giovedì 23 agosto 2012

Noè - Anteprima

scritto da Iziosbiribizio


Con questo caldo tremendo ci vorrebbe davvero un pò di ombra e di fresco... magari un bell'acquazzone estivo! Sperando non si tramuti in un diluvio universale!
Come il nome del gioco (Noè/Noah, del duo Cathala - Maublanc, edito da Asmodde) lascia intuire, si parla della celeberrima arca di Noè. Quindi coppie di animali vari, niente leocorni. Però anzichè caricare direttamente la grande arca, ci saranno 8 battelli più piccoli che porteranno gli animali all'arca vera e propria. Del resto sti poveri animali mica possono fare tutta sta strada!
Noè/Noah (a seconda dell'edizione - comunque indipendente dalla lingua) affida a 2-5 giocatori il compito di caricare correttamente questi 8 battelli, in soli 30 minuti! E fate attenzione, chi fallisce ovviamente non salirà sull'arca...


Materiali:
Noah è un semplicissimo gioco di carte, che si dividono in 8 carte battello col peso massimo trasportabile, e 47 carte animali ognuna con effetti, sesso, peso e penalità.
Vi è anche un piccolissimo tabellone che ha soprattutto la funzione di segnapunti, oltre che indicare la sezione di gioco dei giocatori.

Le regole:
Noah affida ai suoi discepoli un certo numero di animali da caricare nei battelli. Dopo tre manches, il giocatore con meno punti di penalità sarà il vincitore.
Ogni giocatore nel suo turno dotrà caricare un animale e poi muovere noè.
Per caricare un animale, il giocatore deve porre una delle sue carte animale nel battello contrassegnato dal gettone di noè. Ci sono 2 regole di posizionamento a riguardo, ovvero è possibile piazzare un animale di un certo sesso se il battello è popolato solo da animali di quel sesso, o se c'è una perfetta alternanza di sesso(cioè maschio-femmina e si inserisce un maschio), ed è possibile piazzare animali fino al raggiungimento di massimo 21 come peso. Se non è possibile seguire queste due regole, il giocatore pesca tutti gli animali dentro il battello e li mette nella sua mano. Dopodichè potrà mettere un animale di sua scelta, anche uno di quelli appena pescati.
Una volta piazzato correttamente un animale, il giocatore dovrà spostare noè. Se l'animale caricato è una femmina, si potrà scegliere tra i battelli adiacenti a quello attuale, altrimenti uno dei due battelli non adiacenti. Il giocatore successivo dovrà quindi piazzare un animale sul battello così selezionato, spostare noè e così via.
Ovviamente man mano che si caricheranno animali, si raggiungerà il limite di carico di un battello. In questo caso la barca parte verso l'arca e viene sostituita da un altro battello.
La manche termina quando un giocatore finisce le carte nella sua mano o quando non è più possibile piazzare nuovi battelli. I punti di penalità si calcolano sommando quelli sulle carte nelle mani dei giocatori.

Conclusioni:
Noah è un gioco davvero molto semplice, caratterizzato da una grafica pucciosa con teneri animaletti. Si può piazzare nella categoria "gioco che porto al mare per far star tranquilli i bimbi", sicuramente può catturare la loro attenzione per qualche partita. 
La grafica sicuramente attira e le regole sono davvero semplici così che anche i più piccini possano giocarci. Anche il prezzo irrisorio è un incentivo all'acquisto come regalo o come primissimo gioco per "iniziare" un piccolo gamer. C'è da dire che ci sono davvero molti altri giochi molto più belli che possono regalare qualche emozione in più, ma se avete finito le idee per tenere a bada i bimbi sotto l'ombrellone, Noah potrà darvi una mano... per poco, molto poco.

-- Le immagini sono tratte dal manuale, dal sito della casa produttrice (Asmodee/Bombyx) alla quale appartengono tutti i diritti sul gioco di cui si parla. Le immagini e regole sono state riprodotte ritenendo che la cosa possa rappresentare una gradita forma di presentazione del gioco.--     


Nessun commento:

Posta un commento