martedì 9 settembre 2014

Novità dalla GEN-CON

Scritto da Chrys.

Come saprete ad agosto si tiene ogni anno la Gen Con ad Indianapolis... si tratta della più importante fiera americana aperta al pubblico dedicata ai giochi*, pur essendo più piccola di quella di Essen (che non a caso è la più importante a livello internazionale)... le case sono meno e quesi tutte americane ma per quest'ultime si tratta della più importante occasione dell'anno, anche perchè molte non sono presenti poi ad Essen.

* In realtà in USA esiste anche la Toy Fair di New York, che è molto più grande (credo anche più di quella di Essen) ma è dedicata genericamente al giocattolo, mentre questa è specificamente rivolta a giochi da tavolo, di carte e di ruolo.

Molte case hanno quindi approfittato per presentare le loro novità... vi riporto a seguire in ordine sparso quelle che ritengo essere le più interessanti. Alcuni li abbiamo già trattati (va che bravi siamo!!) mentre altri li tratteremo a breve. ^__^

KINGSPORT FESTIVAL
Iniziamo a parlare di questo titolo italianissimo ideato da Andrea Chiarvesio e Gianluca Santopietro ispirandosi al racconto "The Festival" di H. P. Lovecraft. I giocatori si mettono nei panni di diversi gruppi di cultisti che competono per diventare il culto più importante della città.

Il gioco potrebbe essere semplificato come "Kingsburg con Cthulhu" e condivide infatti col famoso titolo di Chiarvesio/Iannaco molte meccaniche: i giocatori tirano tre dadi, quello con la somma minore inizia, si piazzano i dadi per invocare i favori delle divinità (talvolta perdendo sanità) si prende il controllo di edifici/quartieri ampliando il culto e ogni tanto tutti affrontano eventi e minacce (gli investigatori). In aggiunta troviamo poi degli scenari di gioco che modificano le regole e gli obbiettivi standard.

Non ho ancora potuto provarlo (da noi arriverà a breve) ma confido che il buon Andrea che mi legge me ne farà provare una partita con la sua copia appena possibile, così ve ne faccio una bella recensione. Mal che vada troverete comunque una anteprima che sto scrivendo. ;)



SHERIFF OF NOTTINGHAM
In questo interessante gioco di bluff per 3-5 giocatori interpretiamo dei mercanti che cercano di introdurre nel mercato di Nottingham merci (sia quelle legali che quelle illegali, più lucrative) cercando di guadagnare il più possibile e senza farsi beccare in caso di merci illegali. 

Ogni turno un giocatore lascia i panni del mercante ed interpreta lo sceriffo (corrotto) che, ignaro delle merci nei carri, decide chi passa senza controlli, chi verrà ispezionato... inutile dire che reciproche accuse, accordi sottobanco e corruzione saranno all'ordine del giorno. ^__^



LEGENDARY: ENCOUNTERS
Forse qualcuno di voi avrà avuto modo di provare Legendary, un interessante deck building cooperativo con scenari a tema supereroi Marvel.
Questa è la versione ritematizzata, con alcune modifiche, a tema Alien, con tra le carte i vari protagonisti delle pellicole che cercano di sopravvivere alla terribile minaccia aliena.

Sicuramente nulla di innovativo, ma potrebbe sdoganare questo gioco verso chi non era attratto dalla tematica supereroica


STAR WARS: ARMADA
Gioco di battaglie spaziali della FFG ispirato a X-Wing ma con meccaniche nuove studiate per le astronavi di grandi dimensioni con tutto quel che comporta tra bassa governabilità e lentezza della catena di comando... troveremo anche gli squadroni di caccia (che però qui sono rappresentati in 3 per ogni basetta, essendo cambiata la scala)... finalmente potremo guidare gli incrociatori imperiali. ^__^

Un gioco che probabilmente renderà molti di noi più felici e più poveri. ;)
Ne trovate una mia anteprima dettagliata pubblicata ad agosto.



CASTLES OF MAD KING LUDWIG
Il Re è un amante dei castelli e ha deciso di farsi costruire il più grande e speciale mai visto... ogni giocatore costruisce il suo castello una stanza alla volta... il primo giocatore sarà il mastro costruttore che deciderà i prezzi delle stanze acquistabili al momento: ma dovrà fare attenzione perchè gli altri compreranno e poi a lui resterà da pagare quella invenduta! Ogni stanza da punti in base a vari criteri.

Dopo un certo numero di turni il gioco finisce e si contano i punti definiti da stanze, obbiettivi, combo e soprattutto dall'aver soddisfatto le strampalate richieste del Re, che cambiano ad ogni partita. Molto bello l'effetto finito dei castelli le cui stanze sono tessere sagomate in cartonato.



HYPERBOREA
Torniamo aparlare di Andrea Chiarvesio, stavolta con Pierluca Zizzi, che ci deliziano dopo 2 anni di sviluppo con un gioco che molti di noi hanno già potuto provare a Modena e agli Asterion Days quando era ancora un prototipo... ed è già sulla wish list di molti. Si tratta di un gioco di conquista, sviluppo ed esplorazione basato su una innovativa meccanica di "bag building" che sicuramente rivedremo in altri giochi. 

Ne abbiamo già parlato molto (qui gli americani sono arrivati secondi ^__^) quindi se volete approfondire vi rimando ai nostri vecchi articoli sull'argomento.



SAMURAI SPIRIT
In questo gioco cooperativo per 1-7 giocatori di Bauza, chiaramente ispuirato a "I 7 samurai" di Kurosawa, siamo un gruppo di samurai che difendono un villaggio da successivi assalti di banditi e da un boss finale. 

Ogni turno dobbiamo valutare quali minacce far passare (distruggendo difese e, finite queste, fattorie) e quali affrontare da soli o in gruppo. Affrontare nemici ferisce ma fornisce esperienza che rende più forti. 

A fine partita deve essere in piedi almeno una fattoria e abbastanza contadini per coltivarla e ricostruire il villaggio.



IMPERIAL SETTLERS
Un gioco di sviluppo civiltà di Ignacy Trzewiczek, l'autore di Robinson Crusoe, Legacy: The Testament of Duke de Crecy, Stronghold, 51st State, ecc. Il gioco è una reimplementazione delle meccaniche di 51st State questa volta fortunatamente ritematizzate (la grafica del precedente gioco per me è stempre stata un grosso deterrente) a tema "The Settlers" (parlo del vecchio videogioco). 

Il gioco (che è nella mia wish list da tempo. ^__^) include 4 civiltà (Egiziani, Barbari, Giapponesi, Romani) ma sono già state annunciate future espansioni.

Il risultato è un piccolo capolavoro e sono certo che potrebbe attirare ai tavoli anche molti giocatori e giocatrici normalmente rimbalzati da giochi di questo tipo. Per tutti i dettagli vi suggerisco di leggere lo splendido articolo partorito pochi giorni fa dalla tastiera di Agzarot.



STAR WARS: IMPERIAL ASSAULT
Come potete notare la FFG è intenzionata a sfruttare fino all'osso la licenza... eccovi quindi la meccanica base di Descent applicata al mondo di Star Wars: a sentirlo dire la prima volta ho avuto un brivido ma devo dire che il risultato sembra eccellente.

Nella scatola troviamo un sacco di miniature, 30 missioni, scenari interni/esterni di vari pianeti, personaggi speciali (due booster pack, Dart Vader e Luke Skywalker, inclusi nel set base) e una modalità di gioco secondaria skirmish 1 contro 1 a completare il tutto.

Anche di questo trovate sul blog una anteprima dettagliata scritta a 4 mani da me e Simone.



KING OF NEW YORK
Questa riproposizione di King of Tokyo ne condivide molte meccaniche ma lo amplia con la possibilità di distruggere edifici, una mappa più grande divisa in quartieri e l'intervento dei militari quando i mostri fanno troppi danni.

Non so se abbia un senso per chi già possiede King of Tokyo, sebbene a leggere in giro sembra che le aggiunte lo abbiano reso più vario e superiore all'originale. Staremo a vedere...




X-COM
Gioco ispirato al famosissimo gestionale/tattico per PC (e anche PS3 nell'ultima incarnazione)... in questo cooperativo affronteremo la minaccia aliena e tenteremo di respingerlo mentre al contempo studieremo corpi e tecologia aliena per sviluppare i nostri armamenti.

Per maggiori info vi lascio all'ottima anteprima scritta da Fabio.

8 commenti:

  1. Grazie Chrys, adesso ho realizzato che non potrò mandare i figli all'università!
    Ottimo articolo come sempre...
    La mia wishlist contiene Hyperborea, Kingsport Festival e SW Armada.

    Speriamo di poterli provare presto. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie dei complimenti (e chiedi scusa ai tuoi figli da parte mia)... io son messo peggio perchè vorreai anche Samurai Spirits, Imperial Settlers e SW Imperial Assailt... doh!

      Elimina
  2. bella sintesi :)
    mi intrigano CASTLES OF MAD KING LUDWIG, STAR WARS: IMPERIAL ASSAULT e HYPERBOREA.
    spero di poterli provare a LUDICA qui a Roma a Novembre :)

    RispondiElimina
  3. Ludica e' stata cancellata perche' non aveva abbastanza pubblico...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. NUUUOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
      :'''(

      Elimina
  4. I miei titoli non li commento, ma Imperial Settlers lo aspetto anche io...

    RispondiElimina
  5. A parte i titoli di Andrea... per puro campanilismo ;) (...nonè vero!!!) , voglio provare Imperial Settler e Kings of New York

    RispondiElimina