sabato 24 novembre 2012

Anteprima - Air King

scritto da Iziosbiribizio

Houston, abbiamo un problema! C'è un aereo top secret con un carico top secret che deve atterrare ORA!
Air King mette i giocatori nei panni di controllori del traffico aereo, nella torre di controllo di un aereoporto, che dovranno far atterrare sani e salvi (o forse no) diversi aerei di ritorno da una missione segretissima.
Il forse no è riferito al fatto che l'atterraggio riuscito potrebbe non essere l'obiettivo di tutti i giocatori. Il che fa pensare a un'interazione, qualche sabotaggio, con lo scopo di far sfracellare gli arei obiettivo degli altri.
Il tema pare interessante, la prospettiva del reciproco disturbarsi anche.
Vedremo se in 30 minuti il creatore Oliver Sihiveer riuscirà a far divertire fino a 4 giocatori.

Materiali
Air King è un gioco di carte. In numero davvero esiguo, tra l'altro!
Ci sono 4 carte aereoporto, che procedono a coppie in quanto una carta rappresenta l'aereoporto vero e proprio, l'altro la pista d'atterraggio. Lo scopo dei giocatori è di far decollare i propri aerei obiettivo da un
aereoporto e farli atterrare nell'altro. Il che non sarà facile, dato che ci saranno 30 carte evento con lo scopo di incasinare il traffico aereo, impedendo l'atterraggio.

Le regole
I turni dei giocatori si dividono in tre fasi. Si pesca una carta dal mazzo evento e la si aggiunge alla mano, muovere un aereo due volte o giocare fino a due carte evento, infine scartare una carta se la mano supera le 4 carte.
Tralasciando la prima e l'ultima fase, quella centrale richiede un maggiore approfondimento.
Le azioni di movimento possibili sono 3, partenza, volo e atterraggio. Per la partenza, semplicemente si piazza un aereo non ancora decollato su una delle piste libere (in nessun caso ci possono essere 2 aerei nella stessa pista, aereoporto o zona del tavolo), da questo momento sarà possibile eseguire azioni volo, consistenti nello spostare un qualsiasi aereo avanti o di lato di una casella. Non è possibile tornare indietro a meno che non si sia superato l'aereoporto o il giocatore non usi una carta evento specifica.
L'ultima azione movimento è atterraggio, ovvero una volta raggiunto l'aereoporto opposto a quello di partenza, si sceglie atterraggio e quindi è possibile eliminare dal gioco quell'aereo, considerandolo atterrato.
L'azione non è automatica una volta posta la carta aereo sulla carta aereoporto!
L'alternativa è di giocare una o due carte evento, che solitamente permettono di fare delle manovre speciali oppure di ostacolare gli aereoplani avversari.
Vince chi riesce a far atterrare per primo gli aerei disegnati sulla propria carta obiettivo. Capiterà quindi che altri ci permettano ai propri aerei di atterrare sani e salvi, ma sarà possibile dichiararsi vincitori solo nel proprio turno.

Considerazioni
Air King è senza ombra di dubbio un gioco rapidissimo e semplicissimo. Forse  troppo. L'ambientazione non è delle più usate, il che sarebbe servito da stimolo per i creatori per inserire qualcosa in più. Per quanto le azioni siano pertinenti con l'ambientazione, così come i bonus e i malus dati dalle carte evento corrispondono alla realtà, si poteva sicuramente fare di meglio. La grafica non è niente di speciale, ma si è visto di gran lunga di peggio.
Anche l'idea in se non è malvagia, ma date le pochissime carte obiettivo ed evento, da l'idea di una longevità alquanto scarsa. Senza contare che il prezzo sarà una determinante per l'acquisto, un totale di 54 carte non dovrebbe costare più di 5, 10 euro al massimo per valere davvero la pena di acquistarlo. Peccato, carine le idee ma si poteva ottenere decisamente di più. Speriamo in una qualche espansione!
[Fabio] Ad essen viaggiava infatti tra i 10 e 12 euro 

-- Le immagini sono tratte dal manuale del gioco o dal sito della casa produttrice (Brain Games) alla quale  appartengono tutti i diritti sul gioco. Le immagini e regole sono state riprodotte ritenendo che la cosa possa rappresentare una gradita forma di presentazione del gioco. -

Nessun commento:

Posta un commento