martedì 22 ottobre 2013

Anteprima - Keyflower: the Farmers

scritto da Fabio (Pinco11)

Chi ci legge regolarmente sa come io soffra di una rara forma di idiosincrasia verso le espansioni, per cui rimarrà sorpreso di scoprire come una disponibilità di massima ad acquistare quella di cui vi sto per parlare la ho.
Il gioco al quale è legata, ossia Keyflower, è stato una delle sorprese della scorsa fiera di Essen e, complice anche la sua indipendenza dalla lingua, è uno dei pochi titoli meritevoli che è sfuggito nel 2012 alla localizzazione in italiano. 
L'espansione in questione, The Farmers, si preannuncia come massiccia e proporrà l'introduzione, nel sistema del gioco, di un nuovo ambito di sviluppo dei villaggi affidati ai giocatori, ossia quello agricolo (il gioco di base si concentrava sulla manifattura e l'estrazione di risorse/metalli).


I materiali

Cospicua, come accennavo, la consistenza del pacchetto aggiuntivo, visto che avremo ben 21 nuove tessere, tre delle quali per l'ordine di gioco (attribuiranno risorse a chi se le aggiudica) e 18 per il villaggio (comprese due nuove navi estive). A loro si aggiungeranno 30 segnalini grano ed un pacchetto di una settantina di animeeples, a forma di maiale, di pecora e di mucca. Da notare che le forme dei trippolini saranno esattamente quelle di Carcassonne e di Agricola, grazie al consenso espresso dalle case detentrici dei diritti sui giochi originari.

Le regole

Prima di tutto entra in gioco, come dicevo, una dimensione agricola del gioco e con essa si vanno a valorizzare pure i tratti di 'campo' presenti nelle tessere: nel gioco base infatti si doveva solo fare attenzione a che le strade collimassero, mentre ora quando si producono animali si deve fare attenzione che in ogni pascolo (delimitato dalle strade) ve ne sia un solo tipo e sarà premiata la presenza di animali nel maggior numero di pascoli (e non il proliferare in un pascolo unico).
Compare quindi la necessità di trasportare anche gli animali e per chi ha giocato a Keyflower ciò potrà sembrare una sorta di incubo, vista la difficoltà, in certe partite, già a muovere il resto della roba: l'espansione tuttavia introduce un nuovo tipo di risorsa, ossia il grano, grazie al quale, spendendolo, sarà possibile agevolare i trasporti.

Impressioni

Il gioco base mi aveva lasciato una buona impressione, tanto da pensare di poter prendere, eccezionalmente, questa espansione: poi dovrò vedere quanto costerà, perchè se viene quanto il gioco base o giù di lì, potrei poi deviare ragionevolmente su titoli nuovi.
Sono comunque incuriosito dalle potenzialità delle nuove tessere e regole, perchè introducono una sorta di nuova dimensione nel gioco, valorizzando i pascoli: nel contempo ho una perplessità legata al fatto che, mescolando le tessere come consigliano, poi possa uscire, a seconda della miscela di ogni partita, un set di tessere villaggio un po' limitativo delle potenzialità del gioco (un po' come accade quando in partite a due escono poche o nulle tessere trasporto).

In ogni caso, in un gioco che già aveva un bel set di materiali, l'espansione introduce davvero una pacchetto di altra roba, per cui devo dire che di lavoro per dar vita a questa aggiunta ne è stato fatto. Anche quest'anno, per altro, sarà ripetuta la distribuzione tramite Huch, per cui la casa non sembra prenda preordini. Il tutto, manco a dirlo, sarà sui nostri tavoli per Essen ;)

Le immagini sono tratte da BGG, postare direttamente dall'autore, Richard Breese, dal manuale o dal sito della/e casa/e produttrice/i (R&D Games / Huch) alle quali appartengono tutti i diritti sui giochi di cui si parla. Le immagini e regole sono state riprodotte ritenendo che la cosa possa rappresentare una gradita forma di presentazione del gioco. --

1 commento:

  1. Adoro il gioco base, secondo me e' etato veramente uno dei migliori del 2012! e mi sa che prendero' anche l'espansione, sperando che non costi troppo!.
    Sampy

    RispondiElimina