martedì 19 agosto 2014

[Anteprima] Dungeon Saga

scritto da Agzaroth


Mi ero ripromesso di non caderci più. E difatti sono ancora in bilico...

Non che io abbia fatto chissà quanti Kickstarter, però a qualcuno ho ceduto.
Poi è stata la volta di HeroQuest 25 Anniversary Edition e lì non è stato possibile tirarsi indietro. Per questo ho guardato inizialmente con sufficienza questo Dungeon Saga della Mantic che, in pratica si propone un po' come un doppione del più famoso dungeon crawler di sempre.
Ma è davvero così? Diamo un'occhiata più da vicino.



IL KICKSTARTER

siamo ora sopra i 400k dollari, quando mancano ancora meno di un paio di settimane alla fine. Non so se si supererà il milione, ma sarà comunque un bel successo.
Il materiale, come vedete dall'immagine, è già parecchio e tanto altro se ne può aggiungere con gli add-on (a pagamento) che hanno costellato un po' tutta la campagna.
Infatti alcuni stretch goals non facevano altro che sbloccare nuove aggiunte a pagamento: cosa discretamente antipatica, per la verità.


Comunque siamo già a quota 11 eroi, 5 boss e tanti, tanti mostri (una 50ina, per ora). Dopo un inizio esclusivamente in tema nonmorti, si sono sbloccate anche nuove avventure costellate dai classici orchi e goblin, mettendo in tavola il più classico dei mondi fantasy (come si evince anche dai personaggi: barbaro, nano, mago, elfo, paladino...).



Come ultimo colpo di coda la Mantic ha tirato fuori anche del mobilio 3D, tanto per non lasciare dubbi su quale sia il gioco di riferimento a cui Dungeon Saga si ispira. Non si sa bene di che natura e qualità siano questi pezzi, tuttavia cose di questo genere fanno sempre piacere.

Ora manca solo il mega-mostro-finale e dovrebbero essere pronti per l'impennata finale di pledge.


IL GIOCO

Ma come funziona questo Dungeon Saga? a quale pubblico si rivolge? Vediamo nel dettaglio.
Quattro eroi affrontano 8 missioni ala ricerca del Necromante che sta infestando il reame col suo sciame di nonmorti.
L'impianto è quello classico, ancora una volta preso da HeroQuest: prima l'attivazioe degli eroi, poi quella del Master, che può attivare un numero di mostri indicati ogni volta dallo scenario.
Il turno del personaggio è molto semplice: movimento, poi azione. l'azione può essere attaccare, tirare (se si hanno archi et similia) oppure castare una magia. Bere una pozione è gratis.
Ogni eroe ha 3 valori sulla scheda: movimento (di quante caselle massimo può muoversi); dadi (il numero di dadi tiraro in combattimento); armatura (il valore soglia da superare quando si combatte per avere chances di ferirlo). Inoltre ognuno ha anche una abilità speciale eroica utilizzabile solo una volta per partita. Gli eroi hanno 5 ferite ciascuno: subita la quinta, un eroe si considera intrappolato e, di solito, lo scenario finisce per tutti con una sconfitta collettiva.



Ogni modello ha una base quadrata che ne definisce il fronte e il retro.  Queste due zone sono importanti per la linea di vista e per i bonus/malus in combattimento.

Come si combatte? l'attaccante (che è il giocatore attivo) e il difensore tirano tanti d6 quanti sono indicati nella propria scheda. Se si è feriti e/o se si è accerchiati da più modelli, si tira un dado in meno; allo stesso modo ci si difende con un dado in meno se si è attaccato alle spalle. Tirati i d6, si scartano immediatamente quelli non superiori al valore di armatura del difensore. gli altri vengono confrontati appaiandoli dal più alto al più basso. L'attaccante infligge una ferita per ogni risultato superiore o per ogni risultato non appaiato a un dado del difensore. Ad esempio, attaccando con 6,5,3 contro 6,4, l'attaccante infligge due ferite (una per il 5 che supera il 4 e una per il 3 solitario).


In ogni attacco gli eroi possono subire solo una ferita, indipendentemente da quanti colpi sono andati a segno. I mostri invece hanno una sorta di "scaletta", per cui, prendendo ad esempio lo scheletro, un singolo colpo non sortisce effetto alcuno, due trasformano uno scheletro in un mucchio d'ossa (che può poi essere ricostruito dal Necromante), tre distruggono lo scheletro definitivamente.

Il tiro funziona come come l'attacco in mischia, ma non può essere sfruttato se si è ingaggiati. Per le magie, a disposizione del mago, ci sono invece speciali carte, distinte in Arcani Minori e Maggiori. I maggiori necessitano di un turno per ricaricarsi, quando spesi, mentre i minori possono essere utilizzati una volta ad ogni attivazione.

Il Necromante muove ed agisce col numero di miniature indicate dalla scenario. Ha inoltre a disposizione diverse carte con cui potenziare le proprie azioni/mostri e anche interrompere il turno degli eroi per sferrare attacchi a sorpresa. Il mazzo non è molto grosso ma sufficiente per lo scenario e in grado di fornire quel minimo di strategia e imprevedibilità in più per il cattivo.


Poche altre regole fanno da corredo a questo impianto base. E' possibile disingaggiarsi da un combattimento subendo però attacchi di opportunità; ci si muove in diagonale purchè almeno una casella ortogonale adiacente sia libera; le porte si sfondano con un attacco oppure, nel caso di porte magiche, con un apposito incantesimo.

Le regole avanzate introducono le trappole e poco altro, ma nulla che non possa essere velocemente padroneggiato. Gli scenari (almeno i pochi che ho visionato io) non sono molto vari e di solito terminano appena uno degli eroi muore o quando gli eroi riescono a sfondare la porta che accede al livello successivo.

Nelle regole alpha che ho visionato non si accenna ad una progressione dei personaggi e credo non sarà contemplata, dato che gli scenari possono tutti essere giocati singolarmente.

PRIME IMPRESSIONI
Il gioco è pronto out of the box e scenicamente gratificante. Le miniature verranno fornite in un colore uniforme, diverso per le varie fazioni.
I tiles sembrano molto dettagliati e suggestivi e resta da vedere quantità e qualità degli elementi scenici 3D.

A livello di gameplay, lo avrete capito, si è presa sostanzialmente la base di HeroQuest con qualche idea di D&D. Il che non è assolutamente un male, per me, perchè si mantiene il gioco semplice e veloce, a tutto vantaggio dell'immedesimazione e senza rinunciare a quel minimo di tattica che impedisce al gioco di diventare un mero tiro di dadi.

Mi preoccupa il fatto che al Necromante, per vincere, basta uccidere un singolo personaggio: già vedo tutti i mostri accanirsi contro un singolo eroe (il solito povero mago?) in barba a qualsiasi verosimilianza e ambientazione.

Il sistema di magia è semplice ma caratterizzante: finalmente il mago è l'unico ad avere accesso agli incantesimi (ed è davvero scarso in mischia). il sistema è un po' più "buono" di quello di HeroQuest, in cui ogni incantesimo speso è un incantesimo perso, ma comunque efficace e limitante, dato che le magie più forti vanno ricaricate ed è in ogni caso possibile lanciarne solo un paio per turno.

Il combattimento è veloce e intuitivo, fortunoso quanto serve per lasciare sempre il brivido dell'imprevisto e tattico quel poco (linea di vista, attacchi alle spalle, accerchiamento) che basta per donare un minimo di profondità al tutto.
Lascia un po' interdetti tutto il sistema di attribuzione delle ferite, sia agli eroi che ai mostri, ma immagino sia funzionale al gameplay.

Un po' monotoni i nemici, trattandosi in pratica solo di nonmorti, ma si può supplire (a pagamento, però) con l'add-on per gli scenari con orchi e goblin.


Anche gli eroi non hanno tutti lo stesso appeal. Penso a giochi come Mage Wars, in cui a tutti i personaggi hanno tentato di dare una forte caratterizzazione e fascino, tanto che vorresti provarli tutti, anche quelli a cui normalmente non avresti mai pensato. 

Qui si va dall'esclusivo elfo con due spade superfigo fino all'halfling guerriero con un preservativo in testa. Sul serio, qualcuno è contento dello stretch goal dell'hafling anticoncezionale?

In conclusione un dungeon crawler di difficoltà medio-bassa, con qualche buona idea, poca originalità e soprattutto una valanga di miniature. Se non avessi predgiato HQ25AE mi ci sarei fiondato immediatamente, essendo una delle cose più vicine al vecchio gioco e più ricche di componenti viste ultimamente .

Ci sono ancora un paio di settimane per riflettere e soprattutto per vedere quali altri stretch goals si sbloccheranno. Magari un bel drago potrebbe costituire il colpo finale alla mia indecisione...


Tutte le immagini sono tratte da Kickstaretr e appartengono all'autore e alla casa editrice. Sono state riprodotte pensando possano essere una gradita forma di promozione e verranno rimosse su semplice richiesta.

22 commenti:

  1. Per plastica precolorata, intendono monocolore (tipo vecchio heroquest) o già dipinte con livello di dettaglio presente nelle foto?

    RispondiElimina
  2. Capisco che si possa dire sempre "se ti interessa vattelo a cercare" ma credo che sia giusto, anche per correttezza agli autori, mettere nell'articolo un link diretto alla pagina kicjstarter.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eccolo:
      https://www.kickstarter.com/projects/1744629938/dungeon-saga-the-dwarf-kings-quest?ref=nav_search

      Elimina
  3. Ma siamo sicuri che le miniature sono dipinte? Perchè nella foto della componentistica sono tutte rosse e grigie?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A 'sto punto mi metti il dubbio...

      Elimina
    2. Comunque ho appena chiesto direttamente, così ci togliamo il dubbio.

      Elimina
    3. Nella pagina KickStarter è esplicitato:
      "All figures supplied unpainted, painted examples for reference only. No assembly required."

      Peccato.. :(

      Elimina
    4. Già , ho chiesto direttamente e la risposta é quella...

      Elimina
  4. sono tra i primo ad aver aderito al KS ( una cosa impressionante, nemmeno 20 secondi dopo l'inizio eravamo in 300..) e confermo che le miniature sono non dipinte. per colored pòlastic intendono che sono di plastica rossa ( eroi) e di altro colore i mostri. come nel kickstarter di Mars attack dove gli alieni sono azzurri, i marines bianchi e gli eroi rossi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ringrazio Francesco per la disponibilità e la cortesia con cui mi è venuto in aiuto sul KS di questo gioco

      Elimina
  5. Ciao Agzaroth, scusa se vado fuori tema ma leggo che hai partecipato allo KS di HeroQuest 25. Siccome ci ho partecipato (e pagato...) anche io ma non ho ricevuto nessuna mail volevo sapere da te se sei nella stessa condizione o se tu sai qualcosa, al momento io potrei dire solo che mi hanno fregato i soldi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sul sito della gamezone puoi accedere con le credenziali che dovrebbero averti mandato via mail, una volta loggato è disponibile la sezione hq25ed dove puoi acquistare il gioco nella versione che preferisci e saldare il tutto. ovviamente è presente il codice sconto pari al pledge versato durante la campagna.

      Un saluto a tutti e complimenti ad Agz per l'articolo

      davide

      Elimina
    2. Ciao anch'io ho partecipato al KS di HQ25. Sei stato nell'area clienti della GameZone M. ? Lì trovi l'area creata per chi ha partecipato. Trovi tutti i prodotti che puoi aggiungere per confermare il tuo acquisto. Alla fine c'è un codice da aggiungere per togliere i soldi che hai già anticipato nel KS di Lanzanos. Se hai fatto tutto correttamente e non hai variato le scelte che avevi fatto nel KS (se vuoi lo puoi fare... se ho capito bene...), ti rimangono da saldare solo le spese di spedizione (al max. € 35.81 per un liv.3 Europa) e saldate quelle puoi stampare la fattura. Io per stare più tranquillo (ma lo sarò quando avrò il giocone tra le mani) ho contattato la GZM e gli ho chiesto conferma che tutto fosse in regola. La risposta via mail è arrivata prontamente e mi avvertiva che tutto era andato a buon fine. Spero di esserti stato d'aiuto. Ciao

      Elimina
    3. Ciao Maurizio. Fai come ti hanno detto qui sopra e se hai ancora problemi, vieni in Tana nella sezione dedicata e chiedi pure:
      http://www.goblins.net/phpBB3/viewforum.php?f=91

      Elimina
    4. Ciao, ma voi avete richiesto la versione di HQ25 in inglese o in italiano?
      Vedendo la traduzione dei loro post in inglese mi sono molto preoccupato, contengono errori davvero grossolani, quindi ho pensato, figuriamoci come sara' l'italiano se la qualita' in inglese e' questa.... Mi sogno di notte carte con erroracci o sviste clamorose.
      Che dite, inglese o italiano?

      Elimina
    5. Il problema è che a me non è arrivata nessuna mail, inoltre ho pure scritto ma non mi è mai arrivata risposta... Sono molto preoccupato...

      Elimina
    6. Insisti con le mail e usa anche il modulo contatti sul loro sito.
      Il punto è che a quanto pare usano il sito per le comunicazioni ufficiali e non le mail. Per cui ogni tanto date un'occhiata. E in ogni caso tempestateli di mail, se volete sapere qualcosa.
      Comunque molti hanno già pagato le spese di spedizione senza problemi e a Saragozza GZ ha mostrato un video sull'avanzamento dei lavori, per cui qualcosa si muove...
      Per la traduzione in italiano: la Tana dei Goblin si è offerta di tradurre tutto con professionalità e gratuitamente. Hanno dato risposta positiva ma ad oggi non abbiamo ricevuto altro che tale conferma, purtroppo.

      Elimina
    7. Ciao, hai provato a contattarli alla mail info@gamezoneminiatures.com ? Io ho chiesto oggi se il gioco me lo spedivano in italiano perché la scelta non veniva specificata in nessuna sezione dell'ordine e tempo mezz'ora mi hanno risposto. Non sono sempre così celeri, ma di solito rispondono. Io ormai da qualche mese parlo sempre con Isabel della Game Zome per qualsiasi info, dalla frase da inserire, ai pagamenti ecc. Spero di esserti stato d'aiuto. Ciao
      Enrico

      Elimina
  6. Oggi hanno aggiunto altro odd-on pesantini....certo a voler prendere tutto o quasi si superano i 300 dollari...

    RispondiElimina
  7. Il gioco mi sembra un classico...
    Ma i modelli meritano davvero molto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Occhio che tanti sono solo disegni e a volte con la plastica la Mantic pecca un po'...

      Elimina