martedì 26 maggio 2015

Dark Tales: Cappuccetto Rosso - Recensione

Scritto da Chrys.

Oggi è il turno di un espansione, in particolare della scatolina "Cappuccetto Rosso" che è la seconda espansione dell'ottimo titolo di Pierluca Zizzi edito dalla Dv Giochi, ovvero DARK TALES (2-4 giocatori, ~30 minuti); le espansioni necessitano del gioco base, ma possono essere acquistate indipendentemente.

Ammetto di aver conosciuto il gioco base un po' in ritardo... lo vidi già ad Essen (ma per abitudine quando sono là mi concentro sui titoli non di editori italiani) e poi mi è passato di mente finchè non l'ho provato a Modena, col solo set base, assieme ad un mio amico (grazie Vitale) che ne era incuriosito. 

Alla fine da modena sono uscito con la scatola base e con le due espansioni (questa di cui vi parlo e Biancaneve), quindi l'impressione buona me l'ha fatta sicuramente... vediamo assieme come se la cava invece questa espansione. ^__^

In questo contesto non approfondirò le regole genarali del gioco soffermandomi su quanto l'espansione aggiunge al titolo... per avere una meccanica del regolamento base (peraltro molto semplice da imparare) vi rimando all'articolo di Fabio dedicato alla scatola base di Dark Tales.


NELLA SCATOLA
La scatola e piccolina e compatta e, come per l'altra espansione, una volta "smontata" la fustella e aperto il mazzo di carte, il contenuto è agevolmente inseribile interamente nella scatola base di Dark Tales; anche in quest'ottica la scatola è in cartoncino leggero... va detto che la confezione è molto bella e all'interno ha un sacchettino per i token e un inserto per le carte quindi è anche interessante da tenere (io ho fatto così).

Nella scatola troviamo, a tema con l'ambientazione, un mazzo di 21 nuove carte giocabili in formato tarocchi (8 tipi diversi), 2 nuovi obbiettivi a tema, 10 token speciali "cestini del pranzo" e una manciata di punti vittoria.

A livello grafico il gioco è impeccabile e le carte sono splendidamente illustrate con immagini degne di finire su un calendario... è stato infatti mantenuto il tono ammicante e sexy che già dominava la scatola base, e Dany Orizo si riconferma un illustratore bravissimo anch qui. O__O

COSA AGGIUNGE?
Integrare questo mazzo nel mazzo base sicuramente aggiunge una buona dose di varietà, sia perchè gli effetti di queste carte interagiscono con quelle del mazzo base (e viceversa) sia perchè il nuovo tema aggiunge tutta una nuova parte tattica legata ai due nuovo obbiettivi che ruotano attorno ai cestini del pranzo.

A tal proposito è importante sottolineare che l'obbiettivo finale "cappuccetto rosso" estratto per la partita non sostituisce quello del gioco base ma lo affianca, e dovremo quindi tenere d'occhio più cose.

A livello di carte, senza spoilerarvele tutte, le nuove meccaniche ruotano come immaginabile principalmente attorno a Cappuccetto Rosso, Nonna, Cacciatore e Lupo, oltre che attorno ai nuovi token "cestino del pranzo".


Cappuccetto Rosso: inizia la partita in gioco accanto alla Notte e quando la abbiamo davanti ci conferisce un bonus diverso ogni turno in base alla carta giocata (+1 carta / +1 PV / +1 cestino /  passa cappuccetto e gioca una carta extra) il che la rende strategicamente molto forte. Inoltre da regolamento questa fanciulla non potrà mai essere scartata (eventuali effetti scarto su di lei la riportano in centro tavola) nè essere presa in mano (eventuali effetti prendi in mano su di lei la mettono in gioco davanti al giocatore). Questo vuol dire che per tutta la partita verrà sballotatta in giro dai vari effetti (compresi alcuni di quasto set come ilmazzo di fiori profumati che la attirano, o come il lupo).

Lupo: quando entra in gioco finisce davanti al gicoatore e mangia subito due carte femminili in gioco (centro tavola o giocatore) mettendole sotto la carta e dando 2 PV per ciascuna, più 1PV a ogni fine turno per ogni Nonna o Cappuccetto nella sua pancia.

Cacciatore: conferisce 1PV immediato per ogni lupo in gioco, poi ne sceglie uno e lo uccide (scarta) liberando le evantuali fanciulle nella pancia del lupo che andranno al giocatore.

Nonna: ad ogni fine turno fa 1 PV per ogni giocatore con almeno un cestino del pranzo.

Le altre carte del mazzo fanno effetti studiati per attirare Cappuccetto Rosso o per ottenere cestini del pranzo. Gli obbiettivi nuovi conferiscono, in base ai cestini,  punti vittoria addizionali o altri oggetti dalla riserva (andando così in possibile combo con l'obbiettivo base).


TIRANDO LE SOMME
Se il gioco base vi è piaciuto secondo me è un ottima espansione, che aggiunge carte ed obiettivi, e pertanto nuove combo e strategie. Il gioco base è infatti molto interessante ma allo stesso tempo non ha una longevità estrema. Questa espansione da una ventata di aria fresca, anche grazie a cappuccetto rosso che sfrutta una meccanica tutta sua parallela al gioco.

Parlando di ambientazione... questa c'è e le cartesono molto ben tematizzate, ma questo è comunque un gioco che per me è praticamente astratto dato che non è che si vada a creare una "storia" giocando. Diciamo che tutto quel che si poteva fare per ambientarlo è stato fatto.

La grafica del gioco resta in compenso bellissima... adoro il tocco un po' dark/goth dato alle fiabe e ai loro personaggi ed alcune illustarzioni meriterebbero serenamente un poster.

Le carte una volta mescolate al set base possono essere tranquillamente separate grazie all'icona apposita in basso a destra, riportando il mazzo allo stato originale. Le carte sono solo 21 quindi la procedura è abbastanza semplice.

Questa espansione confrontandola con la prima uscita risulta secondo me meno complessa da spiegare, ed è la prima che userei se la volessi aggiungere in una partita: aggiunge infatti un solo oggetto (dove l'altra ne aggiungeva diversi) e presenta dinamiche più semplici.

L'espansione allunga la partita anche se in modo non eccessivo (circa una decina di minuti di gioco in 4 giocatori); il manuale suggerisce un sistema per eliminare 10 carte dal mazzo base, ma personalmente mi sembra un po' arzigogolato (bisogna toglierne dieci a caso, ma tutte diverse) e alla fine si fa quasi prima a giocare con tutte dato che tra 20 in più o 10 in più poco cambia.

L'espansione aggiungendo carte permette di fatto anche di aggiungere un 5° GIOCATORE... dico di fatto perchè da regolamento il gioco resta per massimo 4 giocatori, ma sinceramente non ne capisco il motivo. Il mazzo passa da 48 carte (max 4 giocatori) a 68 carte, quindi c'è tutto il margine per un giocatore in più: ho già provato la cosa al tavolo coi miei giocatori e la partita è filata liscia e senza intoppi... e nessuno si è reso conto che stavamo giocando un gioco da quattro in cinque. Se vi capita provate e non resterete delusi!!

Parlando di prezzo, che i portafogli son magri per tutti, l'espansione viaggia sui 13-14 euro che è un prezzo tutto sommato giusto sia di mera produzione (contando box, fustella e carte) che di valore aggiunto. Se avete il gioco base è sicuramente un must-have. ^__^

Come al solito potete trovarla in vendita anche da Egyp.it.

-- Le immagini possono essere tratte dal manuale del gioco o dal sito della casa produttrice (dVGiochi) alla quale appartengono tutti i diritti sul gioco. Le immagini e regole sono state riprodotte ritenendo che la cosa possa rappresentare una gradita forma di presentazione del gioco. --

3 commenti:

  1. Preso Dark Tales (base) e giocato molte volte anche con ragazzi più giovani, rimane sempre quell'amaro in bocca: è troppo poco,necessità di espansioni..... quindi tra Biancaneve e Cappuccetto Rosso,direi che il gioco renderà giustizia non solo per l'ottima grafica delle carte.....
    Per me un bel filler.....piaciuto molto......

    RispondiElimina
  2. Ho preso adesso il gioco, ma non ho capito una cosa: le 2 espansioni non possono essere giocate insieme? Si deve scegliere quale aggiungere al gioco base?

    RispondiElimina
  3. Ciao,
    Mi è poco chiara una cosa:
    il regolamento ufficiale dice che quando il lupo cattivo viene ucciso dal cacciatore, le fanciulle nella sua pancia vengono liberate e poste a terra davanti al giocatore.
    Ma se nella pancia del lupo sono presenti ad esempio cappuccetto rosso e la zingara, la stessa zingara deve essere posta lo stesso a terra davanti al giocatore? Perché essendo una carta che giochi e scarti subito non vedo l'utilità di farla rimanere a terra scoperta dal momento che non è una sua caratteristica.
    Grazie mille.

    RispondiElimina