giovedì 10 gennaio 2013

[Recensione] Saboteur 2

scritto da Bernapapà


Ciao a tutti. Come ormai avrete capito, forse a causa dell'esperienza sul campo, mi capitano sempre recensioni su giochi di tipo famigliare, proprio come questa espansione: Saboteur 2, gioco di carte per gruppi da 2 a 12 giocatori (sì, ho scritto 12!), completamente indipendente dalla lingua, ideato, come il suo predecessore, da Frederic Moyersoen, edito dalla Z-MAN. Si tratta di una vera e propria espansione (ossia presuppone di avere Saboteur), ma in qualche modo stravolge abbastanza le dinamiche di gioco, aggiungendo varietà ad un gioco già di per sé molto carino e coinvolgente, basato su piazzamento carte e tanto tanto bluff.

Se avete apprezzato la prima versione, questa espansione vi piacerà anche di più: almeno così è capitato a me, ed ora, se siete interessati, ve ne parlo...

Andiam, andiam, andiamo a lavorar...

L'ambientazione ricalca quella del gioco originale, per cui ci troviamo ancora insieme ai minatori (che strizzano l'occhio ai sette nani di Disneyana memoria) che cercano la pepite d'oro scavando cunicoli nella montagna. Ma in mezzo ai minatori si annidano dei sabotatori, che avranno lo scopo di fare fallire la missione ossia di impedire che il cunicolo venga completato dalla scala (carta iniziale) fino alla pepita d'oro (che si trova in una delle tre carte coperte alla fine del percorso). I ruoli vengono assegnati casualmente e segretamente, per cui il bluff la fa da padrone. Infatti, oltre alle carte cunicolo (che possono essere sia aperte che chiuse) abbiamo le carte che bloccano un altro giocatore dal piazzare carte cunicolo e quelle che permettono di sbloccare. Se il cunicolo viene completato, i minatori vincono e si spartiscono le pepite: mentre se il cunicolo risulta incompleto, vincono i sabotatori, che si spartiscono, comunque, le pepite. Giocate le tre manches, chi ha più pepite ha vinto (considerando che le pepite sono carte che nascondono il numero reale di pepite contenute, ossia concessione generosa alla dea bendata!).
Questo era il gioco originale: cosa aggiunge il 2 di tanto bello? Be', eccovi serviti: i minatori si dividono in due squadre (verdi e blu), che possono impedire il passaggio agli avversari utilizzando cunicoli con porte del prorpio colore (che gli avversari non possono attraversare), e, oltre ai soliti sabotatori abbiamo altri ruoli, tra cui spicca il geologo (che guadagna tante pepite quanti cristalli compaiono nel percorso), il Boss (che vince sia che vincano i blu, sia che vincano i verdi, ma guadagna meno pepite), e infine l'Approfittatore, che vince sempre, in ogni caso, ma riceve due pepite in meno. La prima grande novità è data quindi da questi nuovi ruoli... ma non ci si ferma qui, anzi. Infatti, nelle carte azione, vengono introdotte carognate molto carine, come la possibilità di guardare l'identità di un avversario, lo scambio di carte, la possibilità di rinunciare alla propria identità (o obbligare un avversario a rinunciare alla sua) pescandone un'altra, la bellissima carta ladro, che ti permette alla fine della manche di rubare una pepita ad un qualsiasi giocatore, e la carta cella, che oltre a impedire di giocare carte percorso, impedisce di ricevere compensi alla fine della partita, indipendentemente da come questa termini (ovviamente c'è anche la sua carta libertà). A differenza del predecessore, le pepite guadagnate (rappresentate da talloncini) sono contate in maniera esatta (la dea bendata è stata così limitata).

 

Aioooooh, aioooooh

Le mie impressioni sono assolutamente positive riguardo a queste novità. Le partite sono sempre diverse, si aumenta sicuramente la caciara, ma lo scopo del gioco è proprio quello di passare un po' di tempo in allegria, sfruttando prevalentemente le doti di bluff e facendo più confusione possibile...  I nuovi ruoli permettono una maggiore varietà rispetto ai due blocchi contrapposti: se sei un minatore blu, devi sì proteggerti dai sabotatori, ma anche dai minatori verdi, con i quali collabori finché non ti mettono giù una carta con cancello che ti blocca la via, ma anche il boss ha un suo perché, in quanto sta con il piede in due scarpe, e l'uso di questa carta può creare situazioni di bluff abbastanza intricate; mentre l'approfittatore ed il geologo fanno un po' partita a sé.
Ma la parte migliore è rappresentata sicuramente dalle carte azione, che permettono di ingabbiare, magari verso la fine della partita, perfino i compagni di squadra, giusto per non fargli prendere le meritate pepite... e poi i cambi di ruolo, la rivelazione degli altri ruoli... insomma, decisamente una varietà che da maggior respiro al gioco. La bellezza sta appunto nel fatto che, a differenti livelli, è possibile giocarlo quasi a tutte le età (piace molto anche al piccolo di casa di 6 anni...), ovviamente con cattiverie e bluff adeguati, ma una partita a Saboteur 2 non si rifiuta mai... Insomma: se vi piace Saboteur, non dovete perdervi questa espansione: ma perfino se la prima versione non vi ha particolarmente convinto, oppure ha raschiato il barattolo della ripetitività, questa espansione ridarà vitalità e longevità al gioco. Senza dimenticare che lo potrete proporre anche nelle serate affollate, piene di giocatori occasionali! 

Il gioco è reperibile su Egyp.it a 13,90 euro.

- Le immagini sono tratte dal sito della casa editrice (Z-Man) alla quale appartengono tutti i diritti, oppure dal web / BGG. Le immagini e regole sono state riprodotte ritenendo che la cosa possa rappresentare una gradita forma di presentazione del gioco e saranno rimosse su semplice richiesta. -

8 commenti:

  1. Ciao, bella recensione, ma da possessore di saboteur volevo farti una domanda: come scala il gioco a seconda di quanti partecipanti ci sono? Da come leggo sembra che un limite di questa espansione sia proprio il fatto che per gustarlo a pieno bisogna essere almeno in 8, giusto o sbaglio?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao,

      il fatto di avere la possibilità di cambiare la propria identià (tramite una carta azione) lo rende giocabile anche con un minimo di 3... Può infatti capitare che, in pratica, si va tutti nella stessa direzione, ma è mooolto raro! Io l'ho giocato minimo con 5 e ti assicuro che gira benissimo!

      Elimina
  2. Ragazzi, il vostro sito è fantastico! Sul serio.

    RispondiElimina
  3. Saboteur è un fillerino base base che gioco con le mie nipotine (che peraltro non riescono proprio a trattenere la loro voglia di rivelare chi sono!!!). Quest'espansione invece è tutta un'altra storia! Lo si potrebbe addirittura annoverare tra i "veri" giochi da tavolo con le carte (stile Citadels per intenderci, che però ha tutt'altra meccanica).

    Proprio bello e tattico. Tanti personaggi in più, alcune carte che rendono i cunicoli più variati e qualche carta azione che permette carognate maggiori rispetto al gioco base.
    In francese addirittura saboteur 2 è uno stand alone.

    @Luca: Saboteur è un gioco che rende al meglio in tanti ma non in troppi. È parecchio che non ci gioco più ma ricordo che avevo proprio fatto questa riflessione quando abbiamo usato l'espansione. Credo che avevamo valutato che in 8/9 dava il meglio di sé.

    Cmq l'acquisto è consigliato.

    Ciau Poldeold

    RispondiElimina
  4. Ciao, innanzitutto complimenti per la recensione. La mia domanda è: io che possiedo la versione di Saboteur della DAL NEGRO nella scatolina in latta, troverò differenze se acquisto questa espansione; ovvero le carte sono uguali e quindi irriconoscibili oppure la dal negro usa un tipo di stampa diversa? Sai esiste anche la versione di Saboteur non della dal Negro, quindi la mia paura è che rimango fregato ad acquistare questa espansione.

    grazie mille.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, il formato è identico, cambia però leggermente la tonalità di stampa del colore (il colore è identico, ma tonalità leggermente più chiara); considerando però che i ruoli vanno rimpiazzati tutti, la differenza resta solamente per le carte azione e percorso, quindi giocabile anche unendo i mazzi!

      Elimina
  5. io ho apprezzato molto sabotatore e trovo questa versione quasi noiosa! rende il gioco meno dinamico, è difficile intuire il ruolo degli altri giocatori (soprattutto scindere fra gnomi verdi e blu) e quindi anche contrastarli. La fazione dei sabotatori è in via di estinzione e capita che ci siano partite senza nessun sabotatore! fatico a comprendere l'utilità del ruolo del boss e dell'approfittatore.. sembra sia l'unico a cui non sia piaciuto, magari non l'ho capito io!

    RispondiElimina