venerdì 13 luglio 2012

Dungeon Lords: Festival season - Anteprima

scritto da polloviparo.

In arrivo dal “maestro” Vlaada Chvatil la prima “big expansion” per Dungeon Lords, che si chiamerà “Festival Season”.
Uscirà ovviamente sotto etichetta Czech Game editions.
Dando un’occhiata alla scheda vedo che il numero di giocatori rimane invariato cioè da 2 a 4, andiamo quindi a vedere cosa aggiungerà questa espansione.

A quanto pare saranno introdotte diverse novità per quello che riguarda il regolamento.
La prima di tutte, cioè quella che dà il nome all’espansione, consiste nel fatto che sarà aggiunto un quinto round di gioco, ad ognuno dei due anni in cui si articola la partita.


Oltre alle quattro stagioni, alla fine di ogni anno si terrà un festival, la partita durerà quindi 10 turni e non 8.
Ovviamente non saranno tutte rose e fiori, infatti ogni anno dovremo fare i conti con ben 2 e dico 2 paladini e non più 1 solo!
Ovviamente i due paladini avranno forze diverse e uno risulterà più debole.
Potevano mancare i nuovi mostri (detta così sembra quasi di parlare della rubrica di Striscia la notizia…) ?
Si vocifera di una creatura dall’aspetto di un volatile, di un Beholder, e di “una cosa con dei tentacoli” che ricorda tanto uno dei mostri di Chtulhu.
I giocatori riceveranno anche dei cuccioli di mostri (o “Dungeon petz” come è più giusto chiamarli ;) ) sotto forma di carte che assegneranno ulteriori abilità, utili a fermare l’avanzata del party di avventurieri.


Provate inoltre a pensare a quale figura mancava al succitato party. Proprio così, il menestrello, che con il suo canto incoraggia gli impavidi eroi!
Purtroppo il menestrello è un po’ codardo e così si rifugia in fondo al party, ma il suo canto è in grado di curare una ferita per ogni avventuriero, fino ad un massimo pari al numero di simboli rappresentati sulla tessera. Questo numero è ridotto di 1 per ogni avventuriero sconfitto (poiché dovrà dedicarsi al canto funebre).

Ah, visto che abbiamo nominato il party di avventurieri vi ho forse detto che ora è composto da 4 e non più da 3 eroi?
Ci saranno infatti cinque round di combattimento in luogo dei 4 precedentemente previsti.

Ci saranno anche delle plance aggiuntive, per ognuna delle nuove “location” dove mandare i propri trippoli per aggiudicarsi le azioni.
In ogni stagione (prima esclusa) una di queste plance sarà posta su quella principale, offrendo nuove e più variegate possibilità.

Infine, come ci si poteva aspettare ci saranno nuove trappole, carte combattimento, carte effetto, ecc…

Da quanto si può intuire da queste premesse il gioco non sarà ne snaturato ne stravolto, ed il regolamento, per sua natura già abbastanza complesso, non si appesantirà ulteriormente.
Si tratta infatti sostanzialmente di aggiunte per dare al gioco maggior varietà.
Questo d’altro canto si tradurrà in un tempo di setup leggermente superiore ed anche in un allungamento dei tempi di gioco.
Se la partita suddivisa in otto turni richiede almeno 120 minuti, per due turni aggiuntivi è lecito aspettarsi almeno 30 minuti di gioco aggiuntivi.


Detto questo le considerazioni valide rimangono quelle per il gioco base e penso che se non vi è piaciuto nella sua veste originale, difficilmente questa espansione possa farvi cambiare opinione.
Per me Dungeon Lords, seppur non esente da difetti, è uno dei titoli più originale e divertente degli ultimi tempi.

Sono felice che l’espansione sia stata strutturata in questo modo e il gioco secondo me guadagnerà molto dalle nuove opzioni che si tradurranno in nuovi puzzle e  nuove sfide per risolverli.
Sono curioso di vedere come risulterà il menestrello per il quale nutro già una certa antipatia sulla carta!
Diciamo pure che ho anche una forte avversione per il chierico e quindi fatico ad immaginare che questo “codardo” mi risulterà simpatico!

Per il momento la data di pubblicazione è un generico 2012 e, salvo ritardi, probabilmente vedrà la luce in occasione di Essen ad ottobre.
Se come me amate Dungeon Lords, non resta che aspettare e detto da uno che nutre una forte avversione per le espansioni è tutto un dire.

Nel frattempo, per ingannare l'attesa, se ancora non avete il gioco base potete provvedere come sempre grazie ad Egyp, che propone la versione italiana del gioco a 49,90 euro.

 -- Le immagini sono tratte da BGG. Tutti i diritti sui giochi appartengono agli Autori e alla Case editrici. Le immagini e regole sono state riprodotte ritenendo che la cosa possa rappresentare una gradita forma di presentazione dei giochi. --    

5 commenti:

  1. MA È FANTASTICO!!! Io impazzisco letteralmente per i giochi di Chvatil, e DL non ne è esente. È uno dei pochi giochi dove, pur impegnandomi a fondo come per un vero "hard game", rido dall'inizio alla fine. L'ambientazione, il regolamento, la grafica, tutto è studiato ad hoc per un piacere di gioco al 100%. È vero è un gioco dove la fortuna può giocare un ruolo piuttosto pesante, ma credo che il tutto sia ampiamente compensato.

    Chvatil for president!!!

    RispondiElimina
  2. Condivido pienamente quanto hai scritto, Dungeon Lords è divertimento allo stato puro.
    Pur avendo la fortuna un'alta incidenza e pur essendo arrivato sempre ultimo o quasi, non c'è stata partita che non abbia saputo divertirmi! ;)

    RispondiElimina
  3. Potete dirmi come gira in 2? Grazie

    RispondiElimina
  4. Dungeon Lords da quello che ho letto in 2 non gira benissimo, molti lo considerano un gioco esclusivamente da 4 giocatori.
    Io, di fatto, l'ho sempre e solo giocato in questa configurazione.

    RispondiElimina
  5. In 2 non è malvagio,ma devi premettere che gli altri 2 giocatori sono simulati dalla pesca fortuita delle carte. Essendo un gioco di piazzamento dove bisogna pianificare non solo il piazzament ma anche il turno in cui avverrà (alcune scelte danno il meglio di sè se scelte per primi, altre per secondi, altre per terzi e il quarto resta fuori)è più intrigante se si è almeno in 3 per scannarsi. Ma gira cmq bene anche in 2:)

    Ma questa gran bella espansione sarò venduta come al solito a prezzi proibitivi?!?

    RispondiElimina