giovedì 1 maggio 2014

[Report] - Torneo X-Wing Modena Play '14


scritto da Simone M.

Mentre il nostro Maxell serpeggiava fra gli stand del Modena Play, armato di mirrorless, zaino e maglietta con “Giochi sul Nostro Tavolo” stampato sul petto, ai piani alti della Fiera si consumava una battaglia epica ovvero: il primo torneo italiano ufficiale, targato Giochi Uniti, di  X-Wing il Gioco di Miniature.

Nato dalla collaborazione fra la casa editrice e la comunity italiana, di cui faccio orgogliosamente parte, l’evento ha visto un discreto numero di partecipanti (parliamo di 18 “starfighters”) affrontarsi in memorabili dogfight al comando di letali squadriglie di caccia interstellari.
L’Alleanza Ribelle e l’Impero Galattico proseguono la loro eterna battaglia fuori dagli schermi cinematografici ed approdano (ancora una volta) sul tavolo da gioco.


Il gioco del 2012, targato Fantasy Flight Games (FFG), ha avuto (come per molti titoli della casa statunitense) un successo commerciale e di pubblico impressionanti.
Parliamo di volumi paragonabili ad LCG come Netrunner o A Game of Thrones, sempre della FFG.
Nato come trasposizione boardgame tridimensionale di un vecchissimo titolo legato alla saga, ovvero Star Wars – Star Warriors del 1987, (ma che, a sua volta, ha attinto a mani basse da Blue Max di quattro anni prima  - ndr -) X-Wing Miniatures Game ha catturato una fetta importante di appassionati di wargames sia per la bellezza e la qualità delle miniature pre-dipinte sia per il sistema di gioco che mixa, sapientemente, skirmish a deckbuilding.
Ciascun giocatore infatti, grazie alla combinazione di carte pilota e bonus di combattimento (detti migliorie), crea la propri a lista di navi, la propria squadriglia appunto. La costruzione della lista deve rispettare un certo punteggio espresso in PS (Punti Squadriglia). Il massimo di PS consentito per una partita ufficiale è 100.

Una volta schierate sul un piano di gioco, 90 cm x 90 cm, la battaglia può cominciare.
Non mi dilungherò adesso sulle meccaniche del titolo che saranno oggetto di un apposita recensione tecnica prossimamente.
In Italia, come spesso è accaduto per altri titoli, la dimensione torneistica di X-Wing Miniatures Game è partita  tremendamente in ritardo.
Tale ritardo, indubbiamente legato a problemi di natura editoriale, non ha però scoraggiato né Giochi Uniti né, soprattutto, la comunity italiana che tramite i social network si è mobilitata ed ha iniziato con piccoli (ma significativi) tornei locali che hanno fatto da viatico all'evento che si è svolto all'interno del Modena Play 2014.
Bando alle ciance, torniamo alla competizione.
Dopo qualche incertezza logistica, dovuta all'abbondanza di eventi simultanei, il torneo è partito speditissimo.
Il formato dell’evento, come per la quasi totalità dei tornei 1 vs 1, è stato di scontri a turni (nel nostro caso da 60 minuti) con abbinamenti alla svizzera.

Il regolamento da Torneo, creato sempre dalla FFG, prevede un sistema di punteggio molto semplice:


5 punti per una vittoria per annientamento totale della squadriglia avversaria;
3 punti al vincitore (calcolato su un coefficiente di abbattimento in PS);
1 punto a ciascun giocatore in caso di pareggio;
0 punti per una sconfitta;

Dopo tre incontri è stata stilata una classifica assoluta e sono stati decretati il primo ed il secondo classificato premiati con due buoni acquisto offerti da Giochi Uniti (se volete leggere la simpatica cronaca del vincitore potete dare un’occhiata a questo link http://www.alearummundus.it/play-2014-torneo-di-x-wing/).
Dominano gli Sciami Imperiali, la “feccia ribelle” per questa volta è costretta a soccombere.



La mia scalata alla classifica non è stata delle migliori, un ottavo posto abbastanza sudato ma l’esperienza è stata unica.
Ne sono uscito temprato sia come giocatore che come Organizzatore poiché l’evento ha permesso l’incontro ed il confronto con le realtà ludiche, legate a questo straordinario titolo, di altre parti d’Italia. X-Wing MG ci ha unito dalla Lombardia alla Toscana, dall’Emilia al Lazio, la comunity consta quasi di 200 iscritti e continua a crescere.
Modena Play è servita, decisamente a consolidare il gruppo, ad avvicinare i neofiti e ad allineare (per propositi ed intenti) la casa editrice italiana ed il suo pubblico di riferimento.
Insomma un’esperienza memorabile.

I prossimi eventi saranno determinanti per permettere anche all'Italia di confrontarsi con le altre Nazioni che hanno già partecipato, negli USA, lo scorso Novembre 2013 ai primi Campionati Mondiali.

L’appuntamento, da non perdere, è per i l Torneo Nazionale che si terrà fra il 14 ed il 15 Giugno a Spilamberto (MO) in occasione della manifestazione “Dadi e Sudore”.



Che la Forza sia con voi!

Simone M.

PS: di seguito un po’ di riferimenti per seguire gli eventi legati ad X-Wing, Miniatures Game:


Inoltre qualche contatto:


Qui la pagina del negozio online Egyp.it dedicata al gioco.





Simone Mancuso
Filippo Bosi





5 commenti:

  1. Intanto complimenti per il report. Il mio socio ha appena acquistato tutto lo scibile umano di X-Wing, per cui prevedo a breve numerose partite...

    RispondiElimina
  2. Ma dove cavolo eravate che sabato ho girato tutta Play per cercare qualcuno che giocasse a Star Wars?!?! :-((
    Mik

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente eravamo un po' relegati ai piani superiori :)
      Comunque iscriviti alla community per restare aggiornato sui prossimi eventi!

      Elimina
  3. Inbucati in un corridoio verso la fine della prima area padiglioni al 1° piano, un posto facilissimo da trovare! .... .... ...
    Grazie per il report ! Spero che la community italiana cresca a dismisura !

    -Hornet

    RispondiElimina