lunedì 28 gennaio 2013

Novità per la primavera (I)

scritto da Fabio (Pinco11)

Si sono spenti da poco gli echi di Essen, anzi alcuni ancora si sentono, visto che diversi dei titoli anche di maggior successo sono attualmente irreperibili, in quanto in attesa di ristampe o di edizioni nazionali, ma la fabbrica dei giochi non si ferma: poichè servono diversi mesi per arrivare dalla ideazione di un titolo alla sua edizione fisica, si inizia già ora a parlare delle novità 2013 e nel contempo diversi editori hanno scelto di far uscire un certo lotto di novità in questo periodo, per evitare di vederle soffocate nel mare magnum delle uscite di Essen. Per altro è alle porte un'altra grande manifestazione fieristica (però non aperta al pubblico, ma solo per gli operatori del settore), ossia Norimberga.

Nella classica carrellata di notizie parto da Asante, di Rudiger Dorn, nuovo titolo di casa Kosmos, il quale sarà ambientato nello stesso mondo dei fortunati Jambo e Waka Waka. Per ora poco altro si sa però, aldilà dell'immagine di copertina, del nome pure del grafico, Michael Menzel e del fatto che sarà per due giocatori.

Proseguo con un Colovini prodotto da Piatnik, ovvero Golden Horn: von Venedig nach Kostantinopel. A parte il titolo alla Wertmuller si sa che il gioco, per 2-4 persone, presenta un tabellone modulare, con meccaniche di raccogli e e consegna e di raccolta set.

Usciranno in edizione Pegasus e saranno quindi disponibili in modo più capillare due titoli dello scorso anno, ovvero Belfort e City Tycoon. Il primo è un ex kickstarter con dinamiche di maggioranze che è titolo piuttosto ricercato ed il secondo un classico raccogli e consegna con piazzamento tessere e costruzione di città di edizione polacca. Entrambi godevano di un certo seguito tra gli appassionati, per cui il fatto di poterli trovare ora senza difficoltà renderà lieti gli interessati.

Tornando alle novità vere e proprie mi concentro sui titoli di autori più noti, verificando come sia in arrivo una manata di giochilli per tutti affidati all'inventiva di guru del game design. La maggior parte delle volte si tratta solo di sfruttarne il nome a fine pubblicitario, ma non si sa mai ..
Il primo è Hugo: das Schlossgespenst, di Kramer: si tratta però di una riedizione di Midnight Party, con regole nuove. Per favorire i nostalgici (si dice che l'originale abbia venduto una milionata di copie)  saranno però proposte nella scatola prodotta da Amigo entrambe le versioni del gioco e delle regole.

Kuddelmuddel, sempre by Amigo e di Burkhardt, rappresenta palesemente una variante in tema Dobble, tanto da poter essere giocato, così a occhio, anche con le carte di quest'ultimo. Si tratta infatti di mettere sul tavolo tutte le carte da gioco (che contengono diversi disegni) ed essere il primo che riesce a crearne una catena da sette, basta che ognuna contenga un disegno presente in quella precedente. Il primo a riuscirci preme il bottone .. e vince. Nuovo, vero ?

Ancora varianti di cose note in Alle meine Tiere di Staupe prodotto dalla Amigo. Qui abbiamo simpatiche carte con animali poste sul tavolo in una griglia ed un mazzo con indicate alcune caratteristiche in base alle quali ordinarli di volta in volta. Sul retro della carta abbiamo l'indicazione dei dati reali numerici. Qui direi che il riferimento è Fauna, qui in versione da viaggio ;)

Penso che vi stiate un attimo lamentando per la mancanza di Hype della maggior parte di cià di cui vi ho parlato, per cui recupero con due titoli di chiusura. Il primo è un Richard Garfield con editore la Iello, per cui la stessa accoppiata di King of Tokyo e l'autore, per i profani, di Magic : The Gathering.
Il gioco di carte, proposto nella scatolina alla Biblios ed Invention, che qui diventa anche tavolo da gioco, vede i partecipanti, da 2 a 6, entrare in competizione in un classico 'liberati delle tue carte' a tema horror - cartoon.

Sempre carte e sempre Iello per Titanium Wars, di Frederic Guerard, stavolta però solo 3-4 i giocatori ed una bella grafica prevista, per un gioco incentrato sulla selezione contemporanea di azioni, il tutto abilmente inserito (?) in un contesto sci - fi legato all'espansione dell'umanità nello spazio.

Bene, vi saluto per ora, segnalando che Bora Bora, uno dei Feld in arrivo, edito da Alea, è ancora segnalato come in uscita a gennaio, anche se le date slittano facilmente. Preparate il portafogli ;)

Nota: i diritti sui titoli citati spettano alle rispettive case produttrici, sempre indicate nel parlare dei vari giochi. Le immagini sono state tratte dai siti delle case in questione e/o dal Boardgamegeek : ai proprietari dei giochi e delle immagini spettano tutti i diritti su di esse: vi è piena disponibilità a rimuovere ogni notizia od immagine su semplice richiesta o ad aggiungere specificazioni o chiarimenti --

4 commenti:

  1. Kuddelmuddel sembra Halli Galli

    Ghoost ero interessato...poi ho scoperto che si trattava di una scala 40 rielaborata...

    Mi preparo per Bora Bora che dopo aver visto il prototipo ad Essen penso sia il titolo piu' interessante di Feld tra quelli proposti ed in uscita.

    RispondiElimina
  2. ma per Bora Bora qualcuno sa dove ordinarlo online?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non l'ho ancora visto come disponibile. In preordine danno solo Rialto ... ;)

      Elimina
  3. Vi segnalo, se non lo sapete già, che su bgg c'è una discussione sull'unboxing di bora bora, sul sito sono disponibile le regole in inglese ed è possibile preordinarlo su uplay;)

    RispondiElimina