venerdì 5 ottobre 2012

Essen 2012 - Le anticipazioni (XIV)

scritto da Fabio (Pinco11)

Con l'avvicinarsi della data dell'evento direi che il flusso delle novità annunciate aumenta esponenzialmente: spesso si tratta di titoli meno noti, ma altre volte il ritardo è stato studiato nella speranza di rappresentare una novità assoluta in fiera o provocato dai tempi di produzione, che solo all'ultimo tuffo hanno consentito la vendita per la seconda metà di ottobre..

Conquistador Games

Road to enlightenment, ideato da Dirk Knemeier, è un titolo ambizioso che esce diretto da Kickstarter, piattaforma grazie alla quale ha ottenuto i fondi necessari per la sua realizzazione. 

Siamo tra il XVII ed il XVIII secolo e si vanno a guidare le varie potenze europee nelle loro lotte: qui però i meccanismi di gioco non sono a base di carri armati (e ci mancherebbe, non sono ancora i tempi!), ma di carte, nel senso che ognuno dovrà fruire del supporto di grandi personaggi dell'epoca, sfruttando le carte che li ritraggono (134), ognuna con il suo bell'effetto specifico. Ci sono poi regole atte a modificare i bonus a seconda dell'allineamento (vedi fede religiosa) vostro e di chi avete al vostro servizio, così come diverse scale atte a misurare i vostri progressi. Regole base ed avanzate consentono di giocare da 2 a 7 persone, per due ore e mezza di partita stimata: in giro per internet già c'è dibattito sul fatto che stò titolo giri bene o meno, ma certo è che un'occhiatina sembra meritarla ..

Brain Games

L'editore lettone si presenterà ad Essen con tre titoli, tutti giochi a base di carte, ovvero Air King, Construction Zone e Central market. 
Ho approfondito leggermente il secondo (immagine di Edgar Zakis da BGG), notandolo essere un giochillo decisamente introduttivo al genere di 'gestione' risorse, nel senso che ci sono giusto una manciata di carte edificio da costruire e ad ogni turno di pescano o scambiano carte risorsa, senza meccanismi troppo complessi. Anche Air King presenta un manuale semplicino con una paginetta di regole, mentre Central Market appare leggermente più complesso. Un editore a me finora ignoto, per cui ve ne ho parlato, ma credo farà fatica a farsi notare ... (ultime parole famose).

Hans im Gluck

L'editore tedesco continua nella sua strategia commerciale degli anni scorsi, ovvero quella di non lasciar trapelare nessuna informazione sul proprio titolo in uscita per Essen, che quest'anno lega il proprio nome al nostro paese, visto che si tratta di Die Palaste von Carrara (immagine di Eric Martin da BGG), ideato dal duo Kramer - Kiesling. Entreremo qui nel mondo del commercio del marmo e degli investimenti fondiari, il tutto con dinamiche che, visti gli autori, promettono di poter porre in essere anche piccole cattiverie. Da 2 a 4 classicamente i giocatori ed altrettanto classicamente niente regole nè dettagli da vedere sino alla fiera ..


What's your game

L'editore  italiano, dopo aver annunciato (niente di ufficiale, ma l'ho letto in giro per internet) il rinvio di Madeira, propone ora in uscita Asgard, di Pierluca Zizzi, titolo (immagine postata dall'editore su BGG) di gestione lavoratori ambientato nell'universo delle divinità nordiche. Dalla scorsa delle pagine del manuale direi che si propone come potenzialmente impegnativo, ma mi riprometto di approfondire!

Homoludicus

Si va qui in Spagna, con un ennesimo gioco a base di carte, ambientato nei mari lontani, ossia Kalua, di Carlos Moreno Serrano, per 3-5 giocatori, con una variante per due, nel quale si sarà chiamati a ricoprire il ruolo di una delle cinque divinità isolane, impegnate in una competizione tra loro per conquistarsi il maggior numero di seguaci (fà un pò Populous, per chi si ricorda il C64 mitico).

Upper Deck

Carte, carte, carte, supereroi, supereroi, supereroi. Ok, vi ho parlato di Legendary di Devon Low, per 1-5 giocatori, nel quale si gestiranno supereroi (meccaniche di costruzione mazzo alla Dominion) in lotta contro supercattivi del mondo Marvel. 14 + l'età, testo in lingua inglese abbondante.

Vento Nuovo

Di solito non sono ferratissimo nel campo degli Wargames, ma in questo caso faccio uno strappo per questo Block in the East, di Emanuele Santandrea, nel quale (immagine postata dall'autore su BGG) ci si combatterà nello scenario orientale della seconda guerra mondiale, tra esagoni ed innumerevoli (600) segnalini in legno (alla Command and Colors) . Le regole sono disponibili in versione base, avanzata e con aggiunte opzionali, così come si può giocare con la fog of war attiva o no (unità avversarie visibili sin dall'inizio o solo quando ci siete vicini).  

Nota: i diritti sui titoli citati spettano alle rispettive case produttrici, sempre indicate nel parlare dei vari giochi. Le immagini sono state tratte dai siti delle case in questione e/o dal Boardgamegeek  : ai proprietari dei giochi e delle immagini spettano tutti i diritti su di esse: vi è piena disponibilità a rimuovere ogni notizia od immagine su semplice richiesta o ad aggiungere specificazioni o chiarimenti --

Nessun commento:

Posta un commento