domenica 17 novembre 2013

Vetust Games - Tornado Rex

scritto da MagoCharlie

L’altro giorno mettendo a posto alcuni giochi “minori” della mia collezione son dovuto scendere in cantina; tutte le volte che ci vado anche solo per lasciare una scatola la voglia di aprire quelle già presenti è tanta! Così… per ricordarmi cosa avevo lasciato là anni addietro…ah, a proposito: diffidate da chi vi dice: “beh, se non lo usi più portalo giù in cantina…intanto se ne hai bisogno scendi e lo riprendi…” TUTTE BALLE! Qualsiasi cosa chiusa in una scatola e portata in cantina o in soffitta è persa per sempre…non si discute… è così!
Questo vale finchè appena portate giù qualcosa, riaprite le vecchie scatole per rinfrescare la vostra memoria… e per il gioco di oggi è successo proprio questo…
Sotto 3 dita di polvere e strani animali, riapro finalmente una scatola con la generica dicitura “Cameretta Carlo” e tra un Attenti all’avvoltoio e un Battista Cameriere Equilibrista ritrovo lui: il massiccio e rumoroso Tornado Rex!


La Storia
Siamo nei primi anni '90 e la Parker, concorrente allora della MB, era alla ricerca di giochi 3D da mettere sul mercato. Con lo scarso successo del 1988 di Dynamite (gioco tutto in plastica dove lo scopo del gioco è di attraversare dei ponti imbottiti di esplosivo con le proprie pedine), la Parker non trovò altro da pubblicare fino al 1991, anno nel quale vide la luce il nostro mostro Rex.
Il gioco ebbe subito un grande successo per il Natale 1991, in Italia lo vedremo solo il Natale successivo nel 1992 edito dalla Editrice Giochi che lo ha importato italianizzando solo il nome senza cambiare quasi nulla della componentistica e nella grafica. L’unica cosa che è stata cambiata è il sistema di movimento: nell’edizione americana abbiamo un mazzetto di carte movimento, in quella italiana un semplice e pratico spinner.


Il Gioco

La scatolona azzurra contiene:
1Piano di gioco suddiviso in 2 parti
1Trottola REX con il suo “lanciatore”
8 Esploratori in 4 colori
1 Spinner
1 Stickers antiscivolo per gli esploratori
Lo scopo del gioco è molto semplice: essere il primo giocatore a portare entrambi i suoi esploratori in cima al monte sul punto “Belvedere”.

GamePlay

Il gioco è presto detto: gira lo spinner, muovi una delle tue pedine sul percorso e incrocia le dita di non essere sbalzato fuori dal tabellone da Taz…ehm..volevo dire Rex!
I possibili risultati dello spinner sono:
- Muovi di 1, 3, 4, 7 oppure 10 spazi uno dei tuoi esploratori sul percorso di gioco; una pedina può stare in una stessa casella già occupata.
- Scambia 2 pedine qualsiasi sul percorso (escluse quelle al campo base e quelle sul punto “Bellavista”) oppure Muovi di 11 spazi
- Suddividi 8 punti movimento tra i due tuoi esploratori
- Ritorna in dietro di 5 spazi
- Tornado Rex!
Quest’ultima azione è il vero e proprio gioco! Rex è in realtà una trottola caricata su una molla in cima al percorso inclinato degli esploratori. Azionata la trottola la sua discesa sarà imprevedibile e travolgerà gli esploratori che saranno davanti al suo cammino.
Se uno o più esploratori vengono colpiti  da Rex, devono ripartire dal campo base per ricominciare la propria scalata. Sul percorso vi sono delle grotte adiacenti ad alcune caselle che possono essere occupate da solo un esploratore: le grotte sono l’unico posto sicuro del percorso.

Fine del gioco e conclusioni

Come detto, il primo giocatore che porta entrambi i suoi esploratori sani e salvi in vetta è il vincitore.
Il gioco è semplice, l’appeal è dato dal grande tabellone 3D e dall’imprevedibilità della trottola.
Da piccoli il gioco era molto avvincente, rimanevi affascinato nel vedere la trottola scendere e scongiurare che non toccasse mai uno dei tuoi esploratori.
Giocato oggi è ancora molto godibile e le urla mentre la trottola scende sono le stesse di quando eri piccolo!
Come sempre vi consiglio di provarlo…è abbastanza raro trovarlo in buone condizioni, ma se riuscite a metterci le mani sopra non fatevelo scappare…un ottimo Vetust da avere nella vostra collezione.

-- Le immagini sono state scattate da copie dei giochi citati tratte dal manuale, da BGG o dal sito delle case editrici citate alle quale appartengono tutti i diritti sui giochi citati. Le immagini e regole sono state riprodotte ritenendo che la cosa possa rappresentare una gradita forma di presentazione del gioco e saranno rimosse su semplice richiesta --

2 commenti:

  1. Ho passato ore e ore con questo gioco da piccolo!! (Che ora è in soffitta da qualche parte...)

    RispondiElimina