martedì 24 giugno 2014

[giochi da zaino] Cherry Picking

[giochi da zaino] - Cherry Picking - Recensione di Nero79

Anche oggi vi parlerò di un piccolo giochino di carte  visto che sono diventati un po' la mia specialità qui sul blog. Da oggi battezzo questa rubrica giochi da zaino così chi non è interessato a giochi di questo genere può saltare direttamente l'articolo. Ho rinominato anche il titolo di un po' di articoli precedenti che rientrano in questo ambito e aggiunto giochi da zaino alle Etichette di ogni articolo così chi vuole scavare un po' nel passato può ricercarli e, se appassionato, trovare magari qualche piccola perla che si era perso.

Il gioco di oggi si chiama Cherry Picking ed è il primo gioco pubblicato di Jeroen Geenen, un neo-designer olandese. Cherry Picking è un gioco di carte con meccaniche di set collection per 2-6 giocatori pubblicato dalla tedesca Zoch Verlag.

Nel titolo, che era anche il nome del prototipo (raramente i giochi mantengono il titolo con cui l'autore li presenta agli editori), c'è tutta l'essenza del gioco... dall'ambientazione alle meccaniche... ecco perché la Zoch ha deciso di tenere il titolo originale invece di inventarsi qualche ZickoZackata tedesca delle sue.

Cherry picking vuol dire letteralmente "raccogliere le ciliegie" ma questa espressione inglese viene comunemente usata per indicare l'azione di scegliere accuratamente qualcosa. Infatti in questo gioco di carte raccoglieremo frutta dagli alberi (anche le ciliegie) ma per poter vincere dovremo scegliere accuratamente (per quanto possibile) quali frutti raccogliere.
Complimenti al designer per aver saputo distillare nel titolo tutta l'essenza del gioco.

Il gioco pubblicato
Nella scatola
La scatola di gioco contiene il regolamento. C'è pure in italiano anche se è stato tradotto così così... sento puzza di svizzerano (l'italiano che si parla in Svizzera) ma apprezzo che ci abbiano almeno considerati... se volete leggervelo lo trovate qui.
Abbiamo poi tutta una serie di carte illustrate in modo interessante e tutto sommato originale da Lena Hesse.
Una carta riepilogativa del calcolo dei punteggi, 6 carte albero corrispondenti ai 6 frutti in gioco (Ananas, Arancia, Banana, Ciliegia, Pera, Uva) e poi in ordine di importanza scale (senza valore ma fanno scegliere per primi un frutto sotto qualsiasi albero), jolly (senza valore ma fanno scegliere un frutto sotto qualsiasi albero), carte frutta (con diversi valori fanno scegliere il frutto sotto l'albero corrispondente) e infine carte cestino (con diversi valori fanno scegliere un frutto sotto qualsiasi albero per ultimi).

Una versione del Prototipo
Il gioco
A seconda del numero di giocatori vanno eventualmente rimosse alcune carte. Le 6 carte albero vanno in fila in mezzo al tavolo. Sotto ciascun albero va una carta a caso (sotto il ciliegio potrebbe esserci una ciliegia ma anche un qualsiasi altro frutto, una scala, un jolly o un cestino). Il resto delle carte va ripartito equamente tra tutti i giocatori rimuovendo dal gioco eventuali carte in eccesso in modo che ogni giocatore abbia lo stesso numero di carte in mano. A questo punto tutti i giocatori scelgono contemporaneamente una carta. Quando tutti hanno fatto si rivelano le carte e rispettando la gerarchia del gioco ognuno otterrà delle carte da aggiungere al proprio mazzo raccolta (coperto ci farà ottenere punti a fine round).
SCALA
Se un solo giocatore ha giocato una scala, questi potrà prendere una carta da qualsiasi albero e aggiungerla al suo mazzo raccolta lasciando la scala al posto della carta appena presa. Se più giocatori hanno giocato la scala, ognuno la aggiunge al proprio mazzo raccolta.
JOLLY
Se un solo giocatore ha giocato un jolly, questi potrà prendere una carta da qualsiasi albero e aggiungerla al suo mazzo raccolta lasciando il jolly al posto della carta appena presa. Se più giocatori hanno giocato il jolly, ognuno lo aggiunge al proprio mazzo raccolta.
FRUTTI
A questo punto si risolvono le carte frutta un frutto alla volta in qualsiasi ordine.
Se un solo giocatore ha giocato un tipo di frutto, questi aggiungerà la carta sotto l'albero corrispondente al proprio mazzo raccolta lasciando la carta giocata al posto della carta appena presa
Se più persone hanno giocato ad esempio Pera, il giocatore con il valore più alto sulla carta prenderà per primo nel proprio mazzo raccolta la carta che si trova sotto il pero lasciando la carta Pera che aveva appena giocato al giocatore che aveva giocato la carta Pera di valore inferiore. In questo modo anche se il nostro piano era quello di ottenere una determinata carta, molto spesso finiremo col prendere una carta lasciata da altri (a volte anche migliore di quella che eravamo intenzionati a prendere).
CESTO
Se un solo giocatore ha giocato un cesto, questi potrà prendere una carta da qualsiasi albero e aggiungerla al suo mazzo raccolta lasciando il cesto al posto della carta appena presa. Se più giocatori hanno giocato  il cesto, come per la Frutta si raccoglierà (da un albero qualsiasi) a partire da chi ha giocato la carta più alta lasciando il cesto sotto l'albero da cui abbiamo raccolto.

Si procede quindi giocando contemporaneamente un'altra carta e via così. Quando tutti i giocatori hanno esaurito le carte in mano termina il round e si calcolano i punti. Si moltiplica al quadrato il numero di scale in mano (una scala un punto, due scale quattro punti, tre scale 9 punti ecc... sta tutto sulla carta riepilogativa non preoccupatevi), i frutti e i cesti valgono il loro valore nominale con possibilità di ottenere punti bonus se si hanno i seguenti set:
- Macedonia (se avete collezionato un frutto per tipo +10 punti)
- Scorta (se avete collezionato 4 frutti dello stesso tipo +10 punti, 5 frutti dello stesso tipo +20)
Il jolly non vale nulla ma può essere aggiunto a un set per completare una macedonia o una scorta.

Ogni frutto (tranne i jolly) può essere utilizzato contemporaneamente sia in una Macedonia che in una Scorta.

Si prende nota dei punti e si procede giocando un totale di 3 round in questo modo. Alla fine dei 3 round chi ha totalizzato più punti è il vincitore.

Versione finale del prototipo
Impressioni
Una buona prima prova per questo autore esordiente con un gioco di carte a prima vista banale ma tutto sommato simpatico e che ti fa ragionare il giusto senza farti venire mal di testa.
Nonostante lo scoring "complicato" delle scale sembra piacere molto anche ai bambini e il tema è super family friendly.
Al mio gruppo piace giocarlo con i mazzi raccolta scoperti perché in questo modo la scelta della carta diventa un minimo più tattica. In effetti l'autore consiglia a chi vuole un gioco più profondo di fare proprio così (nel designer diary che racconta il concepimento del gioco e che trovate qui).

Qui lo trovate nel negozio online Egyp.it
-- Le immagini sono tratte da BGG (thanks to Jeroen Geenen o dal sito della casa editrice (Zoch Verlag), alla quale appartengono tutti i diritti sul gioco. Le immagini e regole sono state riprodotte ritenendo che la cosa possa rappresentare una gradita forma di presentazione del gioco e saranno rimosse su semplice richiesta --

2 commenti: