domenica 11 maggio 2014

[giochi da zaino] Abluxxen! / Linko!

Abluxxen / Linko! di Nero79

Oggi vi parlo di un ennesimo gioco di carte Abluxxen (nel resto del mondo si chiamerà Linko!) gioco per 2-5 persone pubblicato da Ravensburger. Ma questa volta non sarà il solito giochino che dimenticherete presto ma un gioco destinato a fare il botto... almeno qui in Germania, lì da voi non so. Questo non tanto perché sia un gran gioco, di quelli di cui non potete fare a meno (anzi), ma piuttosto perché è stato realizzato con maestria da una coppia di autori che i giochi li sa inventare proprio bene... autori da cui prendere appunti se casomai foste interessati al game design. Sto parlando del dinamico duo formato da Michael Kiesling e Wolfgang Kramer (se non sbaglio il nostro Fabio è tra i loro estimatori). I due in coppia hanno realizzato un sacco di titoli (tra i più recenti Asara, Die Paläste von Carrara, Glück Auf e Nauticus). Kramer è anche l'autore di parecchi altri titoli pluripremiati e anche di un certo 6 nimmt! (in Italia 6... prendi e perdi! distribuito da Dal Negro) giochino di carte che ha venduto in Germania e nel mondo più di 2 milioni di copie.



Abluxxen è la traslitterazione in gergo giovanile del verbo abluchsen (estorcere) che credo derivi da Luchs (Lince... l'animale furbo pronto a fregarci che troviamo in copertina e sulle carte). Per la versione internazionale si è scelto il titolo Linko! credo sempre per richiamare la lince sulla scatola, ma quanti ci faranno caso?

Nella scatola
Nella scatola verde fluo di Abluxxen! troviamo 110 carte e il regolamento... non male per poco più di una decina di euro. La grafica è stata curata da Oliver Freudenreich (che aveva curato anche la grafica di 6 nimmt! e che ho scoperto essere illustratore di una miriade di giochi).
Per questo gioco non ha dovuto faticare molto visto che oltre alla X sulle cinque carte jolly, ogni altra carta mostra invece la Lince protagonista del gioco con quel suo ghigno sprezzante ma sempre in una tonalità di colore diversa a seconda del numero sulla carta.
Ci sono 5 carte jolly e 104 carte numerate da 1 a 13 (8 per valore) con un colore leggermente diverso in base al numero (i daltonici possono stare tranquilli e regolarsi guardando solo i numeri). La centodecima carta viene usata per indicare il primo giocatore di turno (noi non la usiamo mai). Questo è quanto.

Il gioco
Lo scopo del gioco è scartare ad ogni turno davanti a se una serie di una o più carte dello stesso valore cercando di non farcele fregare. Quando qualcuno termina le carte il gioco finisce per tutti. Ogni giocatore riceve 1 punto per ogni carta che ha davanti a se e sottrae un punto per ogni carta che gli è rimasta in mano. Dopo aver giocato un numero prestabilito di round, chi ha più punti è il vincitore.
All'inizio ogni giocatore riceve 13 carte e in mezzo al tavolo c'è una fila di sei carte scoperte.
Al proprio turno un giocatore cala davanti a se una o più carte con lo stesso valore (ad esempio due 6) ponendole in fila sopra le ultime carte giocate ma leggermente spostate. In senso orario si controlla se qualcun altro ha attive (cioè solo sull'ultima fila calata davanti a se) esattamente due carte di valore inferiore ai due 6 calati da lui. Se qualcuno ha nella propria fila attiva due carte di valore inferiore a 6, quelle carte possono essere sgraffignate. Il giocatore che ha giocato i sei sceglie se prendersele o no. Se non le prende il giocatore a cui sono state sgraffignate può o riprendersele in mano (di solito non conviene) o scartarle (e in questo caso pescherà dalla fila di carte scoperte o dal mazzo coperto altrettante carte per refillare la mano).
Tocca quindi al giocatore successivo che dovrà tenere conto via via delle carte attive nelle colonne di tutti i giocatori per magari sgraffignare e quindi prendere in mano carte che gli servono per essere scartate in blocco successivamente (ho in mano due 8, ti rubo i tuoi tre 8 calati e il giro dopo posso giocare cinque 8) o in alternativa sgraffignare e far scartare quelle carte semplicemente per non far fare punti a quell'avversario (da valutare bene visto che l'avversario potrà riprendersi altrettante carte dal display e la vostra sgraffignata potrebbe ritorcervi contro).
In tutto questo le X sono dei jolly da usare al posto di qualsiasi numero.
Se volete approfondire le regole, le trovate in italiano qui.

Impressioni
Questo è un esempio dei giochi che gli editori tedeschi cercano continuamente... giochi di carte che richiedono poche illustrazioni e un investimento relativamente contenuto, che sembrano banali ma che nascondono una inaspettata profondità e che in qualche modo vanno a toccare i tasti giusti sia tra i giocatori occasionali che in famiglia. Passato il senso di disorientamento delle prime partite non potrete fare a meno di fare una partita dietro l'altra con questo simpatico giochino.
Un possibile candidato allo Spiel des Jahres di sicuro anche se i giurati magari sapranno smentirmi.
Stia lontano chi non digerisce i giochi di carte.



-- Le immagini sono tratte da BGG (thanks to W. Eric Martin)  o dal sito della casa editrice (Ravensburger), alla quale appartengono tutti i diritti sul gioco. Le immagini e regole sono state riprodotte ritenendo che la cosa possa rappresentare una gradita forma di presentazione del gioco e saranno rimosse su semplice richiesta --
  


14 commenti:

  1. Mi ricorda vagamente Parade, anche se qui mi pare l'interazione sia decisamente più accentuata.

    RispondiElimina
  2. E' proprio il mio genere di gioco.
    Il link con le regole in italiano non funziona.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E meno male che il gioco si chiama Linko! :-)

      Elimina
    2. Niente, regole in ita o quantomeno in inglese introvabili. E per me che sono un "tontolone" e con tanta fantasia is a real problem :-D

      Elimina
    3. Eccoti il link a quelle italiane : https://www.boardgamegeek.com/file/download/oa5xtkyy5v/Italian_rules_Linko_aka_Abluxxen.pdf

      Elimina
  3. Provate qui http://www38.zippyshare.com/v/84470015/file.html


    RispondiElimina
  4. I giochi come Abluxxen mi hanno sempre interessato perché semplici e profondi al tempo stesso, nonostante utilizzino pochissimi componenti.
    Appena letta la recensione ho pensato che avrei voluto provarlo alla prima occasione. Ieri sera, però, mi sono reso conto che in realtà non devo aspettare molto, perché è sufficiente un mazzo di Scala 40! Mancano un jolly e la carta "primo giocatore", ma penso che il gioco non venga stravolto più di tanto.
    A questo punto non escludo che i primi playtest siano stati fatti con un mazzo di gioco tradizionale (l'editore risparmierà sulle illustrazioni, ma forse anche Kramer e Kiesling avranno risparmiato sui prototipi :) ) o addirittura che per la meccanica gli autori si siano ispirati ad un gioco classico.
    Nero, la prossima volta che incontri Kramer puoi chiederglielo e farti raccontare qualche aneddoto? :)
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fammi sapere se ti è piaciuto :-)

      Elimina
    2. L'ho provato ieri sera, facendo 3 partite in 2 giocatori.
      Per un giudizio più approfondito dovrei riprovarlo in 4-5 giocatori. Magari non abbiamo saputo giocarlo al meglio, oppure in 2 il gioco è proprio così, ma la cosa per me strana è che le 3 partite sono durate solo 5 minuti e siamo andati alla pesca delle carte al massimo una volta a partita (con punteggi tipo 13-9 e 9-7). Pensavo avremmo calato molte carte, ma solitamente scendevamo al massimo 3 carte (in 3 partite abbiamo calato un paio di poker e una cinquina).
      Per un attimo mi è sembrato di giocare ad un app mobile tipo Ruzzle, in cui una partita dura 5 minuti e in mezz'ora te ne spari 4-5 a raffica. Però non mi veniva voglia di fare 5-6 partite di fila, perché mi risultava un po' freddo. Vorrei comunque rigiocarlo e penso anche che renda meglio in più persone, dove l'interazione sarà sicuramente maggiore e si avrà più possibilità di accumulare carte dello stesso tipo.
      Tu lo hai mai provato in 2? Dura veramente 5 minuti in 2 e in 4-5 persone è più bello?
      Ciao

      Elimina
    3. Cambia tantissimo in 2, 3, 4 o 5. Infatti la prima partita in 5 ci siamo stupiti che sembrava tutto un altro gioco... in 2 ü normale che sia una partita lampo con ben poca carne al fuoco

      Elimina
  5. Ti posto la variante per 2 di Ravensburger

    Ravensburger has released two-player rules to Abluxxen. See the Abluxxen Duell rules in German.

    Here's an English translation I posted in another thread:

    Setup:

    - Deal 11 cards + 2 jokers
    - There's a third player, Shadow, who gets 13 open cards
    - Put the 13s and jokers from Shadow's hand paired up with the lowest cards on the table (see illustration in the rules)
    - Complete the Shadow's hand back to 13 cards, putting all 13s and Jokers in the middle row. If middle row is full of pairs already, put the extra 13s and Jokers out of the game.
    - When you draw cards from the table, a pair counts as a single card.

    Playing the game

    - If you can steal a set of cards from Shadow's hand with the cards you played, you must take those cards to hand.
    - If you can steal several sets from Shadow's hand, you choose one.
    - If somebody steals from the shadow, you fulfill the Shadow's hand back to 13 (and 13s and Jokers go to the center row, paired with the lowest cards)
    - If you steal from the other player and Shadow, steal first from the Shadow.
    - Shadow doesn't play.
    - Game end and scoring is as usual. The last played cards do not steal cards, not even from Shadow.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Uffa" per 2 motivi:
      - giocare in 2 col morto non mi sembra tanto elegante dal punto di vista del game design. Sembra più un "trucco" per scrivere 2-5 sulla scatola invece che 3-5. Cmq ci può stare.
      - perché nelle istruzioni italiane non c'è la modalità per 2 giocatori? Leggendo su BGG sembra sia una variante pubblicata dopo l'uscita del gioco (il post risale al 2 Maggio). Un po' come la seconda edizione di Coloretto per 2-5 giocatori, ma almeno nella prima c'era scritto 3-5. Così sembra che si siano accorti che Abluxxen in 2 non fosse altrettanto bello e solo ora ci mettono una pezza. Che ne pensi?
      Ciao

      Elimina
  6. Ieri sera quattro partite di fila in quattro giocatori, è veramente molto carino e "sgraffignare" le carte è troppo divertente. Grazie per il consiglio

    RispondiElimina