martedì 11 novembre 2014

Giochi, Video e Videogiochi

Scritto da Chrys.

Ultimamente capita sempre più spesso che da un gioco da tavolo nasca una versione digitale, e non sto parlando dei vari siti/software per giocare in remoto, ma di veri e propri videogiochi o app.

A pensarci bene è logico perché un bel gioco significa una meccanica rodata e divertente e i costi di creazione di un videogioco (fintanto che parliamo di un videogioco/app di questo tipo... lasciamo perdere le produzioni tripla A) ha costi abbastanza contenuti.

Non a caso in questi ultimi anni si sono moltiplicate le produzioni di questo tipo... tralasciando le versioni digitali dei classici (dama, schacchi, ecc.) forse i primi sono stati proprio i ragazzi della Days of Wonder, seguiti poi a breve distanza dalla FFG che può oggi vantare diverse edizioni digitali di alcuni suoi titoli di punta come Elder Sign (con tanto di espansione solo per la controparte videoludica), Hey That's my Fish, Talisman (che presenta una divertente versione "solitario" a missioni) e tanti altri editori. Troviamo così anche Agricola oppure vari giochi recenti: anche Kingsport Festival avrà una versione digitale in uscita a breve.

Mentre parlavo di questo con un mio amico che ha creato una decina di mesi fa Unnecessary Pixels (un canale YouTube dedicato ai videogiochi, soprattutto quelli particolarmente originali o innovativi, e che contiene al suo interno diversi format interessanti), gli ho suggerito che avrebbe potuto dedicare una puntata ogni tanto a una trasposizione di un gioco da tavolo... come potete immaginare dal video sotto ha colto al volo l'occasione.

GIULIA GIOCA...
Il format scelto per questo primo tentativo è "Giulia Gioca...": in questo format vediamo montati assieme 3 video, uno in primo piano con il gioco giocato in tempo reale, un box con i due commentatori che ci parlano del gioco e un secondo box che riprende Giulia, la tester ufficiale che ogni volta viene sbattuta davanti alla telecamera senza sapere cosa dovrà giocare quella sera e senza aver mai provato prima il gioco. Ovviamente tutte e tre le riprese sono in real time durante la partita di Giulia.

I due commentatori che vedete sono Federico e Paolo, e sono entrambi appassionati sia di videogiochi che di boardgames (Paolo è anche l'autore di Dungeon Bazar, l'ultimo titolo della Cranio Creation), mentre Giulia è una simpaticissima ragazza appassionata di giochi e videogiochi, nonché foto-modella nella vita reale. Se volete essere aggiornati sui loro prossimi video iscrivetevi al canale. ;)


Fateci sapere se il video vi è piaciuto... potrebbe anche nascere una collaborazione periodica in cui farci recensire varie conversioni di giochi da tavolo in uno dei format che elenco sotto (a seconda di cosa si adatta meglio). ^__^

Se il gioco vi è piaciuto mi permetto anche di suggerirvi un paio di altri video di questo format come "Giulia Gioca.. Spelunky" (gioco roguelike che per me è diventato una droga *__*) oppure "Giulia Gioca... Crypt of the Necrodancer" uno stranissimo e geniale ibrido tra un gioco di ruolo ed esplorazione dungeon alla Zelda e un rythm'n game (tipo Dance Dance Revolution o Rockband) che ha anche l'indubbio vantaggio di essere la puntata speciale per i fan "Giulia in Bikini". ;)

E per sorridere un po' concedetevi anche un episodio di SadoMax (in cui il povero Max viene costretto a forza a giocare a giochi difficilissimi e frustrantissimi ^__^).

UNNECESSARY PIXELS (link al canale)
Il canale è ancora agli inizi ma dopo pochi mesi può già contare circa 116 video suddivisi in format anche molto differenti tra loro per tematica e presentatori; oltre a Giulia Gioca di cui abbiamo già parlato, abbiamoad esempio Free to Play (dedicato ovviamente ai giochi gratuiti), Il Semaforo (gameplay commentati di demo con voto "semaforico"), Accesso Anticipato (recensioni di giochi completi che vengono inviati loro prima della data di lancio), SadoMax (in cui viene torturato ludicamente il povero Max) e The Last Door (l'intera partita giocata dell'omonima avventura grafica a tema lovecraftiano, divisa in episodi... un po come vedere un telefilm... per capirci: un po' come vedersi "Indiana Jones & The Fate of Atlantis" della Lucas come fosse il quarto film*).

* per quanto mi riguarda "Il Teschio di Cristallo" NON è un film di indiana Jones, così come Scrubs finisce alla stagione 8; l'unico vero quarto film di Indiana Jones per me è proprio il gioco della Luca Arts. ^__^



6 commenti:

  1. Ogni volta penso facciate il massimo possibile, e voi invece riuscite sempre ad inventarvi qualcosa di nuovo! Grandissimi! Il video è molto divertente... ora però mi aspetto di vederne presto altri.
    Continuate così.
    Marco

    RispondiElimina
  2. Ora, per ricambiare il favore, dovreste inaugurare una serie di video in cui giocate alle trasposizioni da tavolo di videogiochi.
    Già vi immagino mentre provate Fruit Ninja, Angry birds, Cut the rope o Farmerama :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà abbiamo già fatto un sacco di articoli su giochi derivati da videogiochi. ^__^
      Se spulci nell'archivio troverai la recensione di Gears of War, la preview di X-Com, vari articoli su Civilization, la recensione di Angry Birds... senza contare gli articoli della serie Vetust tra cui troviamo Pac Man e Donkey Kong. ;)

      Elimina
    2. Sempre mettendola sullo scherzo... ma io parlavo di video :)

      Elimina
    3. Haha... scusa, avevo letto male.. ^__^

      Elimina