domenica 8 giugno 2014

Globall

scritto da MagoCharlie


Questa è una recensione che avevo nel cassetto da anni, di cui mi ero completamente dimenticato…purtroppo.
L’autore che ho conosciuto in diverse edizioni di IDEAG, Philippe Lerquin, dall’altro anno non è più con noi e di lui mi rimane oltre che uno splendido ricordo, al momento della produzione e del lancio di GLOBALL nel 2010 gli avevo dato assistenza “informatica” per il sito e la comunicazione.
Philippe era una persona fantastica, geniale e coinvolgente; chi ha avuto l’occasione di incontrarlo sicuramente conserva un ricordo speciale.
Ho deciso di riaggiornarla in qualche punto e proporvela in vista degli imminenti mondiali di calcio, ed è un mio modo molto semplice di ricordarlo.


“Finito il campionato di Calcio e VOI PATITI della sfera rotolante su manti erbosi siete già in trepidante attesa dell’inizio del Mondiale in Brasile?!? No problem, per la vostra estate c’è Globall!

oppure:

Finalmente è finito il campionato di Calcio e VOI ODIANTI di questo sport fatto da 11 persone in calzoncini che corrono dietro una palla cercate un gioco veloce di bluff per svagarvi sotto l’ombrellone e senza pensare all’incombente Mondiale di Calcio?!?!? No problem, per la vostra estate c’è Globall

Allora…non è ne un refuso ne sono impazzito…
Questa recensione può iniziare in tutti e due i modi dato che oggi parliamo di un simpatico filler che fa dell’immediatezza e del tema il suo punto di forza. Ma se il tema calcistico non piace, Globall è godibilissimo anche da chi (come me…) non si interessa del calcio.

Globall è un gioco di bluff e di scommesse di Philippe Leurquin, pubblicato nel 2010 da Callao Games
Il gioco accoglie da 2 a 6 giocatori. E’ un filler molto veloce (circa 20 minuti) e a parer mio molto ben riuscito.

I MATERIALI
Il gioco si presenta subito “elegante” con la scatola di metallo ottima da utilizzare in questo periodo al mare. Aprendo la scatola troviamo:
64 carte suddivise in: 16 carte Squadra (con lo sfondo di un ½ campo di calcio) + 42 carte arbitro in sei colori differenti + 6 carte regolamento (in 6 lingue differenti tra cui l’italiano).
6 matite
1 blocchetto segnapunti

Aprendo subito la scatola si percepisce la cura con cui questo gioco è stato sviluppato e pubblicato: mazzetto di carte, matite e regolamento sono separati e nel coperchio interno è attaccato un utilissimo adesivo che graficamente sintetizza lo svolgimento di ogni round di gioco, rendendo ancora più semplice l’apprendimento delle regole.
Non molti giochi del genere danno in dotazione delle matite, necessarie ai fini del gioco, per risparmiare sul prezzo di vendita. Qui c’è tutto, pronto per essere giocato senza dover necessariamente elemosinare foglietti e penne per giocare.

Il gioco è del 2010, uscito per inseguire l’onda entusiastica pre mondiali di calcio, ma che oggi giorno è piacevolissimo rigiocare anche al di fuori dell’evento sportivo in se… benchè oggi ve lo presento alla vigilia dei mondiali 2014!

IL GIOCO
Globall è un gioco davvero molto semplice: i giocatori sono spettatori e scommettitori durante le ultime fasi del mondiale di calcio. Davanti ai loro occhi vedranno sfidarsi 8 squadre dai quarti di finale fino alla finalissima del campionato del mondo e dovranno via via “influenzare” con le proprie carte la partita e scommettere di volta in volta su ogni singolo match.

Preparazione
Ad ogni giocatore viene data una matita e un foglietto preso dal blocchetto segnapunti. 
Ogni giocatore prende uno dei set di sette carte “arbitro”. Ogni set colorato contiene:

1  carta da Due palloni (aggiunge 2 gol)
2 carte da Un pallone (aggiunge 1 gol)
1 carta espulsione (toglie 2 gol)
2 carte ammonizione (toglie 1 gol)
1 carta infermiere (nessun effetto…è un bluff!)

Vengono poi scelte tra le 16 disponibili le 8 squadre che saranno protagoniste di questa partita, le restanti 8 escono dal gioco. 
A questo punto le 8 squadre scelte vengono messe in ordine sparso sul tavolo, i giocatori dovranno scrivere di nascosto sul retro del proprio foglietto segna punti chi secondo loro vincerà il mondiale tra le squadre sul tavolo.
Fatto ciò, le 8 squadre vengono mischiate e poste a due a due sul tavolo, così da avere 4 coppie di squadre che si affronteranno, ovvero avremo 4 diversi match per i quarti di finale.
Si prende una coppia di squadre a caso e il gioco ha inizio!
Come si vede, ogni squadra sulla sua carta ha già un numero di palloni stampati, questi vengono considerati come gol segnati da quella squadra alla fine del primo tempo. 
Avremo come da esempio in figura il match Brasile – Argentina che alla fine del primo tempo vede in vantaggio il Brasile con un 4 a 3 (figura 2 nell’immagine di riepilogo).
A questo punto, i giocatori SE vogliono, possono influenzare il secondo tempo della partita con il proprio set di carte arbitro giocando coperte fino ad un massimo di 2 carte su uno dei 2 lati del campo; ovvero aiutando (con carte pallone) o svantaggiando (con ammonizioni o espulsioni) una delle due squadre del match.

Quando nessuno dei giocatori non vuole o non può più giocare carte (ricordiamo che ogni giocatore ha 7 carte da usare in 7 partite) il match finisce. SENZA scoprire le carte ma osservando solo quante carte sono state giocate per ogni squadra, i giocatori scrivono il loro pronostico specificano la sigla della squadra che risulterà vincitrice sul proprio foglio segna punti. Dopo che tutti i giocatori hanno scritto il loro pronostico, si girano tutte le carte arbitro in gioco e si calcolano i gol fatti e subiti aggiungendo gli eventuali malus.
Nella parte 4 della figura di riassunto vediamo che alla fine del secondo tempo il vincitore è l’Argentina con 5 a 2.
In caso di parità, si guardano SOLO i palloni presenti sulle carte (cioè il risultato del primo tempo..), se vi è un’ulteriore parità, si gioca nuovamente il match con nuove carte arbitro.

Chi ha indovinato la vincitrice del match guadagna tanti punti quanti sono i palloni presenti sulla squadra appena battuta (nel nostro caso 4, visti i palloni sulla carte del Brasile). Gli altri che non hanno indovinato segneranno zero.
La carta della squadra vincitrice viene messa da parte per le semifinali e la carta della squadra perdente più TUTTE le carte arbitro giocate durante il match vengono scartate.
Il gioco continua così disputando le restanti 3 partite dei quarti di finale, poi la semifinale e la finalissima!

FINE DEL GIOCO
Dopo la finale i giocatori segnano come sempre chi ha indovinato chi tra le due squadre vince il match e vengono rivelate anche le scommesse di inizio partita scritte sul retro del proprio foglietto: chi avrà indovinato la squadra campione del mondo avrà un bonus di 5 punti (chiamato nel gioco GLOBALL BONUS).
Si sommano così tutti i punteggi ottenuti e chi ha più punti è il vincitore.

CONSIDERAZIONI FINALI
Globall è personalmente uno dei giochi a cui ho giocato di più negli ultimi anni; perfetto per le vacanze e per un buon gruppo di amici (ospita fino a 6 giocatori, ma posso consigliare anche partite a coppie dove uno è la mente di previsione dei match e l’altro è il braccio che influenza le partite, arrivando quindi a 12 persone!).
La meccanica non è delle più innovative, ma a mio avviso veste bene rispetto ad altri giochi il tema calcistico.

E’ esattamente quello che molti richiedono in un gioco light: semplice, veloce, immediato e molto molto interattivo e caciarone. Sinceramente consiglio vivamente l’acquisto di questo gioco, è un “must” accanto a filler in stile Saboteur, Sei, Stichelin, Heckmeck etc….

-- Immagini tratte da BGG - Tutti i diritti sul gioco appartengono all'Autore ed alla Casa editrice (Callao Games). Le immagini e regole sono state riprodotte ritenendo che la cosa possa rappresentare una gradita forma di presentazione del gioco. --  

1 commento:

  1. C'è un minimo di deduzione o va completamente a caso? Mi spiego: leggo che si tratta di un gioco di bluff, ma c'è qualcosa su cui posso basarmi per capire cosa sta cercando di fare il mio avversario?

    RispondiElimina