domenica 14 aprile 2013

Arrivato Terra Mystica (e finito!)

Tra le novità presentate alla Play (in questi giorni ne troverete un report completo) ho scorto in particolare Terra Mystica, titolo che era presente nel radar di molti nostri lettori. Il gioco, del quale ricordo di aver scritto un'anteprima già ai primi di settembre (la trovate qui) è la localizzazione italiana, proposta dalla Cranio Creations, del titolo originariamente edito da Feuerland.

Il gioco era andato in sold out ad Essen, per cui l'attesa degli interessati era decisamente alta.

Beh, che dire: già nella giornata di sabato la pila delle scatole disponibili era arrivata in fondo, a riprova di un interesse molto forte per questo gioco, partito un poco in sordina, ma poi passato al centro di un forte hype, complice la sua irreperibilità.

Tra i motivi di interesse vi è anche il fatto, ben pubblicizzato dagli autori, di aver goduto, quale playtester e/o collaboratore, anche del mito Rosenberg, per cui i gamers duri e puri hanno trovato in ciò ulteriore motivo di interesse.

Beh, chiudo con qualche foto, giusto per ingolosire chi lo attendeva con ansia ;)

Credo, però, lo dico dopo avervi fatto venire l'acquolina, che la distribuzione in quantità nei negozi arriverà un attimo più con calma :(
Vedrò di tenervi aggiornati su tempi e costi !!

P.S. Ho avuto nel frattempo notizia del fatto che a Modena era disponibile solo il lotto di copie che era stato tirato, in piccola quantità, in anticipo rispetto alla stampa ordinaria. Essendo andato tutto venduto, è prevista una distribuzione più ampia per quest'estate (al prezzo di 60 euro).

Quindi modifico anche il titolo dell'articolo, aggiungendo un bel "(e finito!)" :)

8 commenti:

  1. Io avevo sentito addirittura che il grosso della stampa arriverà per la metà agosto, così mi avevano detto allo stand dopo che, colpevolmente, tentennando tutto il giorno, sono arrivato a chiedere una copia cinque minuti dopo che avevano finito tutto.
    Dirò che, però, ho ripiegato fortunosamente questa settimana, sono andato ad accompagnare una classe a praga ed in un momento di libero sono capitato davanti ad un negozio di giochi in scatola (in Lucerna pasac, una galleria che sbocca in piazza venceslao, fonritissimo) e con un cambio decisamente vantaggioso mi sono preso una copia in ceco a 50 euri scaricandomi da bgg le regole in inglese):P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che ricordi!! Ci sono stato anch'io in quel negozio di Praga acquistando la mappa Benelux-Europa Centrale e il mazzo centrali di Power Grid. Era effettivamente iperfornito.

      Terra Mystica è nella mia wishlist da tempo, ma complice un paio di acquisti di peso negli ultimi tempi (leggi Bora Bora), oltre alle scatole di Essen che, in parte, sono ancora incellofanate, credo che aspetterò prima di lanciarmi (purtroppo il tempo è tiranno).

      Elimina
    2. In effetti il poter accoppiare il turismo allo shopping di giochi da tavolo si propone come cosa impagabile ;) Peccato che a me non sia mai successo di imbattermi per caso in uno di questi pochi negozietti locali superforniti ... :(

      Elimina
  2. alla fine se esce metà agosto potete tranquillamente prenderlo all'estero, il gioco è totalmente indipendente dalla lingua e trovate il regolamento in italiano in rete. C'è da chiedersi, per quanto sia una bella notizia, che senso ha tradurre un gioco del genere invece di giochi totalemtne dipendenti che non vengono presi in considerazione (e parlo dei gioconi, non delle piccole uscite che venderebbero poco..prendi Battlelore ai tempi...)

    RispondiElimina
  3. Concordo con Insania. Secondo me non ha senso produrre in italiano un gioco totalmente indipendente dalla lingua a parte il regolamento. Io aspetto da molto l'uscita di Through the ages in italiano da parte della Raven ma ho ormai ho perso le speranze :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il discorso sulle localizzazioni è uno di quelli che periodicamente riemergono, però credo che proprio quest'anno si sia verificata una copertura davvero ampia delle migliori uscite, tanto che faccio fatica a pensare ad ulteriori titoli che la necessità di una versione italiana la gridino poi a gran voce. Teniamo conto poi del fatto che c'è un sacco di gente che comunque il gioco lo vuole anche con la scatola in italiano (vedi Carcassonne, che in diversi, messi di fronte all'alternativa di spendere la metà per la 'versione straniera' prendono la nostra), nonchè della buona volontà di contribuire in qualche modo all'editoria di casa nostra (magari il prossimo titolo che fanno mi può piacere ...), per cui arrivo a non criticare troppo anche edizioni italiane di titoli che richiedono il solo manuale per essere localizzate. Poi, del resto, se uno vuole, può sempre andare a cercarsi una versione turca o finlandese a buon prezzo ;)

      Elimina
    2. il problema non è solo il buon prezzo (a quanto ne so il prezzo è uguae a quello straniero per TM), ma come dice Valerio Through the ages è un altro titolone impossibile se non si conosce la lingua, perchè non puntare da quello?ovviamente la domanda è retorica -_-"

      poi ognuno è libero di fare ciò che vuole, per me il problema non si pone perchè leggo tranquillamente inglese e francese, ma preferirei sempre prendere la versione italiana anche solo per principio;)

      Elimina
    3. Esatto, era proprio quello che intendevo. Partiamo da titoli dov'è necessaria la localizzazione prima di altri.
      Anch'io me la cavo con l'inglese però a volte avere il gioco con le carte tradotte permette di far giocare amici che con l'inglese faticano o non lo sanno. In questo modo ognuno gioca la sua partita senza dover ogni volta spiegare le carte all'avversario ecc...
      Ovviamente come dice Insania ognuno poi è libero di scegliere la propria linea di business.
      Ciao a tutti :)

      Elimina