giovedì 11 luglio 2013

Lords of Waterdeep: Scoundrels of Skullport - Anteprima

scritto da polloviparo.

Appena annunciata questa espansione per Lords of Waterdeep, avevo scritto qualcosa qui
Ancora non erano disponibili le immagini ed i dettagli, che sarebbe quasi più corretto chiamare indiscrezioni, si contavano sulle dita di una mano.
Ora il titolo è stato presentato in occasione della Origins e sappiamo qualcosina di più!
Agli autori Peter Lee e Rodney Thompson si aggiunge Chris Dupuis, mentre non sono ancora stati aggiunti al database di Bgg i nomi dei grafici che hanno preso parte al progetto.
Devo ammettere che ultimamente sto giocando molto a Lord of Waterdeep, specie in due giocatori.
Mia moglie, contrariamente ad ogni mia aspettativa, lo adora e questo mi da la possibilità di giocarci con una certa frequenza.
Il gioco è sicuramente molto ricco e sufficientemente vario da non far sentire l'esigenza di un espansione, ma vediamo se questa può comunque risultare interessante o meno.


Partiamo dal contenuto della scatola:

-          Confermati i pezzi per il sesto giocatore, che utilizzerà il colore grigio.
-          Nuove quest, alcune delle quali varranno ben 40 punti, si avete capito bene 40 punti!!!
-          nuovi lord
-          nuovi edifici
-          nuove carte intrigo
-          nuove parti della plancia Under Montain e Skullport con l’aggiunta della corruzione.

Potete farvi una chiara idea del contenuto dando un’occhiata all’immagine seguente:


Partiamo proprio dalla corruzione che è l’elemento forte di novità di questa espansione.
La maggior parte delle nuove carte quest, degli edifici stessi e delle carte intrigo avranno a che fare con questa nuova chiamiamola  “risorsa”.
Metto risorsa fra virgolette, perché a differenza degli altri cubetti “avventuriero” la corruzione funziona come malus.
Il tracciato della corruzione illustrato sull’apposita plancia, mostra nove spazi, numerati da -1 a -9.
Ogni spazio partirà con tre tokens “corruzione” (a forma di teschietto blu), tranne il primo che ne ospiterà uno soltanto.
Quando i giocatori devono prendere della corruzione, devono partire dal primo slot che contiene dei tokens, allo stesso modo quando devono restituirne, hanno l’obbligo di partire dagli spazi in cui mancano dei segnalini a scalare.
A fine partita i “teschietti” sottraggono punti vittoria pari al numero del più alto slot vuoto, moltiplicato per il numero di tokens posseduti.

Esempio pratico, diciamo che siano stati prelevati dalla plancia otto segnalini corruzione (1 dal -1, 3 dal -2, 3 dal -3 e 1 dal -4), il primo spazio vuoto risulterà il -3 e quindi ogni segnalino corruzione posseduto dai giocatori farà perdere 3 punti!


Vediamo le nuove plance di gioco

Per quanto riguarda le nuove plancia, da una rapida occhiata alle immagini, vi accorgerete che gli edifici dell'area Skullport assegneranno degli avventurieri unitamente a della corruzione, obbligando così il giocatore a ponderare la validità della scelta, cercando di bilanciare gli effetti positivi con quelli negativi.
Ho letto che ci saranno anche carte o edifici che permetteranno di rimuovere della corruzione, a quanto pare alcuni di questi anche in maniera permanente dal gioco.
Rimuovere la corruzione dal gioco significa incrementarne potenzialmente il malus, cosa decisamente interessante se voi ne avete poca e gli altri molta! ;)



Le location della Undermountain, fondamentalmente non aggiungono niente di nuovo. Da notare la statua di Grim, che permette di pescare due carte intrigo.
Nella Skullport, mi ha invece colpito la "Hall of the voice" che assegna una carta quest, una carta intrigo e se non interpreto male il simbolo ben cinque monete, obbligando però a prendere una corruzione.
A dire il vero tutte le location della skullport sono molto interessanti, diciamoci la verità anche due cubetti arancioni più due cubetti neri o due cubetti a scelta non è male...
Vedremo quanto quei simpatici teschietti blu, sapranno fungere da deterrente nel non abusarne! ;)

Veniamo ora ai nuovi Lord

Irusyl Eraneth: Al termine della partita è possibile scegliere un tipo di quest. Ogni carta di quel tipo varrà 6 punti. Offre quindi un solo tipo di quest, ma bilancia con 6 punti invece di 4 e la possibilità di scegliere la tipologia di quest a fine partita, quindi molto flessibile.

The Xanathar: 4 punti per ogni segnalino corruzione posseduto al termine della partita. Ecco, in questo caso la corruzione assume un’altra connotazione!

Sangalor: 4 punti per ogni edificio ed ogni quest non mandatoria appartenenti all’espansione con l’apposito simbolo (vedi carta).


Trobbiand: 5 punti per ogni quest del valore di almeno 10 punti.

Halaster Blackcloack 4 punti per ogni edificio ed ogni quest non mandatoria appartenenti all’espansione con il simbolo del beholder (vedi carta).

Danilo Thann: 3 punti per ogni quest non mandatoria completata. Questa mi sembra particolarmente potente, a discapito di un solo punto permette di conteggiare tutte le quest. Uno si potrebbe buttare sulle quest piccole e farne il più possibile facendo un botto di punti a fine partita.

Vedremo come gira quando riusciremo a mettere le mani sul gioco.



Ed ora diamo un'occhiata ad una carta quest

Guardate l'immagine sotto riportata, è rappresentata una carta dal nome: "Enter the tower of seven woes" che ha come richiesta sette avventurieri a scelta (notate ed apprezzate lo sforzo di non chiamarli cubetti) e come ricompensa, 19 punti a parte, tre cubetti e ben quattro tokens corruzione!
Se la corruzione si becca così a "badilate" speriamo che sia altrettanto facile disfarsene... :)


Ed un esempio su come liberarsi della corruzione, ce lo questa seconda immagine: "Defame rival business si  tratta di una carta plot, che ci permette di rimuovere una corruzione, ogni volta che acquistiamo un nuovo edificio.


Quello che penso sulle espansioni ormai l'ho espresso in più di un'occasione, devo ammettere però che sono molto tentato da questa seppur il costo mi sembri un tantino elevato in rapporto al contenuto.
Amazon per il momento lo mette in prevendita a 35,99 euro, penso comunque che aspetterò che il gioco raggiunga gli store nostrani e poi valuterò cosa fare.

Del sesto giocatore mi interessa relativamente, per non dire quasi nulla.
Il gioco ha dalla sua il pregio di una grande immediatezza e semplicità, ritengo che i nuovi elementi non vadano ad intaccare queste sue peculiarità.
Di fatto le nuove carte quest o gli edifici porteranno sicuramente una ventata di aria fresca, ma la scossa maggiore la darà sicuramente la corruzione.
E così il "Caylus light" probabilmente risulterà un po' meno light e ancora più ricco.

-- Le immagini sono tratte da BGG. Tutti i diritti sul gioco appartengono all'Autore ed alla Casa editrice. Le immagini e regole sono state riprodotte ritenendo che la cosa possa rappresentare una gradita forma di presentazione del gioco. --


8 commenti:

  1. Per me uno dei migliori giochi di piazzamento attualmente sul mercato sta per avere un'espansione (che poi sono più di una) che non farà altro che migliorarlo ancora di più.

    RispondiElimina
  2. A differenza del recensore, a me piace molto l'idea del sesto giocatore. Non sono molti i giochi alla tedesca che permettano di giocare fino a sei, quindi ogni nuovo contendente è il benvenuto!

    RispondiElimina
  3. Bella ed esaustiva presentazione e... mi sto già leccando i baffi :-)

    RispondiElimina
  4. LoW credo sia il peggior piazzamento lavoratori che abbia mai giocato, proprio non capisco come faccia ad avere tanti estimatori.
    Credo che riuscire a prendere un mondo fantasy con maghi, guerrieri, mostri e palle di fuoco e renderlo un gioco noioso sia il vero miracolo del suddetto titolo.
    Definirlo poi un Caylus light o uno dei migliori giochi di piazzamento sul mercato mi pare talmente assurdo da farmi pensare di vivere sulla luna.
    Detto questo visto che su BGG è al trentesimo posto come gioco di strategia devo dedurre che sono io a non capire un bel niente.

    Complimenti per il blog vi seguo sempre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora siamo in due :D.........
      GG

      Elimina
    2. Il suo successo è presto detto: presentazione più intrigante dei classici german e meccaniche semplici da poter proporre anche ai neofiti.
      Dalla mia posso dirti che preferisco i tedeschi pesanti (agricola, caylus, dungeon lords, bora bora per citarne alcuni) eppure questo gioco non mi è per nulal dispiaciuto, anzi, le partite scorrono così velocemente che hai voglia di fare un'altra partita subito dopo. Chiaramente quando lo gioco so che non troverò le sfide che posso trovare in Caylus;)

      Elimina
  5. Mi avete incuriosito con LOTW, ma c'e' o ci sara' una edizione italiana? Se lo prendo e' per giocarci con persone che sanno a malapena l'italiano :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao,
      ad oggi non credo esista un'edizione italiana, però sui vari siti del settore puoi facilmente trovare una traduzione italiana di tutto il manuale di istruzioni, con tanto di traduzione carte edifici, lord, etc...

      Per chi ha espresso commento negativo, premesso che ognuno ha i suoi gusti io non vedo come possa essere criticato così tanto. Personalmente ho fatto solo 2 partite, ma è piaciuto molto (a tutti e 4 i giocatori presenti). Gioco dalle dinamiche molto semplici per la loro comprensione (alla nostra prima partita io ero l'unico ad aver letto il manuale: in mezz'ora scarsa di spiegazione siamo partiti e tutto è filato liscio), ma che offre svariate strategie e modalità di interpretare la partita. Rispetto a tanti giochi di piazzamento "puro" la presenza delle carte intrigo crea quell'interazione che non fa che rendere le partite più divertenti e coinvolgenti rispetto ad altri titoli del genere...potendo giocare anche direttamente contro gli altri e non solo a proprio favore. La durata delle partite non è infita; a mio avviso una grossa pecca di alcuni titoli molto completi (/complessi) e articolati è che pur essendo bellissimi sono poi "poco" giocabili, a meno di trovarsi per una partita alle 18,00 o avendo la mattinata successiva libera dal lavoro. Noi alla prima partita per tutti, giocata in 4 trovandoci alle 21,30 tra preparazione, spiegazione regole, partenza e chiaccherata finale, siamo usciti di casa per mezzanotte ! La componentistica è ottima.

      Le uniche "pecche" che mi sento di trovare (per voler essere proprio puntigliosi):

      1 - i cubetti sono abbastanza inguardabili e stonano contro una componentistica generale di ottima fattura e che ben richiama le atmosfere
      fantasy. Anche solo segnalini in legno a forma di oggetti (es. bastone per i maghi; spada per i guerrieri; arco per i ladri, etc...) non avrebbero cambiato nulla in concreto, ma avrebbero dato un'effettivo visivo ancor maggiore;

      2 - Le carte Lord del set base sono tutte (tranne 1) troppo simili...dando sempre "x" punti per ogni quest del tipo "y".
      Una maggior varietà di effetti, anche legati alle carte intrigo e/o agli edifici, avrebbe sicuramente reso più interessante anche la fase finale di conteggio punti e i tentativi di capire chi fossero i lord avversari.

      Insomma, io sono assolutamente d'accordo sulla posizione occupata dal gioco su BGG e lo consiglio a chiunque ami il genere gestione risorse, il fantasy e più in generale giochi "completi" e vari ma che si aprono e chiudono nell'arco di una serata tra amici.

      Elimina