martedì 10 luglio 2012

Gino Pilotino / Picchiatello - Recensione

Scritto da Mago Charlie.

Vetust, o non Vetust… questo è il dilemma!

Ebbene sì! E’ davvero un dilemma stabilire se Gino Pilotino, il gioco cult del 1992 della Milton Bradley, sia o meno un “Vetust Game” date le innumerevoli versioni (almeno 5!) e il fatto che quest’anno ne è anche uscita una nuova versione italiana…

Ah, non lo sapevate che ci sono più versioni con più temi del gioco Gino Pilotino oltre quella con l’aereoplanino?

Bene…seguitemi allora e vi farò vedere quanto è profonda la tana del Pilotino…

LA STORICA VERSIONE
Siamo nel 1992, e la Milton Bradley (più conosciuta come MB) sforna in uno dei sui anni più prolifici mostri sacri come BattleMaster, Il tesoro del Tempio (di cui potete leggere la recensione su questo blog), It From the Pit (molto famoso negli States) e il nostro Gino Pilotino con il nome di Looping Louie.
La bellezza dei materiali, l’immediatezza del gioco e soprattutto l’abilità necessaria, rendono Gino Pilotino uno dei regali più ambiti sotto l’albero di Natale del 1992.



Qui si vedono i vari componenti del gioco...
L'edizione di oggi è quella più piccola mentre nel
1992 i pezzi erano decisamente più grossi.
IL GIOCO
Il gioco, racchiuso in scatola di grandi dimensioni ad apertura laterale, contiene:
  • 1 motore centrale
  • 1 braccio “pendolo”
  • 1 Gino Pilotino 
  • 4 bracci 4 palette in quattro colori differenti
  • 12 Gettoni gallina.
Il gioco è semplice: Gino Pilotino vola sopra i pollai dei giocatori che devono “rimbalzarlo” con le loro palette così da salvare i propri polli; se il giocatore non è abbastanza veloce, Gino con il suo aereo può urtare uno dei gettoni gallina dei giocatori e farlo cadere dal pollaio. Dopo aver perso 3 galline, il giocatore è fuori gioco.

Vince l’ultimo giocatore che rimane in gioco, ovvero che rimane con almeno un gettone gallina sul proprio pollaio.


LE ALTRE VERSIONI
Come vedremo più avanti, dal 2005 Gino Pilotino è stato “rinfrescato” mettendo una nuova grafica e ridisegnando i materiali, che purtroppo, saranno più piccoli e fragili della gloriosa edizione degli anni 90. Ma vediamoli in dettaglio:

1999 SuperPippo!
Dopo il notevole successo del nostro Gino, la hasbro prende la licenza Disney e reinventa il gioco utilizzando Pippo come protagonista; nasce “Barn Buzzin' Goofy” dove il nostro Pippo su un aereo, minaccia zucche e angurie dei nostri orti. Questa è il primo timido passo per ristampare a distanza di 7 anni il vecchio gioco.

A differenza della prima edizione, questo è un titolo solo per 2 giocatori in vendita esclusiva nei circuiti dei Disney Store.
Questa nuova versione non rende giustizia al suo antenato Gino, in 2 giocatori è un perenne duello su chi è più veloce è più “forte” nel rimbalzare l’aereoplanino; ovviamente più gente c’è più il divertimento e gli innumerevoli rimbalzi sono numerosi! In 2 risulta come una partita a ping pong….



2005 Looping Louie Refresh
E’ tornato! A distanza di 13 anni dalla gloriosa prima edizione, Hasbro sorprende il mercato di tutto il mondo (tranne che l’Italia che dovrà aspettare ancora tanto..) riproponendo Looping Louie con una grafica rinnovata e, ahimè, con un refresh dei materiali che forse non hanno giovato molto al game play.

Difatti la nuova edizione con scatola quadrata presenta i medesimi materiali della prima versione ma con una sostanziale diminuzione dei componenti.

Le foto parlano chiaro!

Come vedete, in confronto alla prima edizione tutto è rimpicciolito e vien da se che più il braccio è corto più è “repentino” il cambio di direzione del braccio con l’aeroplano. Ciò crea partite più concitate e forse ci si gode un po’ meno le planate minacciose di Gino sui nostri pollami!



2006 Kururin Panic – l’edizione Giapponese
MB e Hasbro danno in licenza a case editrici estere il gioco e numerose case editrici si propongono per nuove edizioni.

La prima casa editrice che ristampa il gioco con il medesimo personaggio volante (sempre lui…Gino!) è la Hanayama giapponese che ripropone Gino Pilotino con gli stessi materiali dell’edizione Hasbro del 2005 ma con la grafica più fumettosa (in linea con i colori vivaci giapponesi) e con un nuovo obiettivo del gioco: non bisongerà più proteggere i polli dal pilota, ma bensì maiali (cambiano infatti gli sticker da applicare sui gettoni)!



2007 Bobbin' Bumblebee
L’americana MEGA da un nuovo tema lasciando ovviamente invariata la meccanica principale; ed ecco nascere Bobbin' Bumblebee la versione “mielosa” di Gino pilotino!
Come si può ben intuire, al posto di rimbalzare un aeroplano, i giocatori dovranno salvare il proprio miele dall’ape che gira quasi sospesa sul piano di gioco.

Il gioco anche se con tema un po’ più bambinesco, risulta però più complesso in quanto l’ape che sostituisce il nostro pilota è molto più piccola e le palette dei giocatori per far rimbalzare l’insetto hanno una superficie di impatto più piccola: esse sono rimpiazzate in questa versione da cucchiai per il miele aventi una superficie più tonda e più piccola per far rimbalzare l’ape volante.



2010 Buzz to the Rescue
Il gioco torna di nuovo su licenza Disney con protagonista Buzz di Toy Story 3 edito da Crown e K.E. Mathiasen Nordic edition.

Come sempre la meccanica è la stessa e i materiali sono quelli dell’edizione Hasbro 2005; cambia la garfica e al posto dell’aeroplano c’è il protagonista di Toy Story.

Questa volta i gettoni da salvare raffigureranno i piccoli alieni verdi presenti nella macchina dell’artiglio!




2012 Picchiatello
…e finalmente torniamo in italia, dopo 7 anni dalla prima uscita sul nostro mercato, Gino pilotino ritorna con un nuovo nome: Picchiatello!

Edito da Editrice giochi nel 2012, Picchiatello è la riedizione in italiano dell’edizione 2005 Hasbro; stessi materiali e dimensioni...edizione praticamente invariata!

L’unica cosa che varia è il nome: non era possibile per motivi di licenza chiamarlo Gino o Gino Pilotino e la casa editrice di Milano ha quindi optato per un titolo più scanzonato come Picchiatello.



CONCLUSIONI
Probabilmente l’ho già ripetuto tante volte…ma Gino Pilotino è un gioco cult che appena vedi ti viene subito voglia di giocarci.

I seguaci sono tanti e come avevo scritto in un articolo del mio blog (vai all'articolo sul blog HouseRules) Gino pilotino si presta molto ad essere modificato ed amplificato di potenzialità: idea fenomenale!

Il gioco di per se è spassosissimo, semplice e pieno di thrill al punto giusto.

Ma perché è solo un gioco per 4 giocatori? E se fossimo di più? Che ne so…in 8?


Sembra impossibile ma si può fare! Ecco una simpatica modifica dell’unità motorizzata centrale per attaccare fino a 8 braccia con respingenti per poter respingere l’attacco di Gino!

Per realizzarlo basta avere 2 scatole (della stessa edizione) di Gino Pilotino, un po’ di pazienza e bravura con legno e plastica ed il gioco è fatto! Basta solo ricreare 4 supporti in più per agganciare altre 4 braccia con respingenti! Non so voi…ma appena viste queste immagini mi è subito venuta voglia di provare a costruirmelo da me! E poi avete visto che finezza la valigetta?!?

DOVE TROVARLO
Essendo un prodotto Editrice Giochi è facilmente rintracciabile (ma non sotto le feste che diventa subito esaurito!) anche nella grande distribuzione: il prezzo di listino EG è 29 euro.
E naturalmente disponeibile anche su Egyp.it al prezzo di 24,90 euro.

--- Le immagini sono tratte da BGG, dal regolamento o dal sito della casa produttrice. Tutti i diritti appartengono alla casa produttrice (MB/HASBRO/EDITRICE GIOCHI) le immagini e le  regole sono state riprodotte ritenendo che la cosa possa rappresentare una gradita forma di pubblicizzazione del gioco. ---


8 commenti:

  1. Va a finire che me lo compro :-)

    RispondiElimina
  2. Va a finire che me lo RIcompro e provo a giocarci in otto. :)

    RispondiElimina
  3. Consiglio da appassionato giocatore e collezionista: Gino Pilotino non può MAI mancare sullo scafale di un vero giocatore. E' uno dei pochi giochi che non sfigurano vicino ad un Caylus o ad altri giochi un po' più impegnati! Questo è il filler dopo un filler! Action puro praticamente senza regole e con una giocabilità pressochè infinita!

    RispondiElimina
  4. Hey, ma che è successo? è sparito il mio commento!!!

    RispondiElimina
  5. Bellissima recensione come sembre... bravo Mago Charlie. :D

    RispondiElimina
  6. Dove si può trovare il progetto per la base per otto giocatori?
    Grazie

    RispondiElimina
  7. Riepilogando la migliore edizione è la prima, mentre l'ultima ora in commercio presenta componenti + piccoli ??

    RispondiElimina
  8. Modifica x 8 giocatori

    http://boardgamegeek.com/image/849259/impr3ssion?size=large

    RispondiElimina