martedì 20 maggio 2014

Sherlock Holmes (Fumetto-Gioco) - Recensione

Scritto da Chrys.

Chi ci segue con regolarità saprà già che un paio di settimane fa ho fatto una recensione dettagliata di Sherlock Holmes Consulente Investigativo uscito in italiano a cura della Asterion... a scanso di equivoci per gli occasionali oggi vi parlo invece del fumetto-gioco ispirato al famosissimo investigatore, edito in italiano dalla Cranio Creations. che si chiama semplicemente Sherlock Holmes. Spero apprezzerete la recensione quanto le due precedenti, anche se ci distacchiamo dal classico concetto di gioco di cui parliamo solitamente. :)

PS: In reltà questo articolo doveva uscire già parecchio tempo fa (il volume è uscito a Lucca Games) ma tra una cosa e l'altra e rimasto nel cassetto... ci tenevo comunque a parlarvene in quanto si tratta di un prodotto davvero molto valido. *__*

Nell'ultimo anno vi ho già parlato di fumetti-gioco in occasione delle altri due Fumetti-Gioco pubblicati da Cranio Creations (Pirati: Diario di un Eroe e Cavalieri)... questo volume ha alcuni elementi in comune con i due precedenti, ma premetto da subito che ha un approccio più "maturo" e punta chiaramente (per tematiche e meccaniche) ad un target decisamente più adulto. Non che gli altri non fossero apprezzabili da un adulto (credo anzi che molti degli acquirenti siano stati over 30 cresciuti a pane, fumetti e Lupo Solitario) ma erano volumi adatti anche a bambini e ragazzi... questa volta diciamo che sarà più difficile usare vostro figlio per giustificare l'acquisto alla moglie. ;)

Per la gioia di molti (e soprattutto per la mia) siamo comunque nuovamente di fronte a un libro-game trasposto però a fumetti, in cui impersioniamo il fido Watson alle prese con un'indagine che per una volta è nelle sue mani (seppur con la supervisione di Holmes). Dovremo investigare, interrogare, stare attenti ai particolari e analizzare bene le scene del crimine per venire a capo del mistero.

PS: le foto esemplificative che ho scattato del volume sono "spoiler-free" nel senso che sono punti obbligati di passaggio della storia, non contengono rivelazioni e sono comunque localizzati nei primi 20 minuti di lettura. ^__^

COS'E' UN LIBRO-GAME
Ne ho già parlato nei precedenti articolo ricopio pigramente quanto detto: un libro-gioco è un racconto in cui ogni tot righe/paragrafi di storia ci troviamo a fare noi delle scelte per conto del protagonista. Magari il racconto ci descrive dei rumori strani oltre una porta e noi decidiamo se aprirla, andarcene o origliare: ad ogni scelta corrisponde un numero di paragrafo a cui andare... lì la storia continua col personaggio che fa quella scelta e così via. I primi libro-game (o libro-gioco) erano solo dei racconti a scelte multiple, ma poi grazie all'influenza del gioco di ruolo la componente ludica è aumentata, introducendo caratteristiche del personaggio, inventario, punti vita, magie, regole di combattimento trasformando i libro-game in una sorta di gioco di ruolo senza master.

E IL FUMETTO CHE CENTRA?
In questo caso abbiamo un fumetto che funge da veicolo per un libro-game classico... invece di avere i paragrafi avremo la pagina a cui andare (in base alla scelta fatta), dove troveremo una o più vignette che ci mostreranno le conseguenze delle nostre azioni.. abbiamo inoltre alcune dinamiche originali legate alle indagini.

MATERIALI
Ci troviamo davanti ad un volume dimensioni A5 con copertina morbida contenete circa 150 pagine completamente a colori e stampate su carta lucida. Il risultato è un volume elegante e comodo da leggere e portare in giro. I disegni a me piacciono molto ma hanno un tratto particolare, quindi lascio valutare a voi in base al vostro gusto personale (che quando si parla di grafica e disegni è imprescindibile).


COME SI GIOCA
Come detto sopra la storia è intervallata abbastanza frequentemente da rimandi e scelte che ci fanno saltare da una paragrafo all'altro del volume costruendo così la nostra storia: in calce ad ogni pagina c'è scritto il numero (o i numeri) dei paragrafi della pagina in modo da permetterci di trovare quello che cerchiamo senza sfogliare le vignette col rischio che l'occhio cada su momenti futuri.Bisogna comunque stare attenti e concentrati su quello che dobbiamo leggere. ;)

Il paragone coi due volumi prcedenti (frutto della stessa casa editrice ma che con questo non condividono nè lo sceneggiatore nè il disegnatore) è naturale. Siamo di fronte a due differenze principali.

Se avete letto i precedenti volumi o le mie recensioni, la principale differenza è data dalla frequenza dei "cambio pagina". Mentre prima i paragrafi erano composti molto spesso da una sola vignetta e (di rado) da 4-5 vignette qui abbiamo molto spesso pezzi di narrazione più lungo: mediamnete una pagina ma spesso anche 3-4 pagine di vignette. La cosa era inevitabile in quanto trattandosi di un'indagine abbiamo interrogatori, racconti dei testimoni (vedi sotto) e molti altri elementi che richiedono una certa lunghezza di narrazione. Inoltre è stata fatta la voluta scelta di non spezzare troppo la narrazione, probabilmente per non distrarre il lettore dal mistero. Il risultato positivo è che questo volume si riesce a leggere in modo più scorrevole dei precedenti.

Ecco ad esempio il racconto di uno dei testimoni (la moglie della vittima)...

La seconda differemza importante è l'abbondante presenza di testo scritto, anche in questo caso motivata dal fatto di essere davanti ad una indagine, in cui sono necessari abbondanti dialoghi.

Il terzo fattore che lo differenzia dai predecessori è dato dalla rigiocabilità limitata: siamo di fronte ad un albo investigativo alla fine del quale accuseremo un colpevole... va da sè che purtroppo una volta risolto il caso sapremo troppo e non potremo più rigiocarlo (se non per fare più punti nel mini-gioco di trovare più simboli VR nascosti) a meno naturalmente di soffrire di problemi di memoria molto gravi (degni del film Mememento) o di sparaflasharci stile Man in Black.

Abbiamo inoltre delle novità importanti in questo volume rispetto ai classici libro-game:

Interrogatorii: trattandosi di un fumetto gioco investigativo abbiamo alcune particlarità aoltre ai soliti "bivi" di trama, Prima di tutto abbiamo gli interrogatorii, strutturati con una vignetta che presenta il testimone/sospettato circondato da vignette con tutte le domande che potremmo porgli... mentre le domande possibili sono 7-8 il regolamento ci impone un limite di 4 domande ponibili prima che l'interlocutore se ne vada o si stufi, obbligandoci a scegliere con molta attenzione in base alle nostre deduzioni e alle prove raccolte.

Esempio di interrogatorio: in questo caso possiamo fare solo 4 delle 7 domande,
ma possiamo anche farne meno, andarcene e tornare a fare le altre dopo...

Esaminare le scene: un'altra particolarità è la scena delle indagini che ci viene presentate con un disegno a tutta pagina contenente molti particolari e indizi, ciascuno con un numero che ci porta alle vignette in cui lo esaminiamo. Ma come insegna Holmes l'importante è osservare e non limitarsia  guardare: sfruttando a pieno il mezzo del fumetto dovremo stare attenti ad importanti particolari presenti nelle varie vignette apparentemente poco importanti ma che potrebbero aiutarci a risolvere il caso. In questo l'uso del fumetto è fondamentale. ^__^

Ecco la scena del crimine iniziale...

CONCLUSIONI
Questo gioco a fumetti mi è piaciuto molto e non posso che consigliarvelo. Non faccio mistero di esser un fan di Homes e quindi di innamorarmi facilmente delle produzioni a lui dedicate (dai libri originali fino alle splendide mini-serie Murder Rooms e Sherlock) quindi tenetene conto, anche se credo di riuscire comunque a dare un giudizio abbastanza oggettivo su dinamiche di gioco e bellezza della storia. ^__^

La rigiocabilità è molto limitata ma credo ne valga la pena e che il volume valga il suo prezzo per quantità/qualità (circa 150 pagine a colori su carta lucida) e per l'esperienza in sè. In fondo anche i tantissimi  librogame che ho letto spesso li leggevo una volta sola e potevo divorarli in poche ore, ma non mi son mai pentito. ;)

Va comunque detto che trovandoci a dover prendere appunti, segnarci indizi e tutto il resto (in modo non dissimile dal gioco da tavolo della Asterion) siamo davanti ad un libro che ci chiede un certo impegno e concentrazione e molta attenzione ai disegni, quindi non lo leggerete alla veloce. ;)


Sicuramente un prodotto che può fare la gioia dei fan dell'investigatore di Baker Strett, ma anche e soprattutto degli amanti/nostalgici di LibroGame e degli appassionati di fumetti. ^__^

L'albo ha un prezzo di copertina di euro 19,00 (come per i 2 fumetti-gioco già usciti) che potrete considerare tanto o poco a seconda dell'interesse e di quanto siete abituati ad acquistare fumetti... infatti in editoria ci troviamo spesso davanti ad albi di 150 pagine in quadricromia su quest'ordine di prezzo o a manga con 100-150 pagine bianco e nero formato A6 che arrivano a 6-7 euro. Paragonare il prezzo con quello dei classici giochi da tavolo che trattiamo solitamente non mi sembra molto sensato essendo tutta un altra categoria.

Come al solito potete trovarlo ance su Egyp.it oppure in negozi specializzati, fumetterie e alcune librerie.


--- Le immagini sono tratte dal regolamento o dal sito della casa produttrice. Tutti i diritti appartengono alla casa produttrice (Cranio Creations) le immagini e regole sono state riprodotte ritenendo che la cosa possa rappresentare una gradita forma di pubblicizzazione del gioco. ---

4 commenti:

  1. Lo presi qualche mese fà ma mi sono arenato dopo poche pagine, ora lo riprendo con più impegno :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Idem. Mi hai fatto venire voglia di riprovarci.

      Elimina
  2. Ero preoccupato non per i disegni, ma per il colore. Quando lo presi non mi accorsi di tutte quelle "macchie di colore" presenti nelle illustrazioni, e pensai di averne preso uno fallato. Guardando le immagini postate vedo che invece é normale. Meno male, ma a me non piacciono tanto, in certe vignette sono davvero pesanti.
    Cmq, storia bellissima

    un saluto a tutti
    nippo

    RispondiElimina
  3. riprendo l'argomento..
    nella prima pagina ci sono rappresentati tutti i personaggi della storia e nella mia copia (spero) alcune parole finiscono all'interno della rilegatura.... mi sembra un errore di impaginazione grossolano..
    Nella stessa pagina ci chiede di contare le lettere "R" ma a quale scopo ?
    scusate ma è la prima volta che faccio un librogame...
    2\

    RispondiElimina