lunedì 31 agosto 2015

Essen 2015 e dintorni - Parte VII

scritto da Fabio (Pinco11)

Ad un mesetto dalla fiera ancora andiamo relativamente lenti nelle uscite di manuali e conferme dei titoli che saranno sugli scaffali.
Ogni anno, come ben sappiamo, c'è sempre qualcuno che si perde per strada, ovvero qualche produttore che 'buca' clamorosamente l'uscita di Essen e quest'anno ho idea che la cosa potrà verificarsi per qualcuno, complice anche il fatto che a questo giro la fiera cade proprio all'inizio del mese di ottobre.
In ogni caso la lentezza con la quale tutto si è mosso sinora sarà prodromica al caos che sicuramente si scatenerà nelle prossime settimane, nelle quali andranno a confluire un gazillione di comunicati stampa.
Vabbè, l'effetto finale non potrà che essere quello di arrivare ad Essen con ancora un sacco di roba da scoprire ... ;)


Argentum

L'editore tedesco dopo aver azzeccato diversi bei titoli (come Hansa Teutonica e Yunnan) lo scorso anno non ha troppo convinto con il suo El Gaucho, per cui quest'anno è chiamato a confermarsi tra quelli di livello.
Il titolo proposto è Antarctica, di Charles Chevalier (per 2-4 giocatori, tempo 45-90 minuti, mi sembra indipendente dalla lingua) ed il tema è quello dello sfruttamento (scientifico ...) delle capacità produttive del territorio polare.
Il tabellone (immagine a lato di Andreas Resch tratta da BGG) ricorda per certi aspetti Aquasphere, perchè è diviso in otto settori circolari, nei quali trovano posto le navi dei giocatori, i loro scienziati e gli edifici ed il flusso della partita è scandito dal volgere del sole (un bel dischetto giallo), il quale, sciogliendo i ghiacci, consente ai giocatori di muovere le proprie navi, attivandosi.
Ci sono poi dei tracciati ricerca da percorrere, carte, edifici tridimensionali e via dicendo, il tutto nel classico manualetto di otto pagine (qui in inglese).
E' per me entrato nella lista dei 'provali/comprali' ... ;)

Hans im Gluck

Russian Railroad era stato una bella sorpresa di due anni fa, essendo un bel cinghialino, ma spiegato superbamente ed alla fine molto lineare nel suo sviluppo.
E' sicuramente un titolo di pregio e ammetto di averlo messo sul tavolo meno di quanto meriterebbe, per cui sono lieto (io, che normalmente odio le espansioni) di annotare che è prevista l'uscita dell'aggiunta German Railroads, la quale prevede, come già accaduto in passato per altri add on della casa del maialino, tre diversi moduli aggiuntivi, applicabili al gioco base singolarmente o tutti insieme.
Il primo consiste, come da nome, in una nuova mappa di gioco (sulla scheda individuale), ovvero nuove linee (con nuovi bonus) costruibili, cosa che ha la potenzialità di cambiare del tutto le strategie di gioco. 
Il secondo invece aggiunge un filone nuovo, che è quello della filiera del carbone, grazie al quale dovrebbe essere possibile sia garantirsi un introito (di punti?) fisso, sia potenziare le proprie ferrovie.
Il terzo, infine, consentirà, grazie a regole apposta per il morto (dummy player) anche il gioco in solitario.

Lautapelit

I finlandesi terribili, che si sono fatti strada nel cuore degli appassionati con titoli come Eclipse e Nations, propongono un titolo che rievoca i fasti di un gioco per computer che solo gli anta - anta come me ricorderanno con una lacrimuccia, ovvero M.U.L.E.
Si trattava all'epoca di un gestionale spaziale per c64 (se non erro), per cui il passo nel farlo diventare un gestionale da tavolo non è, a pensarci bene, poi così epocale.
I primi dettagli ci parlano di un titolo per  3-4 giocatori, dalla grafica curiosamente colorata (per gli standard nordici direi quasi che han preso un colpo di sole ...), con un bel 90-120 minuti nella casella del tempo medio a partita (dipendente dalla lingua, perchè ci sono carte con scritte ...).
Tra le meccaniche sono previste il gestione azioni, le aste, il prezzo variabile delle merci e si parla di una forte interazione tra i giocatori.
Anche questo è nella lista dei titoli da tenere d'occhio ;)

Competo

Qui andiamo nell'ambito dei giochi di abilità con un titolo che visivamente ricorda i giochi con i piattelli dei luna park di una volta, ma che sfrutta qui il magnetismo.
L'idea è quella che si deve cercare di indirizzare la palla nella buca altrui, colpendola però grazie ad un paletto che si deve muovere utilizzando un magnete sotto al tavolo da gioco. Nel farlo di dovrà fare attenzione a non avvicinarsi troppo ad altri magneti presenti nel tavolo, che disturberanno il normale sviluppo del gioco ...
Idea simpatica e titolo che avrei voluto giocare da piccolo ... ;)
Klack è il nome e Mikkel Bertensen è l'autore di questo titolo per due giocatori ..

Cubiko Games

Anche qui abilità, ma stavolta sotto forma di flicking game, ovvero gioco nel quale si devono dare delle schicchere ai pezzi.
I materiali prevedono la classica plancia di legno, che reca stavolta il classico foro nel mezzo e non ai lati e le cose da colpire non sono nè tonde, nè piatte, ma sono dei dadi ...
Il gioco si chiama Jamsumo di Gavin Birbaum ed il titolo, per 2-4 giocatori, è fruibile con due diverse modalità di gioco (Jam e Sumo), nelle quali rispettivamente si gioca per liberarsi dei dadi o tenerli in gioco. I numeri sui dadi servono per sommare i punti ... ;)

Foxmind

A questo giro ho preso la mano con i giochi di abilità, per cui chiudo questa carrellata con un altro di essi, ovvero Maze Racers, di Andy Geremia, che ho individuato come potenziale acquisto per il regalo a mio figlio.
Il gioco è semplice e prevede che ogni giocatore (da 2 a 4) riceva una speccie di vassoio in plastica, sul quale deve attaccare i pezzi magnetici a disposizione, per costruire un labirinto. Finita la costruzione i giocatori si scambiano i labirinti creati ed ognuno dovrà essere il più veloce a portare la palla da un lato all'altro del labirinto creato dall'avversario, semplicemente ondeggiando il proprio 'vassoio'.
Anche qui ho idea che nel mio immaginario i giochi di una volta, ingombrantissimi, che erano nei bar, abbiano un peso nel farmi notare queste cose ... ;)

--- Le immagini riprodotte sono tratte dai siti delle case citate (o da BGG), alle quali spettano tutti i diritti sui giochi in questione e sulle immagini stesse, le quali sono proposte ritenendo la cosa gradita forma di presentazione dei giochi di cui si tratta, Le immagini saranno comunque rimosse su semplice richiesta ove la loro presenza a corredo del post non sia gradita. ---

Nessun commento:

Posta un commento