sabato 5 gennaio 2013

Kingdom Death : Monster

scritto da Fabio (Pinco11)

Eccomi ancora a sbirciare tra le offerte di Kickstarter ed eccomi ancora a strabuzzare gli occhi di fronte all'ammasso di fogli verdi con la faccia dei presidenti a stelle e strisce che la Kingdom Death ha già ottenuto a pochi giorni dalla chiusura della campagna promossa per produrre il suo gioco Kingdom Death: Monster.
Mentre scrivo infatti la raccolta sta per passare il milione di dollari (avete letto bene, un milione, come quelli del sig. Bonaventura che i più stagionati di noi ricordano), ottenuti grazie ai 3500 sostenitori che in un modo o nell'altro hanno acquistato il gioco.


Di che si tratta, vi chiederete. Vi rispondo che è un cooperativo, ambientato in un ipotetico mondo futuribile a fondo fantasy - mostri (nightmare - horror world), nel quale un gruppo di 1-6 giocatori andrà ad affrontare le sfide predisposte dal gioco.

Il principio è quello del movimento su di una griglia, con statistiche personalizzate per ogni miniatura - giocatore e spazio per un inventario di oggetti. Le miniature sono fornite NON pitturate.
A livello di meccaniche per il poco che si sa direi che esse dovrebbero ricordare, a spanne, in linea di principio quelle di un Gears of War, con mostroni destinati ad emergere e ad essere uccisi dal gruppo degli esploratori. I mostri dovrebbero essere guidati da un mazzo di carte, che ne determinerà i movimenti, mentre il gruppo dei buoni è destinato ad incrementare gradualmente le proprie statistiche, grazie ad oggetti raccolti o al miglioramento di numerose locazioni disponibili.
Questo è, purtroppo, tutto o quasi, perchè la gigantesca pagina del progetto è per il resto occupata da un sacco di immagini, delle quali quelle che vedete sono una sintesi: tenete conto che le minis di donnine in abiti succinti si sprecano ed alcuni hanno ironizzato al riguardo su ciò che può aver spinto così tanta gente a comprare questo prodotto a scatola chiusa.

Fatto sta, però, che si deve riconoscere quando qualcuno fa il botto e credo che la milionata di dollarozzi raccolti deponga a favore degli ideatori del gioco!
Personalmente attenderò che qualcuno lo provi, però, perchè i prezzi per l'acquisto del gioco non sono di quelli da saldo (ammetto però che, dato il pacco di miniature -credo siano 39! e belle dettagliate-), con un centinaio di dollari (ai quali se ne devono aggiungere, se non erro, 45 per la spedizioni dalle nostre parti) da tirar fuori per il pacco base, con libertà, naturalmente, di aggiungere espansioni varie :)

-- Le immagini sono tratte dal manuale del gioco o dala pagina Kickstarte della casa produttrice (Kingdom Death) alla quale  appartengono tutti i diritti sul gioco. Le immagini e regole sono state riprodotte ritenendo che la cosa possa rappresentare una gradita forma di presentazione del gioco. -

5 commenti:

  1. Giocone interessante, sarà per le miniature ma ho alcune perplessità:
    1 - ultimamente su Kickstarter basta che esce un gioco con le miniature e la gente corre a prenotarlo, le miniature in questione sono splendide ma il gioco come sarà? Comprare un gioco con le cifre che girano mi sembra un terno al lotto :(
    2 - il prezzo altra nota dolente, si parte sempre da 70$ a salire nei giochi con miniature, altri 30/45$ per la spedizione ed infine dogana per un totale spesso di 100/150€
    3 - su Kickstarter va di moda aggiungere miniature, espansioni, promo e ecc.. ma poi per un acquirente normale che comprerà il titolo magari in uno store online tutti questi gadget gli mancheranno?
    4 - ultimo ma non meno importante sarà testato bene il gioco oppure ci troveremo delle belle miniature da soprammobile con un gioco che non tireremo mai più fuori dallo scaffale.

    Non dico che tutti i giochi di Kickstarter siano mal playtestati, ma spendere quelle cifre sono tante per affidarmi alla sorte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Condivido gran parte delle tue perplessità, condividendo il punto di vista da giocatore da tavolo.

      Ho però la sensazione che il target di queste produzioni sia soprattutto un altro, ossia quello degli appassionati di modelli / miniature. In quel mercato la singola miniatura costa infatti svariati euro, anche tra i 10 ed i 20, per cui l'idea di acquistare un pacco con dentro decine di mini ultradettagliate e pronte per essere dipinte appare a loro come un grosso risparmio e ci si buttano a capofitto, come ha già insegnato il caso Zombicide. Molti infatti non si sono limitati al pacco base, ma hanno ordinato anche diverse mini aggiuntive, senza curarsi troppo delle regole: in Death Monster, infatti, il milione di dollari è stato raggiunto senza nemmen sapere quali saranno, queste mistiche regole ;)

      Elimina
    2. Infatti come appassionato di miniature, non collezionista, sono interessato, ma come giocatore di giochi da tavolo cerco di vedere l'evolvere del gioco per poi valutare un eventuale acquisto anche se per il momento sono quasi sicuro di non fare l'acquisto.

      Elimina
  2. Anche io aspetteró l'uscita in negozio, ma il caso di Zombicide ha dimostrato che kickstarter puó anche servire a produrre giochi di notevole livello. A quando la recensione di Zombicide ? ;-)

    RispondiElimina
  3. Kickstarter ha un grandissimo potenziale e a volte partorisce delle bellissime realtà.

    Ho acquistato Zombicide e sono molto soddisfatto.

    Peccato che le spese di spedizione abbiamo dei costi folli per l'Europa...
    Trovo interessanti le offerte per piu copie che dividendo fra tutti i costi sono decenti o almeno piu' abbordabili.

    RispondiElimina