mercoledì 18 dicembre 2013

Zombicide - Scenari aggiuntivi

scritto da Chrys

Il gioco è un ennesimo progetto Kickstarter che ha avuto moltissimo hype (assolutamente giustificato dal risultato, almeno a mio parere) e un altissimo gradimento di pubblico una volta arrivato nei negozi (e come dargli torto *__*)... ne abbiamo già parlato in passato quindi in questo articolo non intendo dilungarmi troppo sul gioco in sé.

Voglio invece parlarvi degli scenari extra... va da se che un gioco di questo tipo (un cooperativo a tema zombi con scenari da affrontare) può avere più o meno successo nell'immediato, ma a lungo termine deve essere supportato per continuare ad essere interessante e appetibile, o si rischia il cosiddetto (da me) "Effetto Andor", cioè quel punto in cui giocate tutte le missioni disponibili scema il desiderio di estrarlo nuovamente dagli scaffali. ^__^


Devo dire che la Guillotine Games si è dimostrata una vera regina del supporto post-vendita facendo uscire in capo ad un annetto oltre 40 nuovi scenari e una decina di nuovi sopravvissuti giocabili. *__*
Ha inoltre creato un sito online di suopporto, in cui mostrare espansioni, aggiornamenti, faq e scenari extra in ben 5 lingue differenti (compreso l'italiano).

SCENARI EXTRA IN ITALIANO
Purtroppo i PDF scaricabili dal sito ufficiale sono comunque in inglese (mentre è stata tradotta in italiano solo la breve descrizione di presentazione). Vengono però in nostro aiuto i ragazzi della Asterion Press che in concomitanza con l'uscita della versione italiana hanno pubblicato in italiano un pdf col primo blocco di missioni extra (A1-A7).

Ma soprattutto il vero salvatore di tutti i gamer italiani con qualche problema con l'inglese è il grandissimo Marco Martellucci (aka MaMart su BoadGameGeek) che si è preso la briga di tradurre quasi tutti gli scenari del secondo blocco (dal C1 al C31... visto che al momento è appena uscito il C34, quindi non mi lamenterei! ^__^). Poiché traduce materiale per diversi giochi vi suggerisco di andare a buttare un occhio sul suo sito web dove man mano posta gli aggiornamenti e il materiale nuovo.

Dai link sotto potete scaricare tutti gli scenari attualmente tradotti in italiano (per comodità li ho divisi in pacchetti .zip):




PERSONAGGI EXTRA
Come già accennato sono stati messi a disposizione anche diversi personaggi aggiuntivi (tra cui il mitico Chaz che somiglia ovviamente Chuck Norris e mena come un fabbro vichingo) oppure Dave il Geek; se volete approfondire qui trovate la galleria di personaggi con relativi background.
Per questi personaggi all'estero sono anche reperibili le relative miniature (purtroppo per lo più distribuite come bonus alle campagne kickstarter o come promo)... da noi non si trovano ma naturalmente è comunque possibile giocarli semplicemente stampandone le schede messe pubblicamente e gratuitamente a disposizione, ed usando una qualunque miniatura del set base:




CAMPAGNA - SWITCH CITY
E' anche disponibile una campagna che, a differenza delle singole missioni, vi permette di giocare una serie di scenari interconnessi con la possibilità di portarvi dietro parte degli oggetti trovati da uno scenario all'altro. Le missioni seguono un percorso a bivi di tipo "geografico" nel senso che da ogni mappa/scenario ci sono 2 uscite che portano a quartieri e trame diverse (nulla di esagerato, nel senso che a voler provare tutte le possibilità alla fine ci sono solo 4 percorsi possibili, però è una bella idea).

Queste missioni sono state create per essere usate dagli utenti kickstarter in possesso dell'Abomination Pack (che conteneva miniature e personaggi extra) ma è giocabile anche senza, sebbene in quel caso la difficoltà dello scenario aumenta).



LISTA DELLE MISSIONI
Per aiutarvi a valutare tra le tantissime missioni a seguire trovate un file con l'elenco di tutte le missioni (sia quelle base che quelle scaricabili da qui), ciascuna con l'indicazione della difficoltà (Easy, Medium, Hard), del numero di giocatori e della durata... anche questo file è stato fatto da MaMart (e l'ho trovato comodissimo... grande!! ^__^):



LE MIE IMPRESSIONI SUL GIOCO
Ho acquistato la versione italiana di questo gioco pochi giorni dopo Lucca e ho avuto già modo di giocarlo diverse volte: non c'è che dire... il gioco è indubbiamente caratterizzato da una longevità eccezionale e rappresenta, almeno per il mio gusto personale, il non plus ultra del genere zombie.

Il comportamento degli zombi è realistico e ben congegnato, anche grazie all'utilizzo di alcune meccaniche interessanti (la rumorosità delle azioni e delle armi utilizzate!). Inoltre il regolamento,a  dispetto di meccaniche immersive e ben ambientate, è scorrevole e molto semplice da spiegare, rendendolo adatto a tutti e anche a mettere assieme giocatori scafati e occasionali.

Altro grandissimo punto a favore è l'estrema varietà delle missioni in termini di tempo di gioco e difficoltà... come potrete infatti facilmente notare dalla lista delle missioni abbiamo scenari da 2-3 giocatori fino a quelli da 6, e soprattutto abbiamo scenari compatti da 45 minuti come anche complessi da 3 ore. La tempistica sugli scenari, in tutte le partite fatte, è stato rigorosamente rispettato. Ci sono pochi giochi di questo livello e genere sul mercato facilmente giocabili in un oretta. ^__^

Non posso non farvi notare la qualità eccezionale del packaging che mi ha veramente stupito (a breve troverete un dettagliato unboxing sul nostro canale Facebook... se ancora non siete iscritti fatelo subito: non ve ne pentirete!). Personaggi e zombi sono in due scatole di cartone separate, ciascuna contenente un tray di plastica atto a tenere le 71 miniature separate e protette, evitando così i soliti problemi di pezzi deformati o piegati. Spettacolare!! :D

Devo fare i miei complimenti ad Asterion per la scelta di farne una edizione italiana... che so aver già venduto tantissime copie; mi hanno detto che localizzeranno anche le future espansioni, rispettivamente ambientate in un centro commerciale e in una prigione. Ciascuna aggiungerà 6 nuovi personaggi giocanti, nuove plance e oggetti a tema e saccate di nemici. *__*

Per approfondire le meccaniche di gioco vi rimando alla nostra precedente recensione.

Se volete acquistare il gioco vi segnalo che come al solito lo trovate in vendita su Egyp. dove trovate anche un sacco di espansioni e materiale aggiuntivo (anche box promozionali inizialmente limitati a kickstarter)


Le immagini sono tratte da dal manuale, dalle pagine kickstarter dei giochi o dal sito della/e casa/e produttrice/i (Guillottine Games / CoolMiniOrNot / Asterion Press) alle quali appartengono tutti i diritti sui giochi di cui si parla. Le immagini e regole sono state riprodotte ritenendo che la cosa possa rappresentare una gradita forma di presentazione del gioco. --

9 commenti:

  1. Gioco stupendo. L'unica gigantesca pecca è il combattimento con armi a distanza: il dover colpire obbligatoriamente prima gli amici e poi i nemici presenti in un'area è una forzatura, nonché una stronzata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il motivo di tale scelta di regolamento è presto spiegato: che motivo avrei di usare un'arma bianca, se posso fare meglio e di più con un'arma a distanza? In altre parole, si è voluto equilibrare l'utilizzo dei due tipi di arma con una regola di rapida applicazione.

      Elimina
  2. Cito: "Il comportamento degli zombi è realistico e ben congegnato". Anche quando uno zombie si spacca in due perché c'è un angolo di un edificio? Per non parlare del comportamento delle armi: se ho un arma da fuoco e voglio sparare a uno zombie in una zona dove c'è un mio compagno, ammazzo il mio compagno, ma se sparo ad uno zombie che sta in una zona più lontana dove non ci sono compagni, allora lo colpisco senza dare fastidio al mio compagno che sta nel mezzo della traiettoria di tiro. Che realismo! Diciamo che non è per niente realistico e va bene così, visto il tipo di gioco.
    Comunque il gioco non mi è dispiaciuto, anche se è agli antipodi della mia idea di gioco da tavolo. L'unica critica, che credo sia abbastanza oggettiva, è che le partite sono lunghette e dopo un po' ripetitive (spara, ammazza zombie, scappa), ma con tutte queste espansioni coloro che lo amano continueranno ad amarlo.

    RispondiElimina
  3. Sulle ARMI DA FUOCO mi va bene come funziona ora, ma se sparo ad almeno 1 di distanza (immagino di dover sparare con un uzi verso un mio compagno che lotta con degli zombie.. ci sta che venga ferito anche lui); personalmente userei invece la house-rule che se sono nella stessa casella invece possa scegliere il bersaglio. Ci son comunque oggetti (mirino) e abilità (cecchino) che bypassano questa regola.

    Sul MOVIMENTO DEGLI ZOMBIE invece resto dell'idea sia ben fatto... gli zombie che in caso avessero due direzioni prendibili equivalenti (per linea di vista o rumore) e fossero dispari si dividono in gruppi uguali aggiungendone 1 (per chi non ha giocato... un gruppo di 5 zombie si divide in 2 gruppi da 3) è interpretabile nel senso che non sempre è così facile contare il numero di zombi in un gruppo e a volte escono fuori da qualche nicchia... ci sta e aumenta la tensione. Comunque nella recensione mi riferivo soprattutto alla gestione del fattore rumore. ^__^

    RispondiElimina
  4. La gestione delle armi da fuoco rompe qualsiasi possibile atmosfera...davvero troppo stupida. Noi preferiamo randomizzare in maniera molto rapida (con una differenza tra armi normali e shotgun...se spari con un fucile a pompa verso un tuo compagno non sei il massimo dell'intelligenza o sei disperato!), togliendo anche quest'impiccio con il mirino di precisione. Molto meno a caso così, molto più godibile e adrenalinico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti mi sembra una buona soluzione... ^__^

      Elimina
  5. (E un paio di volte il fuoco amico ci è scappato. Ma da qui a renderlo "automatico" ci passa tutto un universo di giocabilità :) concordo invece sugli zombi "sdoppianti"...a volte contare gli zombi in una mandria è difficile, e può sempre capitare che quello che si pensava un normale cadavere si rialzi e si metta a combattere...)

    RispondiElimina
  6. La scelta di localizzare i giochi che non necessitano di alcuna traduzione è ridicola....oltre ad averla presentata a più di un anno dal successo del prodotto, per averne la certezza della sua riuscita.
    Stessa cosa con prodotti come The Resistance.

    RispondiElimina
  7. Luca C. Scusami ma non ho capito cosa intendi per randomizzare? Ti spiego, sto per comprare questo gioco ma non so ancora quanto divertente sia e se ne vale la pena. Ma non mi piace sapere di comprare un gioco che ha delle grosse falle nel regolamento. Tu cosa hai fatto per le armi non ho capito.
    Grazie
    ciao

    RispondiElimina