venerdì 12 aprile 2013

7 Wonders: Wonder Pack - Recensione

Scritta da Lucy.

La scorsa settimana era stata annunciata l'attesissima release dell'ultima espansione di 7 Wonders, il Wonder Pack.

Una grande appassionata come me del titolo base non poteva certo resistere alla tentazione di correre allo stand dell'Asterion Press al PLAY di Modena ed agguantarne subito una copia.
(Per chi non conoscesse il gioco, ovviamente, consiglio la lettura della recensione precedentemente pubblicata da Chrys.)

Il Wonder Pack è a tutti gli effetti un pacchetto contenente 4 nuove meraviglie, da unire a quelle già in nostro possesso, con le carte che permettono di randomizzare la loro distribuzione a inizio partita.

Ad eccezione di Abu Simbel, che richiede l'utilizzo dell'espansione Leaders, sono tutte utilizzabili con il titolo base.

Vediamo nel dettaglio quali novità introducono.



LA GRANDE MURAGLIA
Si tratta di una meraviglia con 4 stadi di costruzione su entrambi i lati e una particolarità completamente inedita per il mondo di 7 Wonders: non richiede una costruzione lineare dal primo all'ultimo stadio, in quanto essi sono rappresentati da sezioni di muro (invece che dalla solita piramidina crescente ^^) e non ve ne è nessuno "portante". Per il suo possessore è possibile costruire, nell'ordine che preferisce, uno o tutti gli stadi, con l'unico vincolo di dichiarare la propria scelta prima che vengano rivelate le carte degli altri giocatori per quel turno.


I vantaggi forniti dalla Grande Muraglia sono, non a caso, estremamente diversificati:

Lato A
   I = 8 monete
   II = un simbolo scientifico a scelta
   III = 2 scudi militari
   IV = costruire un edificio scartato senza pagarne il costo

Lato B
   I = 8 monete per chi la gioca e 2 a testa per i suoi vicini
   II = spionaggio scientifico
   III = diplomazia e 2 monete di tasse per tutti gli avversari
   IV = ottenere, una volta per turno, una risorsa che non si produce

Come sempre il lato A rimane quello un po' più "classico", mentre il lato B si rivela più strategico e, in questo caso, prende palesemente spunto dalle novità introdotte dall'espansione Cities (spionaggio, diplomazia, etc), senza tuttavia vincolare l'utilizzo della meraviglia alla sua presenza.
Personalmente trovo la Grande Muraglia estremamente interessante, perché permette di specializzarsi costruendo solo gli stadi che più fanno comodo alla nostra strategia e comunque di approfittare dei vari vantaggi al momento più opportuno. Sono impaziente di provarla. ^_^


STONEHENGE
Anche questa meraviglia, pur conservando un metodo di costruzione classico, presenta un paio di novità interessanti su entrambi i lati:

Lato A
   I = 3 punti vittoria
   II = 5 punti vittoria
   III = 2 punti vittoria (a fine partita) per ogni carta marrone che produce marmo

Tanto per cominciare, finalmente una meraviglia che non costringe il possessore a costruirla interamente per poter avere i punti vittoria secchi che fornisce! In tutte le meraviglie base, infatti, il lato A presenta punti nel primo e terzo stadio ed un effetto speciale nel secondo, che non sempre si rivela utile alla strategia da noi scelta. Qui invece si costruiscono 2 stadi per fare punti e poi si può valutare se usufruire del vantaggio dato dal terzo. Mi piace. :-)
Inoltre, quale meraviglia migliore per dar lustro al nostro marmo e far punti a fine partita per le nostre produzioni della pregiata pietra?
Le cose si fanno ancora più interessanti sul...

Lato B
   I = 1 moneta (immediata) e 1 punto (a fine partita) per ogni carta marrone che produce marmo
   II = 1 punto (a fine partita) per ogni carta dei vicini dello stesso colore di quella usata per costruire questo stadio

Su questo lato, si prendono un po' meno punti per il marmo e si aggiunge la possibilità di guadagnare un po' di monete nell'immediato, ma la vera novità è l'inedito effetto del secondo stadio, che porta il possessore di Stonehenge a riflettere seriamente su quale carta utilizzare per costruire quel piano! Il fatto di poter fare 1 punto per ogni carta dei vicini dello stesso colore è superiore all'effetto di una gilda identica, in quanto questa informazione rimane celata fino a fine partita e quindi i vicini, non sapendo il colore da noi scelto per la costruzione, non possono nemmeno prendere contromisure per evitare di regalarci punti. Decisamente interessante.


ABU SIMBEL
Ecco un'altra meraviglia che introduce un effetto inedito e, come anticipavo all'inizio, è anche l'unica ad essere vincolata alla presenza dell'espansione Leaders. Il perché, è presto detto:

Lato A
   I = 3 punti vittoria
   II = 5 punti vittoria
  III = uno dei Leader giocati viene sepolto e vale (a fine gioco) un numero di punti vittoria pari al doppio del suo costo

Tanto per cominciare, anche Abu Simbel permette, come Stonehenge, di non utilizzare il suo potere speciale senza dover rinunciare ai punti vittoria, ottenibili subito dai primi due stadi.
La possibilità di seppellire uno dei Leader giocati fino a quel momento e di ottenere così un ammontare di punti non indifferente, comunque, rende questa meraviglia potenzialmente molto forte. Di certo molti Leader sono utili a fine partita, ma quanti forniscono invece meri vantaggi istantanei e poi rimangono in tavola a far la muffa? Grazie ad Abu Simbel, anche questi potranno regalarci punti a fine partita! Per non parlare del fatto che il cambio è decisamente vantaggioso (punti vittoria = costo in monete x2).

Chi ha questa meraviglia, oltretutto, può anche cercare di selezionare appositamente quel tipo di Leader per massimizzare i guadagni, soprattutto tenendo conto che il lato B presenta solo due stadi ed entrambi forniscono l'effetto del terzo stadio del lato A, rendendo quindi possibile la sepoltura di ben 2 leader.


MANNEKEN PIS
Per finire, il pacchetto include la nuova edizione riveduta e corretta (e, si spera, finalmente giocabile) dell'ormai introvabile Manneken Pis. Come nell'originale, la meraviglia non produce alcuna risorsa, ma fornisce 4 monete iniziali extra al suo possessore. Anche sul lato B è cambiato poco, si tratta sempre di una costruzione monostadio con richiesta di tutte e 7 le risorse possibili e che fornisce 7 monete, 7 punti vittoria e 1 scudo militare. L'unica modifica è nella rimozione (forse in apparenza antipatica, ma di certo molto politically correct ^^) dell'onere per gli altri giocatori di offrire una birra al suo possessore.


Le grosse differenze con la vecchia versione si notano invece sul lato A, dove l'effetto di ogni stadio è quello di copiare il corrispondente del vicino (prima a sinistra e poi a destra). Al terzo stadio non si ha più la possibilità di scelta su quale vicino copiare, ma si torna come nel primo a quello di sinistra. Con questa nuova versione, le risorse da avere per quelle costruzioni sono esattamente le stesse che deve spendere il vicino di riferimento (invece che altre specifiche del Manneken Pis), quindi la duplicazione dei piani delle meraviglie altrui diventa completa in tutto e per tutto.

Tutto sommato, devo dire che preferisco questa versione (anche perché la vecchia io ce l'ho ancora incellophanata, vista la rarità, e ormai è destinata a diventare pane per collezionisti ^_-), anche se il Manneken Pis continua a non rientrare tra le mie meraviglie preferite, in quanto lo trovo un po' troppo soggetto al volere della sorte (se ti capitano vicini interessanti bene, altrimenti ciccia).
Comunque, visto che è stato introvabile per tanto tempo, di certo merita di essere giocato.


CONSIDERAZIONI FINALI
Il Wonder Pack incontra sicuramente le esigenze di chi cercava un po' più di varietà al momento della distribuzione delle meraviglie, integrandosi molto bene con le 2 espansioni e introducendo anche qualche piacevole novità.
Le meraviglie nuove forniscono spunti molto interessanti dal punto di vista strategico e anche il nuovo Manneken Pis soddisfa le esigenze di chi riteneva ingiocabile il primo o di chi non è mai riuscito a procurarselo.

Nel brevissimo foglio delle istruzioni, come sempre viene inclusa qualche FAQ,  di cui la più utile in assoluto è certamente quella che regola l'ordine di gioco in caso di pescata contemporanea dagli scarti di 2 o più giocatori, cosa di cui, arrivati a questo punto, si sente davvero l'esigenza.

La grafica delle plance e delle carte è, come sempre, stupenda e colpisce l'occhio per la sua bellezza. Tra l'altro bella l'idea di mettere sul lato destro di Abu Simbel il simbolo della tomba dei Leader, per dedicare uno spazio specifico alla loro sepoltura.

Il prezzo di listino del Wonder Pack è di 12.00 €, assolutamente giusto per quanto mi riguarda, e potete trovarlo su egyp.it e in tutti i negozi specializzati online e offline.

-- Le immagini sono tratte dal manuale del gioco, da BGG (postate da Alan Bolster, Beatrix Schilke e W. Eric Martin) o dal sito della casa produttrice (Repos Production) alla quale  appartengono tutti i diritti sul gioco. Le immagini e regole sono state riprodotte ritenendo che la cosa possa rappresentare una gradita forma di presentazione del gioco. --

6 commenti:

  1. Ma se con il lato A di Manneken pis ti ritrovi affianco la muraglia cinese.... Che effetti copia?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao polinoto,
      la tua è davvero una buona domanda... e infatti la risposta è già stata inclusa nelle FAQ del Wonder Pack! ;-)
      "Se il possessore del Manneken Pis ha vicino la Grande Muraglia, può scegliere liberamente quale dei suoi stadi copiare."

      Elimina
  2. EDIZ. ITALIANA: visto il tipo di prodotto la Asterion ci ha detto che non verrà prodotta una edizione ITA dedicata come per il set base e i due box di espansione quindi l'edizione che trovate al momento con regolamento in inglese, francese e tedesco è l'unica che sarà mai in vendita.

    Naturalmente non si sono dimanticati di noi (^__^) quindi a breve sul loro sito sarà disponibile il pdf del manuale ITA scaricabile (nella scheda del prodotto a questa url, colonna di destra: http://www.asterionpress.com/site/giochi_7wonder_pack.php).

    Per chi non parlasse né inglese, né francese, né tedesco questo articolo dovrebbe bastare a rendervi giocabile le espansioni. ;)

    Se avete dubbi comunque scriveteci. ^__^

    RispondiElimina
  3. avevo solo un paio di piccoli dubbi...ma questa recensione è chiarissima!!!! e ci volevano proprio 4 meraviglie in più x variare un pochino.... (ho visto che sono disponibili un sacco di meraviglie in più nella versione "non ufficiale" chiamata lost wonders...
    che ne dite???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ti interessa approfondire su Lost Wonders ho già scritto io una dettagliata recensione che trovi qui:
      http://pinco11.blogspot.it/2013/01/lost-wonders.html

      Spero sia di tuo gradimento! ^___^

      Elimina
  4. Ciao, volevo chiedere se è confermato ed ufficiale che questa 3° espansione non sarà tradotta in italiano (parlo sia del Regolamento che della stampa di quel "The Great Wall"). Più che altro per una questione collezionistica, avendo la versione base in italiano e volendo recuperare le altre 2 in italiano (di cui già so che Leaders ha solo il Regolamento in italiano e le 4 famose carte gilda in inglese, mentre Cities è completamente in italiano, correggimi se sbaglio)! ^_^

    RispondiElimina