mercoledì 6 marzo 2013

Norimberga e dintorni (II)

scritto da Fabio (Pinco11)

La fiera è risultata anche quest'anno ricchissima di titoli presentati, con diverse centinaia di novità proposte: teniamo però conto del fatto che non tutte vanno sommate ai numeri di Essen, in quanto una buona fetta è stata solo annunciata, con reale disponibilità che arriverà magari proprio per la prossima Essen ed un'altra che rappresenta solo il momento in cui il gioco, magari già 'contato' alla Spiel, è divenuto disponibile in quantità.
Comunque la sensazione è quella che alcune fasce di titoli, ossia quelli per i più piccoli e per famiglie (più sul party game), tendano ad essere proposti in questa rassegna (dedicata in modo più ampio al 'gioco' - toy), piuttosto che nell'affollata sede di ottobre. I titoli che maggiormente interessano ai nostri lettori, quindi (noto una predilezione per gestionali e/o comunque roba per gamers) sembrano seguire un diverso percorso, con campagne kickstarter che fioriranno nei prossimi mesi.
Vabbè, bando alle ciance e via alla rassegna di titoli!!

DDD Verlag

In Germania il negozio online Spiele Offensive propone la sua versione dei kickstarter e lì vi è presentato Kolossus, di Carsten Sollman. Il gioco promette di essere un titolo molto strategico e ricco di componenti, con materiali tridimensionali e miniature, il tutto ambientato in un mondo di fantasia, popolato dalle classiche quattro fazioni. Il guerriero simbolo  di una di esse assomiglia alla cosa dei fantastici quattro, uno ad una sua versione in fiamme, il terzo invece sembra un guerriero futuristico in armatura ed il quarto una sorta di guerriero del mare tipo Namor. 32 dovrebbero essere le miniature ed una cinquantina le parti in legno. 65 eurozzi il prezzo base e due messetti ancora per raccoglierli.
Per ora, devo dirlo, i dettagli sono pochini, ma un quinto dei fondi necessari (25.000 euri) sono stati già raccolti, puntando molto, probabilmente, sulla particolarità della grafica (c'è poco altro da vedere, per ora).


Kosmos

La coppia Brand è dietro alla ideazione di La Boca, titolino per 3-6 giocatori dai 40 minuti in su a partita, nel quale si è chiamati, a coppie (se siete dispari alternandovi) a ricostruire, utilizzando appositi blocchi in legno di diversa forma, delle combinazioni indicate su appositi fogli obiettivo, il tutto tenendo conto del fatto che ciò che conta è il punto di vista di ciascuno dei giocatori.
Titolo semplice, che ricorda un pò un paio di precedenti titoli della Smart Games , ha comunque riscosso un buon interesse alla sua presentazione!


Artipia Games

L'editore greco anticipa sin d'ora l'uscita, per quest'autunno, che sarà preceduta da una campagna kickstarter destinata a partire ad aprile, di Archon, del duo Sakaloglou - Tasantilas (gli stessi di Briefcase) titolo per 2-4 giocatori con tempo medio a partita da 90 minuti in su. Il poco che trapela parla di un gestionale nel quale i partecipanti, incarnando altrettanti nobili, dovranno adempiere alle continue richieste del re nell'ambito di tre anni, ciascuno da articolare in 3-4 round. Quanto alle dinamiche si tratta di un gestione azioni guidato dall'uso di carte.

Cocktail Games

E' il nostro magocharlie, al secolo Carlo Emanuele Lanzavecchia, l'autore di Thematik, gioco compatto destinato ad essere edito dalla Cocktail Games, nel quale si ripescano e mescolano tra loro le meccaniche proprie dei vecchi giochi tipo 'parole e categorie' che animavano le nostre mattinate scolastiche e non solo.
A breve l'uscita e, quindi, maggiori informazioni di questo prodotto proposto ai francesi dalla italiana Post Scriptum.

Gen FowTwo

L'editore del fortunatissimo Hive torna sul suo titolo di punta, per il quale è annunciata l'uscita di una nuova piccola espansione. dedicata stavolta al pill bug, una sorta di mini armadillo. Non si conoscono ancora, però, le sue peculiarità.



Hasbro

Dov'è la mia acqua è l'adattamento dell'omonimo titolo molto diffuso sui tablet, nel quale un simpatico coccodrillino vuol fare la doccia e voi dovete scavare nella terra morbida che è sopra di lui, per fargli pervenire il getto necessario alle sue esigenze. Dubito che il gioco sia qualcosa di memorabile, ma mi ha incuriosito e l'ho anche già visto in giro per i centri commerciali per circa trenta euro, per cui lo segnalo ;)

Ares Games

L'editore toscano, dopo il periodo di assestamento successivo al suo 'subentro' ideale alla Nexus, ha grandi progetti, con un interessante Sails of Glory, gioco di miniature destinato a riproporre i temi classici delle battaglie di aerei, già visti nelle serie di Wings of Glory, all'interno del settore navale, con bei galeoni che idealmente saranno impegnati nel prendersi a vigorose cannonate.
Il titolo dovrebbe essere proposto in questo periodo in una campagna kickstarter, in un set di partenza che dovrebbe comprendere quattro navi, due inglesi e due francesi, alle quali ne dovrebbero seguire altre 12.
Abbiamo poi un titolo destinato ad essere promosso a sua volta, a partire da metà aprile, su Kickstarter, ossia Galaxy Defenders (sviluppato da Gremlin Project, qui il loro sito), nel quale sino a 5 giocatori saranno impegnati nel difficile compito di contrastare  la minaccia di una invasione aliena. L'idea dovrebbe essere quella di un cooperativo, con tutti a combattere contro i cattivi, controllati da una intelligenza artificiale: centrale, in questo tipo di prodotto sarà la capacità di rendere il tutto equilibrato, ma anche la qualità delle miniature, per ora in fase di ideazione, con tanta materia verde al lavoro (parlo della sostanza da modellare ...).
Nota: i diritti sui titoli citati spettano alle rispettive case produttrici, sempre indicate nel parlare dei vari giochi. Le immagini sono state tratte dai siti delle case in questione e/o dal sito Boardgamegeek  : ai proprietari dei giochi e delle immagini spettano tutti i diritti su di esse: vi è piena disponibilità a rimuovere ogni notizia od immagine su semplice richiesta o ad aggiungere specificazioni o chiarimenti --



2 commenti:

  1. Ciao,
    della Hasbro, come giochi tratti da applicazioni x tablet, a Norimberga ho visto anche Bejeweled game (le gemme da mettere in fila a formare minimo dei tris) e Draw something (l'evoluzione di Pictionary). Di quest'ultimo immagino ci sia anche la versione italiana.
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Draw Something l'ho già visto in vendita per i centri commerciali, all'interno di una scatola (vagamente) a forma di matitone. Il suo prezzo è per altro molto oscillante, per via delle offerte.

      Elimina