sabato 13 luglio 2013

Anteprima: Leelawadee

scritto da Bernapapà


Nel florido giardino dei kickstarter, nella versione teutonica spiel-offensive.de, è spuntato questo ennesimo fiore (ed è proprio il caso di dirlo!): si chiama Leelawadee ed è proprio il nome di un fiore thailandese  Da esso, e dalla rappresentazione plastica che ne viene prodotta da una nota artista thailandese, ha preso ispirazione l'autore olandese Corné van Moorsel, autore di giochi per famiglie come Tweeeet e O Zoo le Mio, che in questo caso ha ideato un nuovo gioco per famiglie, basato sul posizionamento dei fiori e sull'attrattiva che essi esercitano sulla ambite farfalle. Un gioco, da 2 a 4, dalle regole semplicissime, ma che presenta una discreta profondità: direi proprio un "gioco da ombrellone", dato il formato del materiale necessario, la semplicità di gioco e la brevità delle partite (siamo sui 20 minuti). Ho provato la versione printable (prodotta dall'instancabile Pinco) e se volete saperne di più, seguitemi...
I materiali
Beh, parlare dei materiali della versione printable, diciamo che è un po' fuorviante: sembra infatti che una parte preponderante della bellezza del gioco risieda proprio nei materiali: infatti nella versione definitiva sembra che i materiali, rappresentati per lo più da fiori e da farfalle, saranno realizzati (udite udite) a mano (ma sarà vero?), proprio dalla "casa produttrice" dell'artista thailandese: probabilmente questo varrà per chi ha comprato il gioco con il metodo di kickstarter... ma non si sa mai. Di fatto, nel materiale contenuto nel gioco, abbiamo quindi 40 fiori suddivisi in 5 colori (non equamente distribuiti) e 11 farfalle, caratterizzate dalle ali che avranno lo stesso colore di un fiore oppure la combinazione di due colori di fiori (una delle farfalla sarà multicolore). Abbiamo poi un bombo, un sacchetto contenitore, ed i giardini dei giocatori, che contengono semplicemente una griglia 5 x 2 di stalli per i fiori da ospitare nel proprio giardino.

Le regole

Il gioco si svolge in 5 turni. Ad ogni turno vengono pescati dal sacchetto un certo numero di fiori (il doppio del numero di giocatori) e vengono posizionati al centro, alla vista di tutti. Il primo giocatore (il detentore del sacchetto) sceglie 1 fiore e poi tutti gli altri giocatori in senso orario: si parte poi dall'ultimo giocatore che sceglie il suo secondo fiore e si procede poi in senso antiorario. Ogni fiore selezionato deve essere immediatamente posizionato in uno stallo del proprio giardino e questo posizionamento provocherà lo spostamento delle api, che si muovono secondo le seguenti regole: le api monocolore andranno a posarsi davanti al giardino con il maggior numero di fiori connessi del proprio colore: la connessione dei fiori è verificata come vicinanza orizzontale o verticale: a parità di fiori, andranno a posizionarsi davanti al giardino con i fiori più freschi, ossia quelli piantati più recentemente. Le api a due colori si posizioneranno nello stesso modo, ma considerando i fiori della coppia di colori da loro preferiti; l'ape multicolore prediligerà il giardino più vario, mentre il bombo (che porta punteggio negativo) andrà a posizionarsi sul giardino con il maggior numero di fiori monocolore connessi.
Terminato il posizionamento dei fiori e il movimento degli insetti, si passa al conteggio dei punti: ogni farfalla presente davanti al giardino porta ad un numero di punti corrispondente al turno di gioco: si va quindi da 1 punto a 5 punti. Le farfalle che erano già presenti nel giardino dal turno precedente, portano soltanto un numero di punti dimezzato, rispetto a quelle appena arrivate nel giardino. Infatti, fra un turno e l'altro, le farfalle presenti nei giardini vengono "girate" (noi abbiamo optato per posizionarle dietro al giardino) in modo da distinguere fra le farfalle nuove arrivate, e quelle che erano già presenti nel giardino dal turno precedente. Il detentore del bombo si sottrae un punto.
Il sacchetto dei fiori passa quindi di mano e si inizia un un nuovo turno, fino alla fine del 5 turno dove avviene il conteggio finale: chi avrà totalizzato il maggior numero di punti, sarà proclamato il giardiniere più in gamba!
Per rendere il gioco meno aleatorio, è anche prevista la modifica la regolamento che prevede di mettere subito a disposizione tutti i fiori, eventualmente puntando punti negativi per scegliere il primo giocatore.


Le impressioni

Beh, diciamo subito che il gioco mi è piaciuto già nella sua versione cartacea... figurarsi con le miniature fatte a mano! L'ho travato un fillerino niente male: semplice, veloce, ma assolutamente non banale nel tentare di sistemare i fiori per massimizzare i profitti. 
L'aspetto tattico prevale su quello strategico e a mio avviso la scalabilità è perfetta, dato che giocare in due o in quattro, l'attenzione alla combinazione dei colori e delle farfalle presenti nei campi altrui è la stessa. Il fattore aleatorio della pesca incide non poco, soprattutto perché potrei essere il primo a scegliere il fiore quando nel piatto non c'è roba particolarmente interessante...insomma, è necessario fare le scelte giuste (anche verificando quale scelta lascio agli avversari), ma un po' di fattore q permane comunque. Nello spirito del filler, questa cosa non dovrebbe guastare più di tanto, soprattutto se lo si pensa come un giochino interessante, da giocare in maniera spensierata: insomma, da ombrellone. Giocarlo molte volte dovrebbe poi equi-distribuire la sorte, per cui sul lungo periodo, chi ha più acutezza nelle scelte dei fiori e delle loro implicazioni sul movimento delle farfalle dovrebbe riuscire ad emergere.
E' ancora possibile acquistarlo via kickstarter (anche se l'obiettivo è stato raggiunto da un pezzo) su questo sito, con l'opzione di ritirarlo ad Essen (o farselo spedire, ovviamente). Si presuppone quindi che Essen sarà infestata di questi simpatici insetti! Se volete leggervi le regole, potete trovarle qui in italiano.


-- Le immagini sono tratte dal sito www.spiele-offensive.de. All'editore (Cwali) appartengono tutti i diritti sul gioco di cui si parla. Le immagini e regole sono state riprodotte ritenendo che la cosa possa rappresentare una gradita forma di presentazione del gioco. --  

2 commenti:

  1. ma la versione print and play ??

    RispondiElimina
  2. Ecco il link al print and play: http://www.cwali.nl/leepnp.pdf ed al manuale http://www.cwali.nl/leerukp.pdf

    RispondiElimina