strisce dedicate principalmente a videogiochi e tecnologia, spesso con un piglio molto dissacrante ed assolutamente politically incorrect.

Naturalmente non serve essere lettori del fumetto per poter godere del gioco, anche se conoscere almeno l'ambiente dei videogiochi aiuta a capire meglio le battute delle carte.

Il gioco è abbastanza interessante... semplice nelle regole (è un ottimo introduttivo al deck-building) ma con delle combinazioni strategiche interessanti e con un paio di twist che lo rendono un po' diverso dai suoi "colleghi" più famosi.

NELLA SCATOLA
Il gioco si presenta in una scatola quadrata grossa (più del normale formato quadrato) ed abbondantemente sovradimensionata per il suo contenuto... la scatola è chiaramente studiata per contenere al suo interno anche le future espansioni e contiene un inserto in plastica che permette di ordinare le 411 carte al suo interno, anche se sarebbe stato meglio se avessero diviso in più i 2 grossi scomparti per le carte gamer e le carte evil (dato che in questo box ci sono solo 129 carte gamer e 129 carte evil) e che quindi non resterebbero al loro posto. Io ho ovviato inserendole nello scomparto più piccolo delle carte boss ma si può anche ovviare mettendole in una zip-bag. In compenso gli scomparti sono stati studiati per permettere di inserire le carte senza problemi anche da imbustate ^__^

Come accennato le cose staranno al loro posto unendoci le espansioni e in America sta già per uscire la prima (Rumble in R'lyeh... chiaramente a tema Lovecraftiano) che aggiungerà al gioco 400 nuove carte.

Le carte sono delle dimensioni e della consistenza della carte di Magic... non sono telate ma mi danno una sensazione di solidità superiore a quelle di Dominion.
Apprezzo molto il fatto che siano stampate senza bordo perchè fa un effetto meno soffocante e le fa sembrare più grandi di quanto sono. Le illustrazioni sono molto belle e le carte a livello di design sono estremamente chiare e ben leggibili.

Nella scatola troviamo 252 carte (gamer e evil), 28 carte gettone e 28 carte tubo di cartone (che servono per il mazzo iniziale), 10 carte personaggio (in grande formato... circa il doppio di una carta normale), 44 carte Boss (tra avversari e loots), 28 carte malattia ed una manciata di altre carte (carte per randomizzare i mazzi e alcuni equipaggiamenti/abilità speciali iniziali). Troviamo poi anche un dado a venti facce usato per alcuni effetti particolari.

Per fare lo zoom clicca sulla foto.


COME SI GIOCA
Nella fase di preparazione ogni giocatore riceve un personaggio che determina la dotazione iniziale di carte (qualcuno parte con più gettoni che tubi e viceversa) e l'abilità speciale. Alcuni eroi hanno anche nel mazzo iniziale una carta extra speciale esclusiva.
(PS: il tubo di cartone è una citazione del Cardboard Tube Samurai, che è anche tra i boss... prende in giro le finte battaglie fatte usando come spade i tubi di cartone lunghi tipo quelli dei poster).

Sul tavolo vengono piazzati 8 mazzi gamer (carte verdi che rappresentano personaggi o eventi positivi) e 8 mazzi evil (carte rosse che rappresentano personaggi negativi) e due boss, uno verde ed uno rosso, scelti a caso tra i quattro presenti nel box. Ogni boss possiede 8 carte loot specifiche (sarebbe il suo tesoro saccheggiabile) e tre carte (livello 1, livello 2 e livello 3): nel setup si crea un apila con il livello 3 in fondo, sopra 4 loot, poi il livello 2, sopra gli altri 4 loot ed infine il livello 1. I boss funzionano diversamente dalle altre carte e ne parleremo sotto.

Sul tavolo si piazza anche una carta DELETED dove vanno a finire le carte che vengono cancellate per vari effetti (qui non tornano nei mazzi di acquisto) e la pila dei PAX POX (è un gioco di parole comunque sarebbero carte malattia che nel amzzo danno -1 punto vittoria, oltre a dare fastidio non avendo effetti).

La Pax Pox deriva da una vignetta e sarebbe la tipica malattia post fiera (la PAX è una grande manifestazione americana) causata da cattiva alimentazione, mancanza di sonno, birra, stress, scarsa igiene e contatto con controller altrui. ^^

Regole base
Sono semplicissime: al proprio turno si giocano tutte le carte che si vogliono una alla volta applicandone gli effetti: le carte danno token (gettoni), power (potere d'attacco), effetti speciali oppure un mix di queste cose. Giocate tutte le carte si conteggia il totale di power e di tokens. E' quindi possibile acquistare una o più carte gamer con un costo in token totale pari a quello che abbiamo, oppure randellare di mazzate una o più carte evil, sempre con un costo totale in power compatibile con il power generato. Carte gamere e nemici asserviti vanno nel proprio mazzo degli sacarti. A fine turno si scarta tutto quello che si ha e si pescano 6 nuove carte dal proprio mazzo.

I Boss
Le carte boss funzionano in modo simile... si può ottenere l'aiuto del boss verde pagandolo in token oppure sconfiggere quello rosso raggiungendo il power richiesto. Entrambi come risultato ci danno la prima carta loot presente sotto al boss che va negli scarti. Se presa la carta viene rivelato il boss di livello successivo la carta boss viene tolta ed il boss passa di livello (col salire di livello aumentano le loro richieste di token/power).
Il caro vecchio Santa Claus (che sfondando
una porta con uno shotgun mostra di non
essere un vecchietto) a Livello 1
Tutte le carte loot sono diverse tra loro... ad esempio satana conferisce 8 poteri degli otto peccati capitali dei giocatori (ninja looting, trolling, camping, ecc.) mentre il Cardboard Tube Samurai conferisce le 8 virtù dei gamer, ecc. Tutte queste generano quando giocate effetti speciali unici, ed alcune diventano addirittura abilità permanenti.
Il dado da 20 serve perchè le carte loot verdi hanno un effetto variabile che, facendo il verso a D&D, prevede un tiro per colpire. Normalmente se esce uno (fallimento critico) si da un bonus agli altri, da 2 a 17 c'è l'effetto standard e oltre un colpo critico con effetti maggiori.
Attacchi PvP
Alcune carte hanno come effetto un "Attacco PvP" (player versus player) che permette di danneggiare direttamente un avversari, spesso facendogli scartare carte o facendogli prendere carte Pax Pox. Alcune carte con l'effetto PvP Defense possono invece essere giocate direttamente dalla mano per annullare un attacco.

Condizioni di fine gioco e vittoria
Il gioco termina quand si esauriscono 6 mazzi o (più frequentemente) quando uno dei due boss viene definitivamente battuto (il boss di terzo livello non da infatti più loot ma se sconfitto attiva la fine della partita e da un bonus di 5-7 punti vittoria).
Una delle carte loot di Satana... il temuto Camiung!
Quesat è una di quelle che diventa un'abilità permanente.
A questo punto si calcola chi ha più punti vittoria (le stelline in basso a sinistra nelle carte loot e nelle carte rosse). Si noti che i loot verdi danno 7 punti vittoria e delle abilità forti (con anche la possibilità di un successo critico ogni tanto) ma per ottenerle si pagano token che sono dati dalle carte verdi le quali NON valgono punti vittoria. Invece i loot rossi dan solo 5 punti la maggior parte dellle carte che da power sono rosse e tutte le carte rosse essendo nemici danno punti vittoria.

CONSIDERAZIONI FINALI
E' un deck-building con tutti i pregi e difetti del genere... per dire che se avete provato altri giochi di questo tipo e non vi son piaciuti difficilmente questo farà la differenza. Si tratta comunque a mio parere di un ottimo gioco... l'ho trovato divertente e rapido (la prima sera l'ho provato con 2 miei amici che mi hanno "costretto" a 4 partite consecutive ^^) attestandosi intorno ai 30-40 minuti di durata media con punte massime di un oretta in 4.

Come dicevo in apertura ha alcune novità che seppur non stravolgendo il genere lo rendono interessante, in particolare i boss che danno carte uniche in premio e le schede personaggio che comunque spingono ad adottare tattiche differenti e garantiscono ulteriore varietà.

Tra l'altro le regole sono semplici, ed il fatto che non vi siano limiti come numero di azioni e acquisti lo rende immediato, rapido e scorrevole. Altro fattore che ho trovato interessante rispetto al classico Dominion è che i punti vittoria si possono ottenere in modi diversi... sebbene i loot dei boss son premi ambiti, di fatto tutte le carte rosse danno punti vittoria (da 1 a 4 caduna) quindi i punti si accumulano nell'arco di tutta la partita.

Come rigiocabilità siamo a livelli alti: ogni partita si usano solo 16 dei 28 mazzi gamer/evil, e solo 2 dei 4 boss, senza contare il discorso del personaggio scelto. Ogni partita costringe quindi a strategie nuove in base alle carte presenti.

A seconda delle combinazioni capitano sessioni che possono essere più o meno "aggressive" in termini di interazione tra i giocatori, che seppur non assente è limitata ai soli attacchi PvP e agli effetti speciali dei loot (se cercate un gioco con maggiore interazione vi suggerisco piuttosto Tanto Cuore o ancora meglio Rune Age).

A livello di lingua il gioco esiste solo in inglese: si tratta di un inglese abbastanza semplice e per natura stessa del genere il 95% delle carte è a terra ed è pubblica, però se la cosa vi crea problemi va tenuta in considerazione. Non è prevista alcuna localizzazione in italiano.

Sulla validità dell'acquisto molto dipende da voi... se siete dei grandi appassionati del genere deck-building può essere un ottimo aggiunta alla collezione, e sicuramente lo giocherete facilmente (titoli come Thunderstone sono a mio parere molto più complessi da sfruttare a pieno per via della complessità e della lunghezza) a patto di avere un gruppo ababstanza geek da gradire le citazioni e l'ambientazione.

Il gioco viene venduto intorno ai 45-50 euro... difficilmente avrà una forte distribuzione quindi potebbe essere difficile da trovare nei negozi, anche specializzati, ma potete trovarlo facilmente nei negozi online; su Egyp.it è in vendita a 44,90 euro.

La mitica Annarchy (che entra nella top ten dei nomi per una futura bimba ^^)... partenza equilibrata con in più la carta
Bat'leh (una famosa arma klingon che impugna in questa immagine) che la fa accedere prima alle carte evil di fascia alta.
-- Le immagini sono tratte dal manuale o da BGG (postate da Kirkwb, Sean Conroy, Paul Sottosanti) dal sito della casa (Cryptozoic Entertainment), alla quale appartengono tutti i diritti sul gioco. Le immagini e regole sono state riprodotte  ritenendo che la cosa possa rappresentare una gradita forma di presentazione del gioco. --

1 commento: