venerdì 26 luglio 2013

Battlestar Galactica: l'espansione Pegasus

scritto da Agzaroth


Prima espansione per il bestseller Battlestar Galactica, disponibile in italiano grazie a Giochi Uniti e in inglese con Fantasy Flight Games
La scatola porta avanti la storyline di BSG aggiungendo un sacco di materiale  e nuove meccaniche. Vale la pena di comprarla già solo per l'immagine di Caprica 6 in copertina...

Il viaggio disperato dei sopravvissuti umani attraverso le stelle continua. Ora il Galactica non è più la sola nave da battaglia a guidare questo gregge smarrito: un'altra Battlestar, la Pegasus, è sopravvissuda all'ecatombe e, assieme al proprio equipaggio, aiuterà la flotta nella ricerca di un nuovo pianeta.
Entrano quindi in gioco tutti i personaggi della 2^ serie, dall'Ammiraglio Cain, a Dualla, a Kat, alla adorabile Ellen Tigh
Inoltre troviamo i leader cylon (tra cui Caprica 6, ve l'ho già detto che già solo lei vale l'espansione?), che pescano il proprio obiettivo per la partita da un apposito mazzo e sono sempre guidati da scopi ambigui. Compaiono la plancia della Pegasus, con 4 nuove locazioni e quella del pianeta New Caprica (6 locazioni e un mazzo Crisi dedicato), dove si conclude la partita.


Materiali

Come sempre, tanta roba e tutta molto curata. L'orpello più inutile funzionalmente è però anche il più gradito: le due nuove Basestar in plastica che sostituiscono i cartonati della scatola base, che erano inguardabili accanto a Raider e Viper.
Poi le plance per Pegasus e New Caprica, non troppo grosse per fortuna, vista la mole di roba che già occupa il tavolo; schede personaggi e segnalini vari; nuove carte Crisi più il mazzo specifico per New Caprica; una plancia aggiornata per le locazioni cylon, da sovrapporre al vecchio tabellone; carte Lealtà, Agenda, Quorum, Super-Crisi, Destinazione, Abilità; un intero nuovo mazzetto Abilità (le Treachery = tradimento).

Le Regole

Partiamo col dire che il manuale consiglia di usare l'espansione in tutte le sue componenti, visto che esse lavorano sinergicamente. 
La Pegasus aggiunge 4 locazioni molto forti ma anche rischiose. I suo cannoni sono più potenti ma possono danneggiare anche la flotta umana. Tra tutti spicca l'Airlock, in cui è possibile trovare una soluzione più drastica della prigione per i sospettati: li si giustizia. Purtroppo, se vi siete sbagliati e avete fatto fuori un umano, perdete 1 in morale. Comunque questo meccanismo è interessante e può costringere qualcuno a cambiare personaggio durante la partita (non preoccupatevi infatti, non comporta l'eliminazione giocatore, solo un cambio di scheda). La Pegasus ha anche l'importante compito di subire qualche danno strutturale al posto del Galactica.

New Caprica è una fase a se stante e tende ad allungare un po' il gioco, difatti la si raggiunge dopo 7 distanze anziché dopo 8 (come nel gioco base). 
Su Caprica i nostri eri hanno la possibilità di compiere una serie limitata di azioni (sono 5 più la prigione e il centro medico) tra cui la più importante è quella di preparare le navi civili per l'evacuazione. Nel frattempo il Galactica compie un intero salto per tornare in orbita, ovviamente circondato da nemici (sennò era troppo facile...). A questo punto le navi civili preparate vengono posizionate sul tabellone, man mano che nelle carte Crisi compare l'icona di evacuazione. L'Ammiraglio può ordinare l'ultimo salto quando vuole, conscio del fatto che tutte le navi civili rimaste indietro verranno distrutte, con conseguente calo delle riserve. 

Altra meccanica a cui accennare è quella delle nuove carte Azione Treachery. Sono un intero mazzetto arancione, due delle quali vengono anche sempre mescolate al mazzo Destino. Hanno valore negativo per la quasi totalità dei test delle carte Crisi e le azioni stampate su di esse possono essere usate solo dai cylon rivelati o dai leader cylon. Inoltre alcune hanno un testo attivato se giocate in un test facilitato, da parte umana mediante l'uso di carte reckless (spericolate) ovvero particolari abilità da giocare prima di eseguire un test, ad esempio per ridurne la difficoltà.

Il leader cylon gioca come “cattivo” sin dall'inizio, ma pesca da un particolare mazzo (le carte Agenda) che determina le sue particolari condizioni di vittoria. Nel mazzo alcune volte il cylon vincerà se vincono gli umani, altre se vincono i cylon, e sempre con condizioni contraddittorie, es.: :”Vinci se vincono gli umano e popolazione, morale o cibo sono a 2 o meno”. Quindi non è mai facile discernere il vero scopo del leader cylon.

Le novità più caratteristiche sono quelle sopra, poi ci sono altre piccole cose come la possibilità di giocare fino a 7, usare la carta Sympathetic al posto della Sympathizer ecc.

Considerazioni

Andiamo subito al sodo: è fondamentale avere questa espansione? 
No. 
Il gioco funziona benissimo così com'è e non c'è nulla che non vada o che manchi nelle sue meccaniche. Pegasus aggiunge carne al fuoco per chi vuole variare il base o per chi ne è ormai stufo. Se BSG non vi piaceva prima, non vi piacerà nemmeno ora, espansione o meno. 

La Pegasus è una bella aggiunta, così come i nuovi personaggi (ma ai singoli personaggi dedicheremo una puntata a parte, nelle prossime settimane) e la possibilità di vedere la propria pedina scagliata nello spazio siderale aggiunge tensione alla tensione. 
Gli umani sono un po' aiutati da questa aggiunta, ma non rallegratevi troppo: la fase New Caprica compensa abbondantemente.

New Caprica è il triste e ostile pianeta che ricorderete dal telefilm. Poche azioni, sempre osteggiati, controllati e braccati dai tostapane. La vostra occupazione principale (oltre al non farvi sbattere in prigione o all'ospedale) sarà quella di preparare subdolamente le navi civili nell'attesa del Galactica. È lo scenario difficile e rischioso in cui opera l'eroe incompreso Felix Gaeta. New Caprica aggiunge difficoltà al gioco, perchè è davvero semplice perdere popolazione in questa fase, inoltre lo allunga di circa un salto, motivo per cui arriverete sul pianeta a 7 distanze. 

A complicare le cose per gli umani ci si mettono pure le Treachery, con i loro effetti nefasti e le nuove carte Crisi che, magari, ve le fanno pescare. I cylon nascosti hanno così un'arma in più per sabotare i test ed è più difficile fare ragionamenti cromatici per stanarli. 

Il leader cylon è una aggiunta particolare, indispensabile se si gioca in 7, può essere usato pure da 4 in su (personalmente consiglio di usarlo solamente in in 6-7 giocatori). È un ruolo particolare che andrebbe dato solo ai più esperti e che può risultare meno divertente e incognito di quelli classici. Potreste anche desiderare di escluderlo. E le opzioni lo consentono. La cosa buona è che esclude le carte Sympathizer e Sympathetic che non sono mai state molto felici. (anche se la Sympathetic crea in pratica una sorta di leader cylon annacquato).

In conclusione, se siete stufi della solita partita a BSG (ma come si può esserlo?), se volete variare ruoli, dinamiche, se siete diventati troppo bravi come umani e desiderate alzare il livello di sfida, questa Pegasus fa per voi. 

Se invece di Kobol non vedete ancora neanche l'ombra, sarà meglio che continuiate ad esercitarvi con la scatola base...

Se vi interessa, naturalmente, il gioco lo trovate su Egyp.it

-- Le immagini sono tratte in parte dal sito della casa (FFG) e/o dal regolamento. Tutti i diritti sul gioco appartengono all'Autore ed alla Casa editrice (Fantasy Flight/Giochi Uniti). Le immagini e regole sono state riprodotte ritenendo che la cosa possa rappresentare una gradita forma di presentazione del gioco. --

6 commenti:

  1. Non ho mai capito bene in quanti giocatori gira bene il gioco :(, noi essendo un gruppetto di 3 giocatori non lo abbiamo mai preso in considerazione. Immagino come la maggior parte dei cooperativi giri bene da 5 giocatori in su.

    RispondiElimina
  2. Il numero ottimale è 5. Bene anche in 6-7, con un po' di downtime in 7. Abbastanza bene in 4 e 3.
    Agz

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche in 3 giocatori gira bene, pensavo da almeno 4 in su essendo un cooperativo.

      Elimina
  3. Abbastanza bene non è uguale a bene;)
    te lo traduco in numeri: da 9 in 5, 8 in 6-7, 7 in 3-4.
    rimane un bel gioco ma perde un po'.
    Agz

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ok grazie del chiarimento, rimarrà un sogno vere il gioco e un gruppo con cui giocarci :(

      Elimina
    2. Noi ci giochiamo ma non è per tutti, bisogna saper tenere la parte. il 50% sono regole il 50% è gioco di ruolo e questo non viene capito e colto da tutti: le regole di segretezza sono la parte + importante del regolamento, altrimenti il gioco diventa un'asta. se interessati e siete in Brianza/Bergamo ci giochiamo con un gruppetto tramite liberaludo.it . saluti.

      Elimina