venerdì 5 aprile 2013

Anteprima - Ladies and Gentlemen

scritta da Iziosbiribizio


Solitamente, quando si vuol richiamare l'attenzione su qualcosa di spettacolare, si dice... Signori e signore! o Ladies and Gentlemen!
Non è questo il caso. Infatti questo gioco (ideato da Loic Lamy ed edito da Libellud) non vuole presentare niente, ma anzi rafforzare il contrasto che c'è tra uomini e donne. 
Mi spiego meglio. Si giocherà a coppie, ognuna delle quali conterrà un ricchissimo e pretenzioso gentleman, accompagnato da una flirtante e spendacciona lady. Quindi già da questo si capisce che un ruolo importante
per la buona riuscita del gioco sarà trovare le persone giuste (dalle 4 alle 10!!), che si prestino a recitare un pò la parte.
Il tempo di gioco è stimato sui 30 minuti, e dato l'elevato numero di giocatori  lo si può categorizzare come un party game. Tuttavia le protagoniste indiscusse saranno le donne. Infatti dopo 6 turni
di gioco ci sarà un ballo, al quale verrà eletta la dama più elegante! La coppia di cui farà parte l'eletta, sarà la vincitrice!


Materiali
Tantissimo materiale per questo gioco! Tralasciando i vari token punti e denaro, ci sono moltissime carte da usare in base al tipo di giocatore, se lady o gentleman.
Per le dame, oltre ai segnalini negozio (ognuno con diversi capi disponibili), ci sono le carte di tipo guardaroba. Eh si, perchè quello di solito cercano di riempire. Un gigantesco armadio ricolmo di vari vestiti.
Su ogni carta ci sarà il costo del capo, il tipo, quanta eleganza da e lo stilista creatore.
Ma come farebbero le dame a portarsi dietro tutte le borse se non avessero l'adeguata servitù appresso? Queste carte però servono per dare punti bonus raggiungendo degli obiettivi... con che pertinenza? Prima pecca di ambientazione... Come se, parlando di dame e sir di alto borgo, fosse la servitù a decidere gli obiettivi ed il punteggio...
Passiamo ai gentiluomini! Ricchi ogni oltre limite, si dedicano solo allo scambio di merci e ai contratti, che gli permetteranno di ottenere punti e denaro... che presto verrà scialacquato delle loro dame!

Le regole
Come detto precedentemente, una partita a ladies and gentlemen dura 6 turni, ognuno dei quali rappresenta uno dei giorni che precedono il grande ballo.
A sua volta, ogni giorno è diviso nelle fasi di una normale giornata, mattino, pomeriggio e sera.
Le ladies la mattina si svegliano, e sanno che dovranno correre più del leone... ehm no, sanno che dovranno spendere un sacco di soldi! Per il ballo sarà necessario un vestito con tutti gli accessori, quindi dovranno decidere da quali boutique rifornirsi (al massimo 2) e non potranno avere copie multiple dello stesso articolo. Si apre quindi una fase di allestimento delle vetrine. Tutte le giocatrici metteranno sul tavolo una carta artigiano, che mostrerà il numero e il tipo di accessorio che sarà esposto in vetrina. Verrà messa la carta preferita tra quelle pescate scoperta davanti alla boutique, mentre le altre coperte sotto la prima, che verrà detta "in vetrina". Dopodichè il turno passa ai gentlemen.
Essendo il denaro in comune, i gentlemen dovranno trovare rimedio allo scialacquare delle ladies, per cui dovranno recarsi in borsa a fare qualche puntata nella speranza di racimolare del denaro. Per rappresentare la battaglia che ogni giorno si svolge in borsa, i gentlemen dovranno cercare tre gettoni risorsa e 1 gettone numero tra tutti quelli disponibili (ovviamente coperti), tutti contemporaneamente! Non sono validi cazzotti e morsi.
Le risorse saranno importanti per guadagnare, mentre il gettone numero indicherà l'ordine di gioco nelle fasi successive. Bisognerà essere veloci ma allo stesso tempo prendere ciò che serve. Sarà possibile scoprire un
gettone e prenderlo se piace o posarlo altrimenti, ma una volta preso non potrà più essere scartato per sostituirlo! Dopo la zuffa dei gentlemen, si passa al pomeriggio!
Questa fase è molto semplice. In base a dove hanno scelto di comprare, le ladies prenderanno le carte esposte e, in ordine di turno, potranno decidere di tenerne una e passare il mazzo rimanente alle eventuali altre ladies nella stessa boutique. Ogni carta tenuta, che andrà messa coperta davanti al giocatore, sarà considerata comprata e dovrà essere pagata.
Nel pomeriggio i gentlemen si recano al mercato delle risorse, per cercare di vendere ciò che hanno acquistato la mattina. Sarà possibile vendere le singole risorse per il prezzo esibito, oppure cercare di completare un contratto, vendendo le risorse rappresentate, guadagnando ovviamente dei bonus. La somma di denaro totale però non può essere comunicata alla propria lady in nessun caso!!
La sera, la lady porta a casa gli acquisti al gentlemen, che dovrà decidere se acquistarli, farli riportare al negozio perchè troppo cari, o versare una caparra per poterli comprare il giorno dopo. Inizia così un nuovo giorno!
Alla fine del sesto giorno, le dame e i sir vanno al ballo, per aggiudicarsi l'ambito premio di lady più elegante!
Tuttavia, una lady deve avere un guardaroba completo (ovvero tutte le componenti di un vestito con accessori), altrimenti perde il membro della servitù che gli da più punti eleganza!
La vincitrice sarà la lady che, sommando i punti eleganza di vestiti, servitù e contratti completati dal suo gentleman, avrà totalizzato il valore più alto di stelle.

Conclusioni
Finalmente un gioco che ha dalla sua l'ambientazione. Certo, forse un pò metaforica, ma se uno si immedesima nel personaggio, il tutto rende davvero bene. Forse questa è anche la pecca, nel senso che bisognerà trovare una compagnia di amici disposti a recitare un pò la parte, con il rischio di rendere la partita noiosa o peggio di veder litigare (ma non per finta) una coppia di avversari. Però le regole e le azioni sono pertinenti con l'ambientazione, tenendo sempre presente che Ladies&Gentlemen rientra nella categoria dei party game, quindi nella fase di acquisto in borsa non ci sarà l'azione da hard gamer, ma un modo di rappresentare quella fase comunque pertinente. 
Infatti se uno pensa al film "una poltrona per due", è famosa la scena della borsa dove sembra che si ammassino tutti nel tentativo di accaparrarsi le offerte migliori, e così sarà in questo gioco. Ad aumentarne la longevità ci sono le tantissime varianti, tra cui quella della cortigiana, che potrebbe anche rubare il marito ad una delle ladies!!
Forse l'unica miglioria possibile sarebbe stata quella di rendere il ballo una fase a se, più corposa, ma altrimenti la si può ritenere una semplice fase di scoring. Sicuramente un gioco da provare, per farsi meglio un'idea di questo gioco abbastanza innovativo nel rapporto tra i giocatori.

Il gioco è presente, per chi fosse interessato, anche nel catalogo di Egyp.it.

-- Le immagini sono tratte dal manuale del gioco o dal sito della casa produttrice (Libellud) o da essa postate su BGG, alla quale appartengono tutti i diritti sul gioco. Le immagini e regole sono state riprodotte ritenendo che la cosa possa rappresentare una gradita forma di presentazione del gioco. -

2 commenti:

  1. li per li ho pensato " che c... di gioco"
    poi in realta ... forse forse... se servisse a introdurre la moglie e qualche persona della compagnia.... magari un giretto lo si potrebe provare.
    certo che se aspetto di rigiocare i miei vecchi giochi della SPI, campa cavallo!

    RispondiElimina
  2. Ce l'ho da un paio di settimane ed ha assolutamente monopolizzato il tavolo da gioco: è leggero, le meccaniche base di capiscono al volo e con un nutrito numero di amici e coppiette che si scontrano e litigano sui vestiti da acquistare con accenti buffi è fantastico.

    Ci si diverte anche se non si vince e anche se non si conoscono meccaniche e strategie a fondo, per cui lo vedo come un'ottima introduzione ai meno interessati... :)

    RispondiElimina