lunedì 4 febbraio 2013

Norimberga 2013 e dintorni

scritto da Fabio (Pinco11)

La seconda tra le fiere annuali che entrano nel radar degli appassionati, dopo quella di Essen, è quella di Norimberga, che si tiene quest'anno dal 30 gennaio al 4 febbraio. Essa però è una Toy Fair, quindi il target, come già suggerisce il nome, è diverso dalla Spiel! di ottobre.
Scorrendo i quasi 150 titoli che compaiono nella lista delle novità compilata dal prolifico sito BGG, verifico così che la gran parte consiste in prodotti diciamo per 'famiglie' o per bambini, o comunque in titoli leggeri, astrattini, con ispirazione al domino o al Tetris, nonchè giochetti di carte simil-Uno.
Non vi preoccupate, comunque, perchè la cosa è motivata anche dal fatto che il pubblico della fiera è composto in gran parte da negozianti, autori o addetti del settore (non è un 'mercato' diretto per il consumatore finale come Essen) e quindi i titoli più 'cicciosi' sono ora in fase di elaborazione, per essere pronti nell'autunno.
Per farvi felici ho scorso comunque l'elenco delle uscite, trovando, penso, adeguati motivi per interessarvi.

Queen Games

L'editore della grande Q propone, prima di tutto, un altro Feld. Ok: ufficialmente penso che sia abbastanza. Ok, non mi lamento più che ad Essen non ne era uscito neanche uno. Siamo infatti già a 4 titoli del geniaccio tedesco, tutti concentrati 'fuori stagione'. Comunque per ora poco si sa di Amerigo, salvo che sarà per 2-4 giocatori ed avrà un tempo medio di 75 minuti a partita. Per il resto tra i componenti compaiono un centinaio di tesserine (facciamo 150, và), di quelle tanto care a Feld e "che ci si mette sempre poco tempo per mettere su il gioco prima di giocare", una sacchettata di 'edifici di partenza' ed una dice tower, con 49 cubetti. Vabbè, curiosi lo siete, lo so, perchè lo sono anche io, ma potevano un attimo mettersi d'accordo per scaglionarle le uscite di Feld, o no?

Ok, la Queen è famosa anche per anticipare spesso l'uscita di propri titoli che poi chissà mai quando arriveranno: stavolta non mi lascio trasportare e seleziono, tra la manata di prodotti annunciati, Lost Legends, di Mike Elliot, gioco di carte per 3-5 giocatori a tema fantasy ispirato al Magic che già era in demo ad Essen, Via Appia di Mikael Feldkotter, classico gioco (così si presenta) di costruzione di una strada, che si propone come valido per 2-4 giocatori dagli otto anni in su per 45 minuti a partita e Krisis Analogue Edition, del duo Kreutz - Lau, per 2-8 giocatori.

Asmodee

Tra i titoli proposti pesco, quasi a caso, Chromino, di Louis Abraham, per 1-8 giocatori, il quale (riedizione di titolo uscito una decina di anni fa) si propone come una sorta di colorato incrocio tra il domino ed il Tetris. Da notare che l'editore pubblicizza la presenza di una variante esperti per il gioco.

Nel contempo abbiamo poi Dobble Kids, edizione semplificata (!) dell'originario Dobble, che tanto successo ha avuto, anche dalle nostre parti.

Eggert

L'editore di Village presenta Space Dealer di Tobias Stapelfeldt. Dico solo che nel nome dell'autore compare la parola 'feld', quindi DEVE essere un titolo interessante. In realtà è una riedizione di quanto già edito nel 2006 e si tratta di un gioco di quelli da utilizzare con una traccia audio sullo sfondo che ne detta i tempi. A sette anni dal suo esordio, vedremo che innovazioni proporrà questa versione!

Gigamic

L'editore francese è noto per proporre simpatici astrattini caratterizzati da un'ottima presentazione e componenti.
Tra quanto annunciato seleziono per voi Ovo di Rachel Foulon, giochillo di memoria nel quale si muovono le simpatiche uova in dotazione e si deve esercitare la memoria ;)
Vi sono poi edizione tascabili per Quoridor, Pixo, Quarto e Pylos.


Homoludicos

Ricompare in vista Naufragos, di Alberto Corral, semi-cooperativo per 1-4 giocatori che doveva uscire già ad Essen (se non ricordo male aveva il titolo provvisorio di Crusoe). Caratterizzato da molto testo e da una sinistra affinità con Robinson Crusoe della Portal, forse forse dovremo attendere un attimo per saperne di più, prima di esprimere valutazioni.

Hurrican

Dalla Svizzera arriva un titolino simpatico marchiato Paolo Mori, il quale sta riprendendo a produrre alla grande (forse l'effetto onda lunga dopo la pausa che aveva seguito Vasco da Gama). Parlo di Augustus, per 2-6 giocatori, con mezz'oretta di tempo a partita. Le meccaniche sembrano facili, con pesca di tesserine utili a completare obiettivi, ma anche qui vedremo ....

Spiral Galaxy Games

Chiudo questa carrellata dandovi comunicazione dell'uscita di un progetto kickstarter legato al gioco da tavolo Bronze, di Paul Bryant. A suo tempo, quando l'idea era in fase evolutiva, ricevetti una copia del gioco per computer dal quale è tratto il boardgame, per cui mi sembra giusto segnalarvelo. Dalle partite fatte al gioco per PC si trattava di un classico del controllo territorio, con la necessità di occupare spazi sulle varie mappe, tenendo conto degli effetti prodotti di volta in volta dai vari tipi di edifici collocati e dei costi di ogni tipo di edificio, con denari che provengono dalle rendite di ciò che si è piazzato. In se l'idea era semplice, ma efficace e sono curioso di vedere come sarà implementata nel gioco 'fisico'. Per chi volesse approfondire ecco il link al manuale in inglese.


Nota: i diritti sui titoli citati spettano alle rispettive case produttrici, sempre indicate nel parlare dei vari giochi. Le immagini sono state tratte dai siti delle case in questione e/o dal sito Boardgamegeek  : ai proprietari dei giochi e delle immagini spettano tutti i diritti su di esse: vi è piena disponibilità a rimuovere ogni notizia od immagine su semplice richiesta o ad aggiungere specificazioni o chiarimenti --

2 commenti:

  1. da un pò di tempo, ogni volta che mi collego al vostro sito (ogni giorno almeno una!) ho il terrore/brivido di trovarmi davanti ad una nuova scatola, firmata Stefan Feld.

    RispondiElimina